Potresti non ricordare quando è stata l’ultima volta che hai cambiato il cuscino. Se è così, molto probabilmente devi farlo ora. Come con il materasso, è necessario rinnovalo ogni tanto così possiamo riposare bene.

Molte persone potrebbero dormire sul cuscino sbagliato (per loro), come indicato dalla scarsa qualità del sonno. Secondo uno studio pubblicato su Physitherapy, più del 50% delle persone studiate ammette di avere un brutto sogno e a scarso riposo.

Ed è che un cuscino obsoleto non solo danneggia la nostra qualità del sonno, ma anche può influire sulla nostra salute generale perché dormire con la persona sbagliata colpisce la testa e il collo.

Sebbene non esista una regola rigida su quando cambiarlo, la maggior parte tende ad averlo una durata di conservazione di circa due anni, inferiore a quella di un materasso (che si attesta a dieci anni), secondo la Sleep Foundation.

Un buon cuscino è quello sostiene testa e collo e ci permette di rimanere in una posizione neutra mentre dormiamo. Mentre quelli fatti di lattice o piuma tendono a durare più a lungo, quelli fatti di materiali come il memory foam devono essere sostituiti più spesso.

È essenziale cambiarlo quando iniziano ad apparire segni di usura. Alcuni di questi segni sono solitamente:

Un altro buon modo per sapere se devi cambiare il cuscino è ascolta il tuo corpo:

Perché consiglia di sostituirli dopo un massimo di due anni? Perché assorbono olio per il corpo, pelle morta e cellule ciliate, sudore, saliva, ecc., Tutto ciò può creare un ambiente perfetto per gli acari della polvere. Il lavaggio di cuscini e coperte può rimuovere l’odore, ma non sempre gli allergeni.

Come prendersi cura del cuscino in modo che duri più a lungo

Come il resto degli accessori da letto (materasso, coperte, piumoni, ecc.), Anche i cuscini hanno bisogno di cure. Una corretta manutenzione può prolungarne la durata un po ‘più a lungo. Non tutti possono essere lavati allo stesso modo: alcuni consentono il lavaggio in lavatrice mentre altri solo a mano. Puoi controllare le istruzioni sull’etichetta, dove il produttore ci darà le istruzioni per non rovinarlo.

La maggior parte dei cuscini può anche essere lavata seguendo le raccomandazioni del produttore in base al materiale con cui sono realizzati. Alcuni, come il memory foam, richiedono una centrifuga aggiuntiva nell’asciugatrice per garantire un’asciugatura completa.

Puoi mantenere il cuscino in buone condizioni coprendolo con una copertura protettiva tra il cuscino e la federa. Questo non solo ti proteggerà dagli oli naturali per il corpo e dalla saliva, ma proteggerà anche dagli allergeni. Puoi lavare questa fodera almeno una volta al mese.

Non esiste un singolo cuscino che si adatti a tutti. Ci sono diversi fattori che dobbiamo tenere in considerazione nella scelta di uno:

La nostra posizione per dormire: se lo fai a faccia in giù, un cuscino più morbido e piatto è meglio che se lo fai dalla tua parte. Ma se è troppo piatto o spugnoso può causare un disallineamento completo della colonna vertebrale, che può danneggiare il collo e la schiena in generale.

Il nostro peso corporeo: più una persona pesa, più alto dovrebbe essere il cuscino. Anche altri fattori, come la posizione in cui si dorme e la fermezza del cuscino, giocano un ruolo. Il peso corporeo da solo non dovrebbe essere usato per scegliere il cuscino.

Fermezza: questo parametro influenza il modo in cui tieni la testa. Se è estremamente morbido, affonderà quando ci appoggeremo la testa.

Il prezzo: Questo è determinato soprattutto dal materiale con cui è realizzato. Nella maggior parte dei casi, il prezzo è spesso correlato alla qualità.

Il materiale: Esistono diversi tipi di imbottitura, come piumino, memory foam, lattice, ecc. Uno studio ha rilevato che le persone che usano cuscini in lattice, poliestere o schiuma hanno una migliore qualità del sonno, mentre l’uso di cuscini di piume è associato a un maggiore dolore al collo.

Come riconosce la Spanish Sleep Society (SES), c’è molta controversia su quale dovrebbe essere il design, il materiale e il contenuto ideali di un cuscino. Quello che ammettono è che cuscini molto alti e cuscini in piuma non sono consigliati e che è meglio optare per uno ergonomico per evitare fastidi al collo e alla schiena.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter