Il vitello e di manzo più di 48 mesi in generale), ci sono infinito tagli utilizzabile, anche se molti non imparano a identificare ciascuno, né di conoscere il modo migliore per cucinare, o che prezzo sarebbe giusto per noi, di non dare il gatto per lepre, che, letto hip prezzo della bistecca, che vale più del doppio.

Sapere di aver consultato un infografica di Paolo Diaz, macelleria e dealer in carne che hai creato il tuo account su Instagram sotto il nick @detallista_de_la_carne con “l’impegno che la gente mangia carne di qualità, perché tende a sembrare costoso, il prezzo di un chilo, ma non c’è niente di rifiuti, a differenza del pesce”.

Vista questo post su Instagram

Questa settimana, spiega il 16 per 1 taglio di carne di manzo, i loro usi culinari e alcuni consigli per ottenere una più elevata redditività!! #macelleria #macellaio #macelleria #macellaio #masterchef #masterclass #meatlovers #carne #rivenditore #detallistasdelacarne #gourmet

Una pubblicazione condivisa di vendita al Dettaglio di Carne (@detallista_de_la_carne) l ‘ 8 Giugno del 2020 a 1:50 PDT

Secondo i numeri che corrispondono con le parti della mucca nell’infografica, prendere nota per la vostra prossima lista della spesa:

1. Controfiletto

È all’interno della colonna vertebrale, nella sua parte inferiore, in riñonada dell’animale. È la carne più tenera, la più appetibile e più succosa, anche se non deve essere la parte migliore, perché si possono trovare altre texture che si stanno rompendo meglio in bocca, a seconda dell’uso culinario. Quale sarebbe l’ideale? Come materie prime come tartare di manzo, hojaldrado a Wellington, in medaglioni sulla griglia o aprire una farfalla per chi ama lo più chiusi, meno crudito. Tra i 29 e i 35 euro al chilo.

2. Lonza di alta

Se l’animale ha tredici costole, la lonza, il alto a partire dal quarto o quinto, a seconda della zona geografica, a decorrere dalla parte posteriore del collo o il comune, che è chiamato a sonagli. È la bistecca con l’osso, la parte più succosa della colonna vertebrale, grazie al grasita che avete, che è ottimo da gustare alla griglia o alla griglia, anche se è tagliata diverse costole insieme, ci viene il rostbeef. Da 17 a 25 euro il kilo. Se il macellaio rimosso l’osso, è considerato bistecca, e viene fuori 19-22 euro al chilo.

3. Lonza di sotto

È appena sopra il filetto, la parte centrale del tronco dell’animale. Normalmente, pozzi e venduti come bistecca (per il ferro), o come una bistecca più facile da masticare per i bambini e i nonni della colonna vertebrale e di alta. Ha più sapore di questo, ma non è così succosa, così non serve a nulla roastbeef, sarebbe troppo secco. Esce fra 15 e 17 euro il kilo. Il T-Bone è il filetto sotto con il filetto di manzo, o qualsiasi altra cosa, che unisce le due parti dell’animale. Una moda alla piastra o griglia per 20 a 22 euro al chilo.

4. Coperchio

È la parte interna della coscia, la parte più grande della gamba. È raccomandato per impanati, cachopos e riempitivi, perché passano i filetti di molto pulite e grandi, piuttosto tenera. Tra i 10 e i 12 euro al chilo. Sulla copertina, nasconde un segreto nella forma di una pera, un muscolo weenies conosciuta come la lombata di bambino (amore). Ben tagliati, di dà per quattro o cinque medaglioni che si può fare passare per la bistecca, ad eccezione perché sono più asciutto e per il prezzo.

5. Rack

È sotto la schiena alta e la gonna. In america latina, è più tipico nel grill e può fare hirviéndolo e poi cuocere, che è di lusso. In Spagna, se è tagliato in sezione trasversale, serve come una buona bistecca per barbecue; e longitudinale, tirare fuori le costole, uno alla volta, con la parte carnosa della gonna che si adatta pegadita, per dare più sostanza alla stufato. Esce 6.95 euro il kilo.

6. Soffocare

È venuto anche al di fuori della gamba, sopra il ginocchio, e dà a bistecche sulla griglia, più soft rispetto a quelli del cap. Di solito lavoro in medaglioni, che appaiono per la bistecca, per dimensione e spessore, ma sono filetti. La differenza si nota nella texture, che è più dura, mentre il filetto viene eseguito il rollback. La soffocano ha un labbro, che, per rendere la fonduta di carne per i bambini, è perfetto. Esce 12 euro il kilo.

7. Ago

Essa è la continuazione della lonza alta, quei quattro o cinque prima costole fino al suono della campana. Di quella parte, le prime due chili sarebbe filetto di prima B, molto simile a lomo alto, ma più brutto e più aperto. La carne viene fuori più oleosa, separati, più muscoli, il frate di più. Gli altri cinque o sei chili sono per stufati, spezzatini, o per rendere le piazze in generale. Va etra gli 8 e i 9 euro il kilo. La parte superiore dell’ago ci dà la diga, che, come la mucca è più scarso che il maiale, è considerato più di un negozio di gastronomia e vale tra i 14 e i 15 euro al chilo.

8. Spalla

Si trova nella parte anteriore del braccio (cosa sarebbe la mano) e offre una bistecca di prima B per il ferro. Esso ha due parti: il centro, simile a l’anca, e il nervo, noto anche come il controfiletto in inglese, che è usato per fare bistecche sulla griglia, in forno sigillato per 30 minuti, o in umido in pentola. Esce grande comunque perché è come una spalla di agnello e gelatinoso dal centro. Va etra i 10 e i 12 euro il kilo.

9. Morcillo

È la gamba, la tibia, il osobuco; il gemello di essere capito; una parte con un condensato di sapore e di consistenza gelatinosa che viene utilizzato per il cotto e tagliato a dadini. Esce 10 euro il kilo.

10. Anca

Esso ha due parti, la coda, che è una carne tenera per fare in forno barche, tipo un roti; e il cuore, ideale per bistecche supertiernos di un dito di spessore, in alcuni luoghi, è indicato come un coccio di carne di manzo. Esce 12 o 13 euro il kilo. La parte anteriore del cuore è il letto di fianco, chiamato falso filetto perché, una volta tagliato e cucinato, è molto difficile distinguerli, tranne che per il prezzo: 14 euro al chilo.

10. Brazuelo

Si può passare attraverso un falso morcillo, perché è la loro, allora anche è gelatinoso, ma qualcosa di più carnose e con meno thread. Serve allo stesso scopo, per il cotto tagliato a dadini e, anche per le carni macinate. Esce a nove euro il kilo.

11. Giro

Viene fuori la gamba ed è adatto anche per roti barche, per il forno o carne in salsa in inverno, e per impanare in estate, perché lasciando bistecche molto pulito, con una forma circolare e un pic-nic sono superprácticos. Per 11 euro il kilo.

12. Gonna

È la gabbia toracica e la continuazione delle coste del lombo alta, la bistecca con l’osso, che contiene le costole e la loro carne, lasciando il vuoto e le pose. Come c’è poca carne, e attaccato all’osso, è più economico, anche se la sua qualità è superiore. La sua controparte sarebbero le costolette di maiale, in modo che la griglia viene fuori formidabile. Il resto della gonna che non va con le costole è utilizzato per hamburger o tritato. Va a sei euro il chilo.

13. Scruff

È il lato brutto dell’ago nel collo, molto sgradevole per gli occhi, perché si tende ad avere un po ‘ di sporco o l’ossidazione del sangue, ma supertierna per rendere cubi per lo spezzatino o tritare. Va sette euro il kilo.

14. Contro

È nella parte esterna della gamba, è difficile che il coperchio serve per rendere cachopines, panatura, o qualche snack per i bambini, perché lascia superlimpia, e vale la pena di 10 per 11 euro il kilo. La sua punta è chiamato tapilla o picaña, perfetto per il forno, rodizio, barbecue, bistecche, barbecue; è uno dei più famosi e quotati. Fuori 12 di 14 euro il kilo.

15. Coda

Stufato di coda di bue stufato, che sono diventati così tenero che si può rompere con le mani per schiacciare le ossa. Vendita per 12-13 euro il kilo.

16. La testa del cilindro

È in gamba posteriore, sotto il morcillo, infatti, rotto a metà, si potrebbe ceppo come morcillo molto carnosa e un po ‘ gelatinosa. Vale la pena fare stufati. Va per 10 euro il kilo.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter