Tubi di girasole: questi sono i quattro grandi rischi di mangiarne troppi

Tubi di girasole: questi sono i quattro grandi rischi di mangiarne troppi

Anabel, lettore e partner di avnotizie.it, ci scrive la seguente richiesta nel corpo del testo di una e-mail: “Ciao. Vorrei sapere quali benefici e svantaggi ha da mangiare tubi di girasole. Mi piacciono molto ecome di solito i dolci di tubi in sale d’acqua, che hanno, credo, meno sale. Mi hanno detto che sono troppo dannosi. Posso mangiare l’equivalente di 100 grammi al giorno.”

Per il momento, la prima cosa che dobbiamo fare è cercare quante calorie è coinvolto un apporto giornaliero di 100 grammi di tubi di girasole. Il risultato, secondo la Fondazione Nutrizionale Spagnola (FEN), è 580 Kcal per 100 gche è lo standard con cui vengono misurate le composizioni nutrizionali. Per sapere se tale importo è alto o basso, possiamo ad esempio confrontarlo con l’equivalente Kcal di 100 g di mela: 50. Se dividiamo il Kcal dei tubi per quelli delle mele, gettiamo un’equivalenza di circa 11,5 mele per 100 g di tubi.

Aumento di peso

Intendo, a livello calorico, la quantità di tubi giornalieri che Anabel mangia corrisponde a undici mele e mezzo, certamente molto. Tubi di girasole sono un alimento altamente calorico a causa della loro composizione ad alto contenuto di grassi, che confina con 60 grammi. Non per niente sono la fonte di olio di girasole. Pertanto possiamo già anticipare il nostro partner che 100 grammi al giorno non sono raccomandati perché contribuiscono senza dubbio all’obesità e al sovrappeso.

Va dato in mente che questi 100 grammi coprono circa un terzo a un quarto del fabbisogno calorico medio di una donna tra i 30 e i 50 anni, secondo le tabelle dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, che è tra 1.600 e 2.200 Kcal al giorno, a seconda dell’attività. In altre parole, perché Anabel probabilmente manggerà altre cose, è probabile che generi un eccesso di calorie giornaliere che lo rendono finto, sia più sedentario e sicuramente aumenti il rischio di incidenti cardiovascolari. 

Aumento del rischio di incidenti cardiovascolari

Quindi le calorie sono una buona motivo per il nostro partner di moderare il consumo di tubi di girasolema non l’unico. L’aumento del rischio cardiovascolare non si verificherà solo a causa di calorie in eccesso e un ipotetico (non abbiamo più dati da Anabel) inclini all’obesità; può essere causato dall’assunzione di sodio. Secondo il FEN offrono 3 mg di sale nascosto quando la quantità totale di sodio giornaliero raccomandato è 2 grammi.

Non sembra molto, e più considerando che questo sodio è chiaramente compensato per una fornitura di 700 mg di potassio, che è molto notevole. Ma questo è così ogni volta che ebviano il sale che viene aggiunto a loro quando li si cucina e che ammolla il guscio che facciamo schifo. Questo può aumentare i livelli di sodio molto anche se, ok: il sale aumenta la tensione solo nel caso di persone già ipertensive, vale a dire sensibili in se stesse all’azione degli elettroliti sulla pressione sanguigna.

Ma questa quantità di sale rende la ritenzione di liquidi favorevole, come spiegato in Quali alimenti ci fanno trattenere i liquidi e quali ci aiutano a rilasciarli? . D’altra parte, mentre il profilo di acido grasso dei tubi è interessante nei grassi insaturi dominanti, dobbiamo stare attenti. La ragione è che la maggior parte di questi grassi sono acido polinsaturi, quasi tutto (per non parlare di tutto) acido linoleico, un omega 6 con proprietà infiammatorie.

Normalmente questo acido grasso è compensato dalla presenza di altri acidi grassi omega-3, e sappiamo già che il sano è un buon rapporto omega 3/6. Ma nel caso dei tubi di girasole, non c’è quasi nessuna presenza di omega 3, quindi il rapporto è chiaramente infiammatorio, aumentando così il rischio di atemi (plug) nelle arterie e, quindi, di ictus. 

Altri problemi derivanti dall’abuso di tubi

Se studiamo attentamente il profilo nutrizionale che FEN fa di tubi di girasole, ci renderemo conto che oltre all’acido linoleico, ha altri elementi in eccesso, in particolare due minerali come fosforo e selenio. Mentre la presenza di buone quantità di fosforo e magnesio promuove l’assorbimento del calcio e stabilizza la contrazione muscolare, limitando i crampi notturni, questi sono sull’orlo del fabbisogno massimo giornaliero.

Pertanto tutto il fosforo che possiamo mangiare da altri alimenti implica un eccesso di questo minerale nel sangue che deve essere purificato dal sistema renale. La relazione tra livelli di fosforo del sangue troppo alti e malattie renali croniche è ben nota, quindi mangiare i 100 grammi indicati da Anabel può diventare un pericolo nel corso degli anni. Oltre ai problemi renali l’eccesso di fosforo può causare la perdita di densità ossea e osteoporosicosì come la formazione di calcificazioni di vasi, cuore, polmoni, ecc.

E infine abbiamo selenio, da cui i tubi ci danno 50 mg, quando la quantità giornaliera massima raccomandata è 70 mg. Ancora una volta se otteniamo il selenio da altri alimenti (noci, legumi, frutta, carni, ecc.) sicuramente si tradurrà in eccesso. Il l’eccesso di selenio nel sangue può causare odori di sudore e respiro, fragilità dei capelli e delle unghie o dermatite allergica (eruzioni). 

Qual è l’importo consigliato?

I tubi di girasole hanno alcune virtù, come quantità di vitamina E di quasi 40 mg quando il fabbisogno medio è di 12 mg al giorno. Questa vitamina, chiamata anche todo-eroelo, è un potente antiossidante che può aiutarci, per esempio in estate, come una crema solare naturale. Abbassa anche i livelli di colesterolo nel sangue, anche se i tubi non aggiungono colesterolo alla dieta.

Nonostante questo e il loro contributo di potassio e altri minerali, il profilo nutrizionale dei tubi non dà per nutrirsi di loro; manca quasi di carboidrati e proteine, anche se fornisce tre grammi di fibra dietetica. Tuttavia, ciò che offre non è compensato dai rischi di abusare di loro. Quindi è consigliabile eliminare l’abitudine di mangiarli ogni giorno, o limitare il loro consumo a un terzo di ciò che Anabel mangia; 30 grammi o meno, se possibile. In questi quantitativi i tubi possono diventare un prezioso contributo nutrizionale. 

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscrivetevi alle nostre newsletter

Controlla anche

Cibo e cambiamenti climatici: perché mangiare solo prodotti stagionali

Cibo e cambiamenti climatici: perché mangiare solo prodotti stagionali

Per mangiare o non mangiare. Anche se forse la domanda e’ questa: cosa mangiare in …

Cinque stufati tipici spagnoli (con 5 vini rossi) per affrontare l'inverno

Cinque stufati tipici spagnoli (con 5 vini rossi) per affrontare l’inverno

Lo stufato è un pasto tipico spagnoloE ‘molto nutriente e perfetto per l’inverno, che in …

Quanti tipi di sidro ci sono?

Quanti tipi di sidro ci sono?

Proprio come il vino, il sidro era già in atto ai tempi degli Ebrei, degli …