Quali alimenti per moderare questo Natale se soffriamo di emorroidi?

Quali alimenti per moderare questo Natale se soffriamo di emorroidi?

Il “malattia dell’avversario” o “sofferenza silenziosa”. sono alcuni degli eufemismi che usiamo per riferirci a mucchi o emorroidi, un problema che possiamo affrontare a qualsiasi età e che viene a rimanere per sempre di più con noi, a meno che l’intervento chirurgico mediare quando essi sporgono attraverso lo sfintere.

Comunque, anche se diventano parte del nostro essere, non devi bussare sempre alla nostra porta. e lo facciamo solo quando la dieta che seguiamo favorisce l’infiammazione e l’ostruzione delle feci nel retto. La conseguenza è un dolore che può diventare straziante quando il blocco anale si infiamma e preme sulle terminazioni nervose del coccige, dando origine alla sindrome del dolore al pavimento pelvico. Ora, se seguiamo una dieta corretta, le emorroidi saranno calme e ci lasceranno in pace, in modo da dimenticare la loro ignominiosa compagnia.

Cosa sono le emorroidi?

Le emorroidi non sono altro che vene varicose, vene varicose, le quali si trovano intorno alle facce del retto e del suo tratto finale, l’ano.. In condizioni normali, queste vene hanno sufficiente elasticità e valvole contro il ritorno del flusso, che impediscono al sangue di essere embolizzato in esse e, infine, coagulare.

Come nel caso delle vene varicose, ci sono alcuni casi che fanno sì che queste vene soffrono di una dilatazione eccessiva e perdono sia le loro valvole di non ritorno che la loro elasticitàin modo da essere donati per sempre di se stessi e suscettibili di imbalsamare il sangue. Se si infiammano o coagulano, impediscono l’espulsione delle feci, che a loro volta le premono, diffondendo la pressione in tutta la zona e provocando il solito dolore.

Tra le cause delle vene varicose può essere costipazione cronica, che richiede grandi sforzi muscolari, ma anche diarrea cronica. Anche le abitudini e i lavori che richiedono stare seduti per molte ore -da cui il “male dell’avversario”, e nel caso delle donne, la gravidanza e gli sforzi del parto. Anche fumo o abuso di alcoolcosì come lo stress, può avere una possibile incidenza nella comparsa di questo problema.

Ma senza dubbio il fattore determinante nel loro doloroso risveglio sono gli alimenti e le bevande che ingeriamo, al punto che la stessa persona con una certa dieta può passare attraverso l’inferno nella vita ogni volta che sente il bisogno di defecare, ma con un’altra dieta appropriata forse. non si sarebbe mai accorto di soffrire di emorroidi..

Pertanto, e prima di l’arrivo delle festività natalizie con i loro frequenti abusi gastronomici e nutrizionale, questa differenza tra il cielo e l’abisso pelvico dipenderà dal fatto che ci modereremo con alcuni degli ingredienti tradizionali della tavola e incoraggeremo invece il consumo di altri, generalmente più sani.

Cibo da moderare tra chi soffre in silenzio

  • Cibo piccanteNon è molto comune, anche se ad alcune persone piace aggiungere qualche goccia di spezie ai piatti tradizionali. Il problema è che alcune persone sono irritate dal tratto intestinale e di conseguenza la zona rettale infiammata, cosicché le emorroidi sono piene di sangue.
  • StufatiNon sono consigliati a causa delle salse con grassi animali che contengono, per l’assenza di fibre, a causa del sale e a causa delle carni quando sono mammiferi, cioè rosse. Tutti questi ingredienti sono contribuenti netti ai processi infiammatori.
  • Il prosciutto e la lonzaDato il potere infiammatorio del ferro eme della mioglobina, è meglio non mettere troppi tagli di prosciutto, prosciutto iberico o spalla tra il petto e la schiena, né fette di lombo di canna.
  • Torrone e polvoronesSono fondamentalmente zuccheri e grassi saturi, che contribuiscono alla sindrome metabolica, con conseguenze infiammatorie. Se hanno anche il cioccolato, dobbiamo aggiungere il suo potere irritante del tratto digestivo. Vale a dire che coloro che non li guardano da vicino…..
  • Cibi frittiPer la sua azione irritante sul tratto digestivo, l’assenza di fibre e l’alta percentuale di grassi.
  • CottoIn assenza di altri cibi perniciosi, gli stufati tipici spagnoli sono un piatto accettabile, a condizione che la carne in vaso non venga abusata. Ora, se altri alimenti hanno risvegliato i nostri amici prima, i legumi dello stufato possono contribuire alla tortura perché ci causeranno molteflatulenze e scoregge che gonfieranno il retto inclemente.
  • Alcoli distillatiSono uno dei -chiamoli chiamiamoli – alimenti che favoriscono maggiormente la costipazione e l’infiammazione. Quindi niente acqua di Carmen, niente aromi di Montserrat, niente vinacce, niente erbe di Ibiza, niente grappa, niente lemoncello, nemmeno un sorso di anice castigliano o di Dyc whisky. Meglio un infuso di bacche.

Alimenti che sono buoni per ridurre l’infiammazione

Se quello che vogliamo è quello di calmare la bestia, niente di meglio di tutti i tipi di cibo che da un lato rendere lo sgabello largo e coerentein modo che scivolino lungo il tratto senza ostacoli. Frutta e verdura di carne, ricca di pectine, fanno bene. Gonfiano lo sgabello nell’intestino e lo mantengono umido e viscoso.

Tra gli altri: melone, ananas, ananas -anche se alcuni sono irritati-, crusca e naturalmente tutti i tipi di grani interima senza andare troppo oltre con la fibra. Buone anche le verdure con fibre insolubili, che danno solidità allo sgabello. Per quanto riguarda le carni, meglio il pollame, come un buon tacchino, un cappone o un pularda, ma evitando salse. Sì, albicocche e prugne sono buone, nel caso vadano in umido o nel dopocena.

D’altra parte dobbiamo fornirci cibo con proprietà antinfiammatoriecome il pomodoro, ricco di licopenela lattuga, la cipolla, i carciofi, le carote, la zucca, ecc., il tutto cosparso d’acqua. olio extra vergine di oliva. Sono anche un’altra cosa. must noci da tavola, così come infusi di buccia d’arancia, che contiene esperidinal’elemento più segreto degli agrumi. Inoltre, alcune sardine, o altri pesci grassi, non saranno mai troppo.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

Questi sono i grandi vantaggi di suonare uno strumento musicale fin dall'infanzia

Questi sono i grandi vantaggi di suonare uno strumento musicale fin dall’infanzia

I vantaggi dell’ascolto della musica sono numerosi. Il cervello rilascia dopamina – un neurotrasmettitore associato …

Dieci motivi per non indossare abiti troppo stretti

Dieci motivi per non indossare abiti troppo stretti

Molti di noi hanno sentito una volta, seduti su uno sgabello per esempio, che ci …

La luna piena influenza la qualità del nostro sonno?

La luna piena influenza la qualità del nostro sonno?

Carlos, lettore e partner di avnotizie.it, commenta nel corpo di una e-mailNon sono molto portato …