Scopri perché è pericoloso mangiare hamburger poco cotti. E anche troppo bruciato

Scopri perché è pericoloso mangiare hamburger poco cotti. E anche troppo bruciato

Ci sono numerose leggende intorno alla nascita di hamburger, ma è noto proprio che almeno sono nati ad Amburgo, come il nome conferma questo. Beh, l’insalata russa è nata a Mosca, ma inventata da uno chef francese. Ma nel caso degli hamburger è noto che ad un certo punto tra la seconda metà dell’Ottocento e i primi decenni del XX secolol’impallitura di carne macinata e arrostita con un uovo fritto in cima è diventata parte della dieta del possono essere del porto di Amburgo.

Da lì si diffuse principalmente negli Stati Uniti con l’emigrazione tedesca e in questo paese l’invenzione fu perfezionata e divenne popolare per diventare un piatto nazionale e in uno dei tre pasti più popolari del pianeta, insieme a pizza e pasta Italiano. Ora, oltre ad essere un “piatto del popolo”, soprattutto grazie a McDonald’s, un ,ecc.] oggetto di consumo di élite intellettuali è diventatoquasi di culto culturale. La gente del posto che innovano nelle loro combinazioni di carni e spezie proliferano e anche i macellai vendono tutti i tipi di varianti deliziose.

Questione di igiene

Tuttavia, gli hamburger hanno requisiti di sicurezza alimentare molto più elevati di qualsiasi altra carneper la semplice ragione che si tratta di una carne manico a mano. Per cominciare, i quattro principali tipi di batteri che si trovano comunemente nella carne cruda – Escherichia coli, Salmonella, Campylobacter jejuni e Listeria monocytogenes – abitano la superficie del taglio. Ma quando tagliamo la carne e la impastiamo, la introduciamo in tutto l’impasto, favorendone la crescita e futurismi avvelenamenti. 

Specialmente i batteri e.coli, uno dei più abbondanti nel tratto digestivo degli animali a sangue caldo, è particolarmente presente nella carne macinata, e la varietà O1504:H7 è strettamente imparentata con la carne macinata, e la varietà O157:H7 è strettamente imparentata con la carne macinata, e la varietà O157:H7 è strettamente correlata alla carne macinata, e alla varietà O157:H7 è strettamente correlata alla carne macinata, e la varietà O15004[1959004]è strettamente correlata alla carne macinata, e la varietà O157 [1945904]. Hamburger. Inoltre, i succhi rilasciati quando la carne viene tritata danno un ambiente umido che facilita la crescita e la diffusione batterica. D’altra parte, se impastiamo senza precauzione semplice come lavandoci le manio usando lo stesso piano di lavoro che abbiamo usato prima per altre esigenze,il pericolo di contaminazione dell’aeroper.

Ma questo significa che è molto pericoloso mangiare hamburger? O che dovrebbe richiedere al macellaio di preparare la carne per noi di lavarsi le mani di fronte a noi prima di tagliare l’impasto? No, certo, ma certifica che l’igiene è essenziale nella preparazione e nella manipolazione della carne macinata destinata agli hamburger. Pertanto, se non possiamo garantire al 100% che tale carne non sia contaminata, è meglio distruggere le popolazioni batteriche con il calore. E così entriamo nel dibattito: poco o molto fatto?

Carne sottomade

Dal punto di vista sanitario il modo migliore per eliminare la possibile contaminazione, e la futura intossicazione alimentare, è il calore. ad una temperatura di 65o la maggior parte dei microrganismi muoiono. Per avere una decontaminazione omogenea, il centro dell’hamburger deve raggiungere quel punto per almeno per cinque minuti. Così, in un piccolo hamburger fatto è più difficile garantire che la decontaminazione è assoluta.

Anche se il pezzo è pulito in una buona percentuale, se quei 65-70o non sono raggiunti, che è considerato un hamburger ben fatto, il rischio di intossicazione alimentare non viene eliminato. Soprattutto se il manipolatore è stato en contatto diretto con il suo tratto fecale senza lavarsi le mani, qualcosa che non possiamo verificare. Pertanto gli hamburger poco cotti pongono pericoli. Perché molte persone li preferiscono allora? Per il suo gusto senza dubbio. 

Meno l’hamburger è fatto, meno perdita di succhi di frutta e grasso che presenterà. È proprio questa combinazione di succhi di carne macinati che possiedono fibre muscolari ed emoglobina, con il grasso e i carboidrati che fanno una salsa molto gustosa, quella pasta di colore cioccolato rossastro lasciato all’interno dell’hamburger. Il problema con gli hamburger overmade, come si può intuire, è che perdono la consistenza soffice e quindi la loro capacità di trattenere liquidi e grassi. Ma sono più al sicuro.

Carne molto fatta

Ci sono metodi per fare un hamburger ben cotto senza perdere i suoi succhi, che poi racconteremo. Tuttavia, anche gli hamburger pesantemente fatti hanno i loro pericoli se passiamo. La carne bruciata sulla superficie dell’hamburger tende a produrre sostanze come furans e acrilaminda, composti organici complessi e potenziale cancerogeno.

Non è che consumando carne bruciata siamo in grande pericolo, ma se ci sono alcuni studi che sostengono che c’è un legame tra abuso di carni bruciate, in particolare barbecuese l’aumento di barbecuese l’aumento di barbecuese l’aumento di barbecuese l’aumento di barbecuese l’aumento di barbecuese l’aumento di cancro al seno nelle donne postmestruali. Altri studi vedono un’incidenza nel cancro del colon per lo stesso motivo. Sembra che il tipo di carbone che componisce il barbecue influenzi il tipo di composto che si forma. 

Pertanto, si raccomanda piccolo hamburger passato dal barbecue. Anche perché è un metodo in cui il succo della carne cade nel fuoco e non rimane fluffing l’impasto, come accade nella padella. Inoltre, le temperature raggiunte sono troppo alte. C’è la possibilità dell’hamburger barbecue, che è quasi una palla ed è talvolta sellato con il burro prima di metterlo in fiamme, ma dovremmo scartare gli assetti di superficie se siamo dipendenti da questa modalità.

Come rendere un hamburger sicuro, ma con tutto il suo succo

burguer1 un 100% di sicurezza alimentare e hanno anche condensa all’interno di tutto il sapore del loro succo. In realtà, questo è il segreto dei maestri hamburger. Interviene la qualità della carnenaturalmente, così come il taglio che usiamo. A questo proposito, cercheremo i tagli più teneri e melish, che hanno una percentuale accettabile di grasso. Combinare manzo con una proporzione di taglio di maiale grasso può essere una buona idea per quanto riguarda il gusto.

Il passo successivo è quello di provare non esagerare: con un paio di passaggi attraverso la smerigliatrice è sufficiente, e se può essere un singolo che si combina con un accumulo intensivo tanto meglio. Si tratta della carne strutturata per trattenere succo e grasso. Poi arriva il processo di saltellaggio; anche se l’efficacia di esso suscita lo scetticismo tra gli esperti, non c’è dubbio che almeno alla carne marrone migliora il suo gusto. Scontando il barbecue, il metodo scelto è il ferro, ma se possibile evitando il contatto diretto della carne con il ferro. 

Per sigillare il pezzo possiamo dorare per 15 secondi per lato in olio d’oliva in modo che i pori superficiali si chiudano durante la coagulazione. Poi possiamo metterlo su un sobbollire per tutto il tempo necessario per cucinare il succo interno senza perdersi in superficie. C’è un tipo di plastica che impedisce il contatto diretto e che di solito mettono nei macellai; è proprio da mettere tra il ferro e l’hamburger.

Può anche essere usato burro di pancetta o fette come protettore e al posto dell’olio d’oliva, in modo che forniscano un aroma aggiuntivo all’hamburger e allo stesso tempo proteggerlo. Infine, per quanto riguarda la forma, la migliore è quella tradizionale: né molto spessa né molto sottile. L’hamburger non deve essere a forma di palla o un disco volante o un disco. Deve essere come gli hamburger di una vita. 

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla newsletter per i consumatoriClaro

Si consiglia anche:

Vampiri digitali: cosa sono, come rilevarli e cosa fare per neutralizzarli

Controlla anche

Le autorità sanitarie avvertono che il fuet può uccidere (ed è anche catalano)

Le autorità sanitarie avvertono che il fuet può uccidere (ed è anche catalano)

Delle ultime raccomandazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) sul consumo di carni preparate e rosse, …

Diario di una spia: è così che il datore di lavoro dell'autobus si è infiltrato nelle auto di Blablacar

Diario di una spia: è così che il datore di lavoro dell’autobus si è infiltrato nelle auto di Blablacar

“Alle ore 09:30 della mattina di domenica 1 marzo 2015 ci siamo presentati al luogo …

Bayer sta ottenendo il volto di Volkswagen sul conto di Essure

Bayer sta ottenendo il volto di Volkswagen sul conto di Essure

Il British Medical Journal ha lanciato una nuova pala di terra nella tomba di Essure, …