Con l’inizio della pandemia, i modi per massimizzare l’efficacia delle risorse antivirali sono aumentati notevolmente. Liquidi per le mani, disinfettanti per superfici, macchine ozono per diversi ambienti, ecc.

A questo elenco di oggetti viene aggiunto un altro oggetto: il tappeti disinfettanti o sanitariS. Sebbene la maggior parte delle azioni per ridurre il rischio di contagio da Covid-19 si concentri sulle mani e sul viso (gel disinfettante e maschera), un altro possibile punto critico, che sono i piedi e le scarpe, viene spesso trascurato. .

Ci sono stati diversi avvertimenti che il virus può entrare in qualsiasi casa o edificio attraverso le scarpe che indossiamo per strada. Anche prima di questa pandemia, uno studio lo aveva già avvertito oltre il 90% delle suole delle scarpe hanno alti livelli di microbi portatori di malattie. E con la pandemia è arrivata la raccomandazione delle autorità sanitarie di toglierci le scarpe una volta tornati a casa.

Secondo una ricerca condotta dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC), il coronavirus si diffonde facilmente e rapidamente nel terreno da varie aree dell’ospedale Huoshen di Wuhan, in Cina. Sulla base dello studio, metà delle scarpe degli operatori sanitari sono risultate positive al Covid-19 e anche le aree in cui non c’erano pazienti, come il pavimento della farmacia, sono risultate positive. Ciò indica, quindi, che gli operatori ospedalieri hanno trasportato il virus da una stanza all’altra.

Nonostante risultati come questo, Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha riconosciuto alcuni mesi fa che la probabilità che il Covid-19 venga trasmesso attraverso le calzature è bassa, anche se questo non significa che non sconsigli di lasciarle all’ingresso di casa, come fa anche il Ministero della Salute spagnolo a scopo precauzionale aggiuntivo.

Per gli esperti del CDC, disinfettare i tappetini per scarpe potrebbe in qualche modo alleviare il rischio di trasmissione virale del Covid-19 attraverso il terreno. La tua vendita nel settore zootecnico era già molto diffuso. E ora lo fa in edifici pubblici, uffici, ospedali, hotel, negozi e aree con molto traffico.

La maggior parte dei tappetini sanitari o disinfettanti sono costituiti da una gomma sintetica su cui viene applicato il disinfettante, che di solito è una miscela di acqua con ipoclorito di sodio (L’OMS raccomanda una miscela di 0,1% o 1000 ppm, una parte di candeggina al 5% e 50 parti di acqua). In alcuni casi, c’è un secondo tappetino per asciugare la suola.

L’obiettivo è che, quando si calpesta il tappetino disinfettante, l’intera suola della scarpa sia coperta in modo che l’azione sia più efficace. Ma perché ci sia la disinfezione non è sufficiente ripassare e questo è tutto. Devono essere soddisfatte diverse condizioni, come rimanere a contatto con il disinfettante per un po ‘, che ci sia sufficiente disinfettante e il modo in cui viene applicato.

Le autorità sanitarie raccomandano, ad esempio, pulire tutte le superfici prima della disinfezionequindi, lo stesso dovrebbe essere fatto con le scarpe. Ciò limiterebbe in qualche modo l’efficacia di questi tappetini sanitari.

Fattori come:

Il periodicità con cui deve essere rinnovato il disinfettante di un tappetino dipende da aspetti come la quantità di materia organica che si deposita su di esso, il tipo di disinfettante utilizzato, se è all’aperto (potrebbe essere diluito dalla pioggia o esposto alla luce solare), ecc.

Come è stato insistito sin dalla comparsa della pandemia, la preoccupazione principale del Covid-19 ha a che fare con il contatto fisico, né con l’abbigliamento né con le scarpe. Il virus, su superfici ruvide, come la suola di una scarpa, tende a seccarsi perché ha bisogno di umidità per sopravvivere, secondo uno studio pubblicato sul New England Journal of Medicine.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter