Piatti eccezionali per alcuni, ma sgradevoli per altri. I prodotti di frattaglie, se non fanno qualcosa, è per non lasciare nessuno indifferente. Qualche anno fa la sua presenza in molte cucine era comune e il suo consumo era associato all’uso cucina.

Dopo alcuni anni di assenza, questi alimenti hanno riacquistato un certo risalto ma non senza creare ancora una certa riluttanza. Tuttavia, ci sono tre argomenti a favore del consumo di carni d’organo. Il primo è che mantiene alcune tradizioni culinarie.

Un altro è che vengono utilizzate tutte le parti dell’animale che altrimenti andrebbero sprecate. Secondo uno studio pubblicato in Germania nel 2019, la scelta di prodotti a base di frattaglie, come fegato, ventriglio o trippa, potrebbe aiutare ridurre le emissioni del bestiame fino al 14% perché nel complesso sarebbe necessario allevare meno animali.

E il terzo è che gran parte delle frattaglie è molto nutriente quando si tratta di minerali e vitamine, qualcosa che non è sempre abbondante negli alimenti e può portare a carenze se la dieta non è ben calcolata.

Cosa intendiamo quando parliamo di frattaglie?

Questo nome include gli organi che si trovano nelle principali cavità del corpo degli animali. Mais, ventriglio, cervello, lingua, coda, trippa, intestino, fegato, cuore o testicoli sono alcuni di questi prodotti.

La classificazione di questi alimenti distingue tra:

Questi prodotti sfruttano gli animali per il consumo umano come carne di vitello, agnello, pollame o maiale. Quest’ultimo, ad esempio, è quello che offre la più grande varietà di prodotti di frattaglie e quello che più spesso si avvantaggia di tutto.

Dal punto di vista nutrizionale le frattaglie hanno proprietà variabili ma, in generale, e come riconosciuto dal Spanish Heart Foundation, i visceri rossi sono interessanti per il loro apporto in “proteine, ferro, colesterolo e vitamine liposolubili A e D e, il bianco, nei grassi”.

Ma andiamo in parte. Questi i principali apporti nutrizionali di alcuni dei prodotti di frattaglie più utilizzati:

I prodotti di frattaglie devono accuratamente pulito prima di iniziare a cuocerli per evitare di lasciare tracce di impurità. Come ricorda la Federazione Spagnola di Nutrizione (FEN), il segreto di una buona preparazione sta in “una perfetta pulizia e una buona successiva cottura”.

In sintesi, il suo apporto calorico è relativamente basso e le proteine ​​che fornisce hanno un valore biologico significativo per il loro contenuto di aminoacidi essenziali, che possono compensare le carenze di proteine ​​da cereali o legumi.

Tuttavia, il suo consumo deve essere sporadico a causa dell’alto contenuto di grassi saturi e colesterolo. Pertanto, le frattaglie non dovrebbero essere un alimento di consumo abituale.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter