Due meglio di uno. Un motto che può essere esteso a molte aree, e il linguaggio sembra che non è un’eccezione. Fino a qualche anno fa, essendo in grado di parlare due o più lingue, o, che è lo stesso, essendo bilingue, è stato associato con alcuni problemicome la convinzione che ha aumentato la confusione, e favorito di bassa autostima. Questo punto di vista persistente per molti anni e ha portato a molti genitori di evitare di parlare con i propri figli in due lingue diverse. Ma le ricerche condotte in questi ultimi anni dai neurologi, psicologi e linguisti stanno andando in una direzione totalmente opposta.

Che cosa è veramente l’essere bilingue

Prima di entrare nel dettaglio circa gli effetti del bilinguismo, è importante essere chiari su certe idee. Il fatto di essere bilingue implica che una persona che ha un evidente predominio in due lingue diverseal punto che è considerato “nativo” in due lingue. Tuttavia, in molti casi, quando si parla di bilinguismo, non mi riferisco proprio a questo, ma:

  • La capacità di una persona di dialogare e comunicare oralmente in entrambe le lingue.
  • La lettura di competenza in due o più lingue sopra l’oralità e la compressione.
  • Una persona può essere bilingue in virtù di essere cresciuti apprendimento e l’utilizzo di due lingue, o può imparare una seconda lingua, dopo aver appreso prima.

Bilinguismo, quindi, copre una varietà di contesti diversi: un bambino spagnolo tratta di una scuola nel Regno Unito può avere un buon livello di inglese, ma non si può essere in grado di conversare o di utilizzare l’inglese parlato nel contesto della classe. In termini di competenza, un bilingue persona può avere livelli molto elevati in entrambe le lingue o una limitata competenza in un e di essere più competenti nell’altro. Da tutto ciò possiamo trarre almeno una idea chiara: il bilinguismo è un etichetta correlatiuna questione di grado e soggettivo, perché è un concetto che implica l’esistenza di una lingua (“meglio”) e una lingua B (non come “buono”).

Vantaggi del bilinguismo, quello che la scienza dice

Sembra che i vantaggi di parlare una seconda lingua, dovrebbe essere ovviola facilità di viaggiare, lavorare, fare amici, connettersi con altre culture, per interagire con un numero maggiore di persone, ecc, E le parole è quello che usiamo per descrivere quello che si vede, più parole sai, migliore sarà la nostra percezione.

Quando si impara a parlare una lingua diversa dalla nostra lingua madre, anche imparare a estendere il nostro sguardo sul mondo. Ma, al di là della linguistica benefici, la ricerca ha cercato di andare oltre. La teoria, in effetti, per molti anni sul bilinguismo (o multilinguismo) dice anche che ci sono alcuni vantaggi a causa è associato con bilinguismo:

  • Vecchi capacità del cervello, come cambiare tra le attività e per la lotta contro le distrazioni. Bilingue che le persone sono costantemente valutare il linguaggio utilizzato, quindi, sono sempre “di formazione” il cervello, lo fa in modo inconsapevole.
  • Capacità di risolvere i problemi grazie ad una “coscienza metalinguistics” più forte e il fatto che essi possono classificare meglio le informazioni pertinenti di cui non è. Questo significa che è possibile focalizzare la vostra attenzione su ciò che è importante e prendere decisioni in modo più efficace.
  • Miglioramento della memoria e del pensiero che consente alle persone di lavorare con una maggiore quantità di informazioni, che amplia la propria base di conoscenza e di comprensione.
  • Una maggiore comprensione sociale perché persone bilingui tendono a muoversi in un mondo sociale più complesso, favorisce una maggiore sensibilità nei rapporti personali.

È ciò che i ricercatori chiamano il vantaggio bilingue. La maggior parte dei benefici sono evidenti sia nelle persone che hanno imparato due lingue prima dell’età di tre anni, come in quelle persone che hanno fatto così tardi. Alcuni studi suggeriscono anche che il bilinguismo potrebbe avere effetti a lungo termine e la prevenzione delle malattie neurodegenerative.

Imparare le lingue e la pratica di loro su base regolare durante tutta la vita ritardare l’insorgenza dei sintomi della malattia di Alzheimer fino a cinque annisecondo uno studio pubblicato in ScienceDirect. Secondo gli esperti, il bilinguismo sarebbe creare una sorta di “riserva cognitiva” che potrebbe ritardare l’insorgenza della malattia.

Bilinguismo, un allenamento per il cervello

L’apprendimento di una nuova lingua è il cervello come esercizio è per il corpo: aiuta per stimolare e migliorare le connessioni nel cervello. Anche se è difficile calcolare il numero esatto di persone bilingue nel mondo, un sondaggio Eurobarometro stabilito che “un po’ più della metà degli europei, il 54%, sono bilingue”, anche se altri studi rappresentare una ipotesi che più della metà della popolazione mondiale è bilingue. Solo il 13% di tutti i paesi dell’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) sono ufficialmente monolingue.

Le varie indagini non sono stati in grado di determinare esattamente il motivo per cui i vantaggi; ma è mischiato diverse possibilità, come ad esempio il fatto che passare più lingue aiuta ad allenare il cervello (sarebbe simile a persone che imparano la musica). Inoltre, quando l’apprendimento di due lingue contemporaneamente, questi sono costruiti sulle stesse reti neurali, che non sono completamente identici, ma sono molto sovrapposti.

È normale, per esempio, che quando un bambino bilingue, inizia a parlare, la struttura di frasi un po ‘ più lentamente rispetto monolingui, perché il nostro cervello ha di selezionare tra tutte le parole e tutte le strutture grammaticali equivalente nelle due lingue. Gli esperti sottolineano, tuttavia, che fino a ora i benefici sono stati dimostrati utilizzando metodi di laboratorio altamente sensibile e non so se giocano un ruolo determinante nella vita quotidiana.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter