Spesso si sostiene che la condizione delle mani di una persona parla molto della sua salute. Questo è vero perché alcune caratteristiche in quelle parti del corpo possono essere sintomi di problemi alle stesse estremità o dare indizi su questioni più importanti, che possono anche influenzare il resto del corpo. Alcune persone notano che la pelle delle loro mani è anormalmente rugosa, oppure soffrono di gonfiore, tremori, dolori, ecc. Di seguito è riportato un elenco di possibili sintomi e problemi relativi alle mani.

1. Prurito e vesciche

Tra le condizioni più comuni ci sono le allergie cutanee, il che significa che colpiscono la pelle (non solo le mani). Può essere alveariil cui sintomo principale è la formazione di fagioli molto pruriginosi, oppure eczema o dermatiteL’Associazione spagnola di Dermatologia e Venereologia spiega: “una reazione infiammatoria della pelle costituita dalla comparsa di eritemi, papule, vescicole, croste e desquamazione”.

Come ogni altra reazione allergica, queste si verificano quando “il corpo produce una risposta immunitaria esagerataa sostanze che sono presenti nell’ambiente e che egli identifica come estranee. Pertanto, se si riscontrano segni di possibili allergie sulla pelle, la raccomandazione è quella di andare da un dermatologo.

2. Eccessiva sudorazione

Si chiama iperidrosi al problema di eccessiva sudorazione. Può essere primario o focale, quando colpisce solo alcune parti del corpo di persone sane, o secondario, quando nasce in risposta a determinate infezioni, malattie o farmaci. La più comune delle iperidrosi primarie è il palmare: l’eccesso di sudorazione delle mani. Si stima che colpisca tra l’1 e il 3 % della popolazione.

L’iperidrosi palmare non è un sintomo di una malattia grave, ma è un problema in sé, in quanto può incidere in modo significativo sulla vita quotidiana di chi ne soffre. Questa sudorazione non è causata dalla temperatura o dal nervosismo, ma spesso causa incertezza e ansia nelle persone che ne soffrono, e questo le porta a sudare di più, alimentando così un circolo vizioso che può complicare la vita sociale, lavorativa ed emotiva. Le cause non sono note (gli esperti ritengono che sia ereditario), ma esistono trattamenti per risolvere o alleviare il problema.

3. Gonfiore, unghie deboli, tremori

Queste caratteristiche possono apparire nelle mani in modo tempestivo e momentaneo, in risposta a motivi ordinariTremori: Una giornata molto calda o un consumo eccessivo di sale può causare il rigonfiamento delle mani; le unghie diventano deboli e fragili a causa del contatto con acqua e sostanze chimiche; i tremori possono essere il risultato di uno stress eccessivo o di uno sforzo fisico impegnativo. Normalmente, tutti questi segni cessano di esistere non molto tempo dopo la scomparsa delle loro cause.

Ma se questi segni persistono, potrebbero essere sintomi di problemi più grandi. Il gonfiore delle mani potrebbe essere un avvertimento di problemi cardiovascolari. Unghie fragili, problemi di ghiandola tiroidea o da Anemia. Il tremore delle dita, di un carenza di nutrienti o, nel peggiore dei casi, il morbo di Parkinson. Pertanto, in una situazione del genere, non c’è bisogno di allarmarsi, ma di andare dal medico per un check-up.

4. Mani rugose

Generalmente indicano la malattia di Raynaud, una condizione che causa un costrizione dei vasi sanguigni delle mani e dei piedi quando la persona è fredda o stressata. Poiché questi vasi sono molto piccoli, il risultato è che, quando si verifica questo restringimento, l’apporto di sangue alla pelle si riduce a tal punto che diventa pallido e rugoso, e può anche generare dolore. In casi estremi, questo disturbo provoca piaghe o la morte dei tessuti.

Questo problema (che prende il nome da Maurice Raynaud, un medico francese del XIX secolo) colpisce soprattutto le donne di età compresa tra i 10 e i 30 anni. Come per l’iperidrosi palmare, c’è la malattia di Raynaud primaria, quando si verifica senza causa apparente, e la malattia di Raynaud secondaria, che è associata ad altre malattie. Il primario influenza il 3-4 % della popolazionesecondo la Fondazione Reumatologia Spagnola. Questo organismo raccomanda una rapida consultazione in caso di sospetto di soffrire di questo problema, poiché “l’efficacia di molte terapie dipende dal loro utilizzo all’inizio della malattia”.

5. Grumi nel palmo della mano

Questo problema è “un ispessimento anomalo del tessuto appena sotto la pelle”, come definito dall’American Society for Hand Surgery. Con il tempo, questo porta a un grumo che si verifica nel palmo della mano e di solito colpisce le dita, fino a farle piegare verso l’interno, come se si volesse fare un pugno. Per questo motivo la malattia è chiamata anche contrattura di Dupuytren (in omaggio a Guillaume Dupuytren, un patologo e chirurgo francese che ha studiato questo disturbo all’inizio del XIX secolo).

Questa malattia colpisce soprattutto i maschi di età superiore ai 40 anni, in particolare quelli di origine nordica. È considerato ereditario, anche se non se ne conosce l’esatta causa. Tuttavia, la Società Spagnola di Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica sottolinea che “può essere associata al fumo di sigaretta, all’epilessia, al diabete e all’alcolismo”. Il trattamento va dalla semplice osservazione, nei casi in cui il dispositivi portatili non sono interessati, fino all’intervento chirurgico, per recuperare proprio quelle funzioni.

6. Pelle secca e indurita

Il sito sclerodermia è una malattia rara, che può includere infiammazione, prurito, ispessimento della pelle, perdita delle normali pieghe e dei capelli, secchezza e calcolosi (comparsa di sfere bianche di calcio sotto la pelle), tra gli altri. La sclerodermia può essere localizzata, quando colpisce solo la pelle, o sistemica, quando attacca anche gli organi interni. Una particolare forma di sclerodermia chiamata Sindrome di CREST include la malattia di Raynaud tra le sue condizioni. Anche la causa esatta di questa malattia è sconosciuta, e non esiste una cura, anche se esistono trattamenti che aiutano a controllare i sintomi.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter