Quali misure di sicurezza devono adottare i bambini quando vanno in bicicletta?

Quali misure di sicurezza devono adottare i bambini quando vanno in bicicletta?

In Spagna usiamo sempre di più la bici. Secondo i dati dell’ultimo Barometro della Bicicletta, pubblicato lo scorso anno, quasi la metà della popolazione di età compresa tra i 12 e i 79 anni, circa 19 milioni di persone, va in bicicletta con una certa frequenza. Questa cifra supera di 3,5 milioni di utenti il numero di utenti stimato dalla prima edizione del Barometro nel 2009. 

Gli ultimi dati dell’Eurobarometro sulla qualità dei trasporti, pubblicati nel 2014, hanno affermato che solo il 3% degli spagnoli usava la bicicletta ogni giorno. Dati lontani da quelli dei Paesi Bassi (36%), Danimarca (23%) Ungheria (22%), e anche al di sotto della media europea: 8%. Ma il nostro paese è destinato a migliorare su questa classifica nella prossima edizione di questa statistica.

Il caso dei bambini è speciale: vanno molto d’accordo con le moto, e soprattutto in estate, quando il bel tempo e le vacanze sono un invito a uscire e percorrere le strade su due ruote. Più del 70% dei bambini di età compresa tra 5 e 14 anni in biciclettasecondo l’Associazione Spagnola di Pediatria (AEP). La Probici Guide, approvata dal Ministero dello Sviluppoafferma che “i bambini che frequentano le scuole, soprattutto tra i 9 e i 14 anni, sono un gruppo con un sacco di potenziale” in termini di incentivazione dell’uso della bicicletta nelle aree urbane.

“Rivolgersi ai bambini significa insegnare e influenzare i futuri utenti di strada, dice il testo, oltre ad essere un veicolo spettacolare per aumentare la consapevolezza dei genitori.” Tuttavia, gli specialisti sottolineano che questa attività, un esercizio fisico popolare e raccomandato, non è priva di rischi. Pertanto, è importante adottare alcune misure di sicurezza

L’uso del casco, la più importante misura di sicurezza

L’uso del casco è la principale misura di sicurezza per il ciclismo. È obbligatorio per tutti i bambini di età inferiore ai 16 annie anche per gli anziani quando viaggiano su strade interurbane. “L’uso di un casco da bicicletta può prevenire o ridurre il rischio di gravi lesioni alla testa, anche quando la causa dell’incidente è una collisione tra auto”, osserva un documento del comitato AEP per la sicurezza e la prevenzione delle lesioni infantili.

La protezione fornita dal casco – sottolinea lo stesso testo – si basa su tre funzioni chiave: “Assorbendo parte dell’energia, distribuire l’energia massima di picco del colpo su una superficie più grande e aumentare il tempo di trasferimento”. Con un casco, il rischio di morte è ridotto del 26%e il rischio di subire lesioni alla testa o al cervello del 63-88%.

È importante non solo che i bambini indossino il casco, ma lo facciano anche nel modo giusto. In primo luogo, dovrebbe essere un casco approvato dagli organi competenti. Dovrebbe essere durevole, ridotto di peso, con una buona ventilazione e facile da indossare e rimuovere. Non deve interferire con la capacità uditiva o la visione: dovrebbe consentire la visualizzazione almeno con un angolo di 105o lateralmente, 25o verso l’alto e 40o verso il basso.

Altri dati importanti relativi al casco: deve essere della giusta dimensione, essere in perfette condizioni (deve essere cambiato se ha subito un colpo o è stato danneggiato) e posizionato correttamente, con le cinghie e fibbie ben regolate per renderlo stretto e confortevole.

Tutte queste indicazioni di casco sono valide sia per i bambini in sella alle loro biciclette, e per quando viaggiano come passeggeri in posti aggiuntivi (che anche, naturalmente, devono essere approvati). In tali casi, il conducente deve essere di età legale e il bambino trasportato nella sede supplementare, sotto i sette anni di età, come previsto dal regolamento di circolazione generale. 

Abbigliamento, luci e altre rifiniture adatti per i bambini in bicicletta

Indossare abiti adeguati è un’altra chiave: comodo e senza riscissione parti in quanto possono essere agganciati al ruote o altre parti della moto o della strada, e causare cadute e altri incidenti. Se possibile, i vestiti devono essere bianchi o di colore chiaro, e al crepuscolo sia i bambini che gli adulti devono indossare giubbotti riflettenti. D’altra parte, il riflesso rosso sul retro della moto è importante per tutto il giorno, e di notte la luce anteriore bianca e rossa sul retro sono essenziali.

I bambini dovrebbero essere chiari sul fatto che quando si guida una bicicletta non dovrebbero mai ascoltare musica con le cuffiené dovrebbero essere distratti dal loro telefono cellulare o da qualsiasi altro dispositivo. Tutta la tua attenzione deve essere sulla strada. Occorre inoltre assicurarsi che siano familiari con le regole e i segni del trafficoe che siano a conoscenza dei consigli inclusi nella Guida per l’utente della bicicletta, a cura della Direzione generale per il traffico (DGT): “Quando si guida in un non sei un pedone, stai guidando un veicolo. È necessario rispettare le regole di movimento e rispettare gli altri utenti, in particolare i pedoni.”

Un’altra delle principali raccomandazioni della DGT è per utilizzare la pista ciclabile quando possibile. Anche quando si arriva a quella corsia significa una piccola rotatoria, è conveniente farlo. E poi è importante ricordare ai bambini che anche se i ciclisti sono la priorità dei ciclisti su queste strade, è essenziale per guidare con saggezza e attenzione. Quando si avvicina ad una giunzione dovrebbero moderare la velocità e, se necessario, fermarsi. Nei punti segnalati per l’attraversamento pedonale, la priorità deve essere data a questi, naturalmente.

In caso contrario, gli adulti dovrebbero ricordare che il modo più efficace per educare è l’esempio. “Il primo mezzo educativo e di socializzazione per una persona è la famiglia”, afferma la Guida del genitore alla prevenzione delle lesioni involontarie nell’età infantile, a cura dell’AEP e della Mapfre Foundation. “I nostri figli”, aggiunge il testo, “ripetono i comportamenti dei genitori, quindi siamo anche il loro punto di riferimento nell’educazione stradale”. 

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscrivetevi alle nostre newsletter

Controlla anche

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Una vasca piena di acqua, paperelle di gomma e altri animali che galleggiano nell’acqua e …

Perché è importante che i bambini camminino a piedi nudi

Perché è importante che i bambini camminino a piedi nudi

Molte marche di abbigliamento per bambini sono state pubblicità per anni- cercando di convincere madri …

Il rischio di mortalità materna è raddoppiato nelle donne in gravidanza con anemia

Il rischio di mortalità materna è raddoppiato nelle donne in gravidanza con anemia

Le donne incinte con anemia hanno il doppio del rischio di morire durante la gravidanza …