Quali sono i migliori alimenti energetici per combattere il freddo?

Quali sono i migliori alimenti energetici per combattere il freddo?

Anche se il freddo sembra essere lento a venire, l’abbassamento delle temperature invernali porta con sé i familiari raffreddori e flussioni, se non tonsillite, faringite e persino bronchite. Oltre a tenersi al caldo e a prendere tutte le precauzioni che il nostro medico di famiglia può consigliare, il la nutrizione gioca un ruolo importante in questi mesi freddi, quando c’è una perdita di energia, dovuta in gran parte alla diminuzione della vitamina D fornita dall’esposizione alla luce del sole. Pertanto, si raccomanda che sole d’inverno.

In alcuni casi, inoltre, la perdita di energia ha conseguenze psicologiche, come una grave tristezza e stati depressivi. E’ quello che si chiama Disturbo Affettivo Stagionale (SAD)che di solito si manifesta con l’arrivo dell’inverno. Pertanto, dovremmo cercare di prendere cibi che ci fanno sentire felici e per darci le necessarie difese contro il freddo e la minima quantità di luce solare. Qui ce ne sono alcuni.

Proposte nutrizionali in inverno

  1. Brodi. Sappiamo dalle nostre nonne che l’inverno è sinonimo di cucchiaio a tavola. I brodi hanno il vantaggio di aiutarci a mantenere la giusta temperatura corporea, mentre ci idratiamo, poiché in inverno beviamo meno acqua rispetto alle altre stagioni dell’anno. La zuppa di pollo, per esempio, ha proprietà antinfiammatorie e ci aiuta a combattere le infezioni delle vie respiratorie. L’ulteriore vantaggio di questa proposta alimentare è che è facile da preparare e non è necessario essere un cuoco per prepararla. Infatti, un studio conferma che le zuppe in busta, soprattutto quelle con più verdure (con il loro contenuto di vitamine) combattono anche il raffreddore. Quindi, oltre alla semplicità di lavorazione, c’è anche il vantaggio della cremazione.
  2. Verdure. Devono essere presenti in ogni dieta equilibrata, in quanto sono un fonte significativa di proteina e carboidrati complessi che ci forniscono energia. Naturalmente, devono essere cucinati in modo sano per evitare un eccesso di calorie, come vi abbiamo detto in Quali verdure hanno più calorie e quali meno calorie. Lenticchie e ceci possono essere altrettanto buoni se si scelgono i condimenti vegetali invece di usarli come pretesto per mangiare salsicce e altre salsicce grasse. In ogni caso, tutti i legumi ci forniscono in inverno le sostanze nutritive di cui abbiamo bisogno, come il ferro assimilabile e le fibre alimentari.
  3. Grani interi. I cereali sono alla base del cibo fin dall’antichità. Si tratta di una notevole fonte di carboidrati e si consiglia di assumerli in versione completa. Possiamo combinare un riso con alcuni legumi, come le lenticchie, ottenendo un piatto con un profilo proteico vegetale equilibrato che integra gli aminoacidi metionina/lisina. Maggiori informazioni su 7 alimenti che possono aiutarci a dire addio alla carne.
  4. Frutta secca. Le noci sono ideali in inverno perché forniscono grassi sani per il cuore (Omega 3 e Omega 6) che forniscono energia e ci impediscono di ingrassare. La porzione consigliata è di circa 25-30 g al giorno, meglio se tostate e senza sale. Inoltre, forniscono proteine vegetali e soprattutto fibre, che permettono un rilascio graduale di energia, regolando il transito intestinale. I dadi sono uno dei motivi per fare una transizione olimpica dagli integratori di omega-3.
  5. Frutta. Nella stagione invernale contengono abbastanza minerali, che migliorano la digestione e il fegato e rafforzano le ossa. Arance, ma anche mandarini, pompelmi, kiwi e fragole, che sono alimenti con più Vitamina C che le aranceL’uso di questi prodotti aiuta anche ad aumentare l’energia, a prevenire i raffreddori e a ridurre i loro sintomi.
  6. Infusioni. Proprio come i brodi, servono per idratarci e mantenere una temperatura corporea ottimale. Alleviano anche il mal di gola e la congestione nasale. In particolare, il tè è ricco di antiossidanti ed è utile anche per combattere le infezioni respiratorie.

Due prodotti dolci e stimolanti

Il sito miele e cioccolato sono due prodotti energetici molto desiderabili in inverno. Il miele è un prodotto naturale che contiene vitamine e minerali, ma è composto fondamentalmente da carboidrati semplici facilmente assimilabili e non dovrebbe essere abusato, dato il suo alto indice glicemico. D’altra parte, il cioccolato è ricco di magnesio, potassio, fosforo, ferro, vitamine A, E, B1, B2, proteine e lipidi. Storicamente, ad entrambi sono state attribuite componenti afrodisiache. Ad esempio, il miele veniva usato nell’antichità come facilitatore dell’amore nel matrimonio (da qui l’espressione “luna di miele”).

Il cioccolato, invece, contiene lo stimolante naturale feniletilamminaun – una volta noto come “droga dell’amore” che rilascia serotonina, fornendo un senso di benessere e relax – è stato spesso descritto anche come un afrodisiaco. Tuttavia, secondo la recente Natural Aphrodisiacs-A Review of Selected Sexual Enhancer, nessuno dei prodotti sarebbe in realtà afrodisiaco, anche se la loro capacità di stimolare e migliorare il benessere è sempre uno stimolo a godersi una fredda giornata invernale al caldo della casa.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Come rimuovere i trialometani dall'acqua di rubinetto in modo semplice e veloce

Come rimuovere i trialometani dall’acqua di rubinetto in modo semplice e veloce

Ieri abbiamo pubblicato l’articolo Trihalometani: C’è un rischio di cancro dovuto all’acqua del rubinetto?Facevamo eco …

Trihalometani: C'è un rischio di cancro dovuto all'acqua del rubinetto?

Trihalometani: C’è un rischio di cancro dovuto all’acqua del rubinetto?

Vem, lettore di avnotizie.it, fa la seguente richiesta in una e-mailSalve, sono un lettore del …

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Il mondo potrebbe essere diviso in due grandi gruppi: quelli che arrivano in orario e …