Rimozione dello stampo da un muro a secco

Rimozione dello stampo da un muro a secco

Simona, lettore e partner di avnotizie.it, ci scrive spiegandoci il seguente problemaHo una stanza in cui, non so perché, mi stanno venendo le macchie di muffa su una finestra scorrevole in alluminio che si affaccia sulla catena montuosa di Collserola a Barcellona. La parete è in realtà una camera cava attraverso la quale passano i tubi di riscaldamento che vanno al radiatore. Non so se perdono un po’ o cosa, ma la muffa si sta diffondendo su tutto il muro. Il fatto è che vorrei che mi dicesse un metodo efficace per eliminare queste orribili macchie verdi.

Come vi abbiamo detto all’epoca in Perché dovremmo preoccuparci di qualcosa di domestico come la muffa?Nel caso del fungo, non solo fa sembrare cattivo il cibo e le pareti che colonizza, ma produce anche una serie di tossine che possono portare a disturbi intestinali e persino epatici. Nel caso di Simona, e delle sue pareti, può anche essere controproducente per la salute, a causa delle spore che la muffa emette.

Queste spore, che da un lato servono al fungo per colonizzare nuove sezioni di pareti, possono entrare nel nostro sistema respiratorio. Non saremo colpiti dalle loro tossine, ma saremo colpiti da causare reazioni autoimmuni di tipo allergicocome la rinite, l’asma, la congiuntivite, ecc. Quindi sì: sia per l’estetica che per la salute, dobbiamo rimuovere le macchie di muffa ed evitare che si diffondano.

Perché si formano le macchie di muffa?

Ci sono diverse cause di macchie di muffa sulle pareti di intonaco, ma sono tutti legati all’umiditàCiò significa la presenza di acqua, sia sulla superficie dell’intonaco che nell’aria della stanza. Potrebbe, come dice Simona, perdersi nei tubi. Un semplice controllo per vedere se questo è il problema è quello di guardare la pressione della caldaia: se è scesa senza motivo apparente, potrebbe esserci una perdita e in questo caso lo stampo sarebbe un segno di dove si trova il problema.

Può anche essere dovuto a problemi di condensazione: ad esempio, a Barcellona l’umidità relativa è molto alta, poiché la città è murata tra il mare e una verde catena montuosa che funge da barriera ai venti secchi provenienti dall’interno. Inoltre, essendo una finestra in alluminio, può produrre nel primo mattino d’inverno condensa sul telaio di lasciare delle gocce sulla parete immediata.

Si consiglia inoltre di assicurarsi che il silicone all’esterno del telaio sia in buone condizioni e non permette all’acqua di entrare nella camera doppia di cui parla nella sua posta Simona. Se il silicone è asciutto, una minima quantità di umidità, dovuta ad esempio alla pioggia, potrebbe condensarsi all’interno e generare umidità, anche fino a quando l’intonaco sotto il telaio non si sbriciola.

Rimozione dello stampo dal muro

Sia come sia, il fatto è che la presenza di muffa su questa parete indica un’umidità costante. Nei bagni è molto comune, nella zona doccia, ma non è così comune nelle altre camere. Quindi… una volta individuato il problema e risolto -se si tratta di sostituire i tubi o di sostituire il silicone nella finestra, e lo sfiato più frequentemente- dovremo passare alla fase di rimozione dello stampo.

L’obiettivo sarà sia quello di rimuovere le macchie esistenti sia quello di evitare che si riproducano o si diffondano in altre aree del muro. All’indirizzo Come rimuovere la muffa dal bagno in modo sicuro ed ecologico spiegheremmo come affrontare la muffa sulle tegole. Ma per le pareti la profilassi è un po’ più complicata. Per raggiungere questo obiettivo seguiremo la procedura spiegata di seguito.

1. Pulizia dell’area

La superficie del gesso colpita è troppo infestata da ife – filamenti di muffa – e spore, quindi sarà difficile da recuperare, in quanto è probabile che si sbricioli al contatto. Quindi la prima cosa che faremo è procedere al raschiando con carta vetrata morbida o moderata dalla zona interessata e le aree circostanti. Faremo in modo di rimuovere lo strato più destrutturato. In alcuni casi questo comporterà la rimozione totale delle macchie, in altri no.

2. Sradicamento della candeggina

Fornendoci un paio di occhiali, possono essere occhiali da sole, e una maschera da pittore, così come guanti di gomma, prepareremo una soluzione di candeggina con acqua su ⅓In modo da ottenere una miscela diluita che applicheremo con una spugna di luffa imbevuta sulle macchie, con forza e lasciando che il liquido penetri in esse. Poi gratteremo via le macchie. Come precauzione applicheremo la miscela anche alle aree vicine dove le spore possono essere arrivate.

3. Asciugatura

Entreremo e daremo aria al muro e, se possibile, applicare un essiccatore sopra per far evaporare il liquido e anche per assicurare che si elimini la muffa. Poi gratteremo di nuovo la zona con la carta vetrata.

4. Sostituzione

Una volta che l’area interessata è completamente asciutta, applicheremo con un nuovo cassetto per gessoNon è necessario che noi prepariamo la miscela; nelle botteghe dei pittori si vende un mousse che si applica facilmente e si asciuga in poche ore con buoni risultati. Una volta che l’intonaco è asciutto, sarà levigato e liscio per rendere la parete uniforme ed esteticamente gradevole.

5. Trattamento e pittura

Prima di dipingere possiamo per dare sul muro qualche prodotto antimuffaI negozi dei pittori li stanno vendendo. Oppure possiamo applicare direttamente una vernice che includa questo composto e ci assicuri che in caso di condensa non avremo le suddette macchie.

Infine, va sottolineato che è essenziale, prima di iniziare questo processo, stroncare la causa dell’umidità sul nascereAltrimenti, la probabilità che queste si ripetano è molto alta e l’intero processo sarà stato inutile.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Dieci insalate creative per rendere allegro il menu del confinamento

Dieci insalate creative per rendere allegro il menu del confinamento

Mangiare insalate non deve essere ridotto al tipico misto di tutta la vita, con il …

Sette ricette di dessert semplice da endulzarte quarantena

Sette ricette di dessert semplice da endulzarte quarantena

Non siamo noi che incoraggiano il consumo di zuccheri o calorie vuote, ma, come tutto …

Dieci tortillas ricco e semplice che si può fare durante il parto

Dieci tortillas ricco e semplice che si può fare durante il parto

Non è necessario essere conformi con la tortilla alla francese o con zeppa porzioni di …