Se hai proposto trasforma la tua casa in una giungla urbana (l’ultima tendenza su Instagram) ma sei un gran culo confessato con le piante, prendi fiato. Anche se non sei nato con il pollice verde, o con una mano particolarmente delicata per il giardinaggio, ricreare nel tuo salotto una giungla tropicale come quelle che inondano i social network è più facile di quanto sembri.

E con alcuni trucchi di base per moltiplicare le tue piante gratuitamente, non ti deve costare una fortuna. Primo: sii paziente e prenditi del tempo per preparare il tuo salone. Sembra allettante correre al tuo vivaio o al negozio di piante più vicino, ma ne vale la pena. raccogliere alcune informazioni per scoprire quali sono le piante migliori per te e per il tuo spazio domestico. [Hace un tiempo te contamos todos los trucos para que no te engañen y escoger la mejor planta del vivero].

Vivi con cani o gatti? Alcune piante possono essere tossici e persino mortale per il tuo amico peloso. Quindi mantieni questo elenco completo delle 30 piante comuni che sono velenose per il tuo gatto nelle vicinanze; ed evitarli. O metterli fuori portata; ricorda che i gatti sono dei buoni arrampicatori, quindi dovrai fare del tuo meglio.

Ecco una selezione di sette piante d’appartamento difficili da uccidere adatte a mani grandi e altri principianti del giardinaggio.

La pianta del ragno o del nastro (Chlorophytum comosum) è in cima a questa lista per i suoi meriti. Puoi ignorarlo e sarà comunque splendido e continuerà a sviluppare nuovi scatti ogni anno. Germogli che potrai utilizzare anche per moltiplicarlo e ottenere nuove piante con cui completare la tua giungla urbana.

Dagli luce indiretta e acqua una volta alla settimana (più o meno) e avrai una pianta fedele che crescerà felicemente a casa. Un altro motivo per amarla: è amica dei gatti. Cioè, il tuo gatto può mordicchiarlo in sicurezza.

Una voce che si ripete nei circuiti del giardinaggio: “Poto è una delle piante più difficili da uccidere” e richiede cure abbastanza semplici. È difficile dire il contrario di Epipremnum aureum.

Un poto sarà felice in ogni angolo della casa e quasi in qualsiasi intervallo di luminosità.

Anche così, cerca di evitare esposizioni al sole troppo intense o dirette, che possono bruciare le tue foglie. E lascia asciugare completamente il terreno prima di annaffiarlo di nuovo.

C’è una ragione potente che rende il giglio della pace o lo spaziofilo (Spathiphyllum) in una delle piante d’appartamento più apprezzate. E non è altro che la sua resistenza, poiché è in grado di sopravvivere anche in condizioni di luce molto scarsa.

Anche se preferirai vedere il sole, la verità è che il giglio della pace fa abbastanza bene in ambienti molto bui. Se vuoi prenderti cura di lui, dagli un po ‘di luce e innaffia una o due volte a settimana, a seconda di quanto è grande la tua pianta. Contro di esso: sia i suoi fiori che le sue foglie sono molto pericolosi per i gatti. Quindi, se vivi con un felino, meglio astenersi e sceglierne un altro.

Philodendron è un genere di piante simili a pothos, sia nell’aspetto che nella cura. Gli piace anche stare lontano dall’esposizione diretta o eccessiva al sole; ma si accontenta di quasi tutto il resto. Chiederà solo che il terreno sia asciutto prima di annaffiarlo di nuovo.

La pianta del serpente (Sansevieria trifasciata) tollera una varietà di illuminazione, ma posizionato in un angolo con luce indiretta ti darà i migliori risultati. E gli piace che gli dai l’acqua solo una volta ogni tanto. Altrimenti, preferisce che ti dimentichi di lei per il resto del tempo.

Di nuovo, cerca di non innaffiarlo prima che il terreno si sia completamente asciugato. Ciò è particolarmente rilevante durante l’inverno, quando la pianta richiede meno umidità. Perfetto per mani grandi. [Hace unas semanas te contamos cómo escoger el tamaño de tu maceta, y cómo saber que ha llegado la hora de cambiarlo].

Spesso pensato all’edera (Hedera helix) come pianta da esterno, perfetta per rivestire in breve tempo pareti e grandi aree verticali. Ma funziona anche a meraviglia all’interno; dove diventa un’arrampicatrice super resistente, quasi immortale.

In effetti, l’edera è una buona opzione per quell’angolo troppo buio dove quasi nessun’altra pianta sarà in grado di crescere. Anche se, come tutti, preferisce un po ‘di luce e tollera anche il sole splendente. Bonus: essendo adatto alla coltivazione all’aperto, tollera anche escursioni termiche molto diverse. Piuttosto un sopravvissuto.

La pianta della farfalla o trifoglio viola (Oxalis regnellii) è piccolo, delicato e attraente. Perfetto per decorare un tavolo, una libreria o una credenza. Le piacciono le finestre soleggiate e che le annaffiamo solo quando il terreno è asciutto, ogni settimana o ogni due.

Mentre stai costruendo una giungla urbana più sofisticata, queste piante saranno un’opzione affidabile con cui iniziare. Devi solo scegliere quelli che ti piacciono di più e loro faranno il resto.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter