Qual è il livello di frequenza cardiaca consigliato per una persona a riposo?

Qual è il livello di frequenza cardiaca consigliato per una persona a riposo?

Il cuore ha una sorta di pacemaker naturale che invia un impulso elettrico regolare che fa contrarre il cuore. Possiamo sentire questo movimento del sangue attraverso i vasi sanguigni con il polso, che è ciò che ci dà il numero di volte che il cuore batte. Quando si tratta di battiti cardiaci, i cardiologi spesso prendono nota di due aspetti principali: ritmo e frequenza.

Ci sono, in generale, tre ritmi cardiaci distinti: regolare, regolarmente irregolare, irregolare (come nel caso della fibrillazione atriale). Il ritmo più comune è quello regolare, che di solito è il seno, cioè il normale sistema di pacemaker del cuore. Per quanto riguarda la frequenza, ci sono tre modi generali per classificarla: normale, veloce e lenta. Si stima che, nell’arco di 70 anni, il cuore di una persona possa battere più di 2,5 miliardi di volte.

Qual è la normale frequenza cardiaca a riposo?

La frequenza cardiaca a riposo è il cuore che pompa la minor quantità di sangue di cui ha bisogno perché non fa esercizio. Si misura contando il numero di battiti cardiaci al minuto mentre ci riposiamo. Ad esempio, se il cuore si contrae 72 volte in un minuto, il polso sarebbe di 72 battiti al minuto (BPM). Si chiama anche battito cardiaco. Se si è seduti o sdraiati e si è calmi, rilassati e non malati, la frequenza cardiaca è di solito tra i 60 e i 100 battiti al minuto.

Tuttavia, alcuni studi recenti suggeriscono che un battito cardiaco a riposo ideale sarebbe tra i 50 e 70 battiti al minuto. Il battito cardiaco può cambiare mentre si dorme o si fa qualsiasi attività quotidiana. Di solito è più lento durante il sonno e più veloce durante le attività quotidiane o l’esercizio fisico. Ciò significa che il cuore si adatta e si riprende, il che è associato ad una buona salute del cuore.

La frequenza cardiaca a riposo può essere utilizzata per stimare la quantità di energia utilizzata dal corpo o per calcolare il tasso metabolico basale. Un buon momento per controllare il nostro battito cardiaco a riposo è al mattino, dopo una buona dormita, prima di alzarsi dal letto e bere la prima tazza di caffè della giornata, ammette l’American Heart Association (AHA).

Per gli esperti, quando si parla di battito cardiaco a riposo, più lento è, meglio è, perché significa che il muscolo cardiaco è in buona forma e non deve lavorare così duramente per mantenere costante il flusso sanguigno. È importante notare che la frequenza cardiaca varia da persona a persona e varia anche in base all’età e al livello di attività fisica.

Quando la frequenza è troppo veloce o troppo lenta

Una frequenza cardiaca lenta (meno di 60 battiti al minuto) chiamata brachicardiaNel caso di una dieta ad alto stress, può essere comune per persone molto attive e atletiche. Questo accade perché il vostro muscolo cardiaco è in condizioni migliori e non ha bisogno di lavorare così duramente per mantenere un ritmo costante. Oppure può essere comune nelle persone che assumono farmaci come i beta-bloccanti, che bloccano l’adrenalina. In alcuni casi, può essere un segno di problemi cardiaci.

Al contrario, quando facciamo esercizio fisico, la nostra frequenza cardiaca può aumentare fino a 130-150 battiti al minuto, il che è normale perché il cuore deve portare più ossigeno ai muscoli attivi. Più il corpo funziona, più veloce è il cuore che batte. Un battito cardiaco veloce a riposo, chiamata tachicardia (120 battiti al minuto), può essere dovuto a una varietà di condizioni, tra cui l’anemia o la malattia della ghiandola tiroidea (troppi farmaci tiroidei aumentano il polso).

Oltre all’esercizio fisico, altri fattori che possono far battere il cuore più velocemente sono consumo di caffeina, nicotina, alcuni farmaci. Il cuore può anche battere più forte quando si provano forti emozioni come l’ansia o la paura. Un altro fattore che può influenzare la frequenza cardiaca è il peso corporeo. L’obesità può causare un numero di battiti cardiaci al minuto superiore al normale. Può anche cambiare a seconda della temperatura dell’aria. Quando le temperature e l’umidità aumentano, il cuore pompa un po’ più di sangue, quindi il polso può aumentare.

Dove viene misurata la frequenza cardiaca?

L’impulso normalmente viene prelevato dall’arteria radialeche si sente sul polso, in linea con la base del pollice. Si deve prendere con due o tre dita dell’altra mano premendo leggermente, fino a sentire il polso. Una volta trovato il polso, dovremmo continuare a sentirlo per circa 30 secondi. È possibile calcolare la frequenza cardiaca in battiti al minuto contando il numero di battiti per 60 secondi o contando i battiti per 6 secondi e moltiplicandoli per 10.

È anche possibile prendere il polso nell’arteria carotideasul lato del collo. Per misurarla, bisogna mettere le dita sul lato della trachea, appena sotto la mascella. Potrebbe essere necessario muovere le dita fino a sentire il battito del cuore. È possibile contare gli impulsi per 15 secondi e moltiplicare questo numero per 4 per ottenere la frequenza cardiaca.

Come ottenere una frequenza cardiaca sana

Essere attivi, sia adulti che bambini, è uno dei modi più efficaci per ottenere una normale frequenza cardiaca a riposo. L’AHA raccomanda almeno 60 minuti di attività fisica da moderata a vigorosa ogni giorno per bambini e adolescenti (6-17 anni). Si stima che con una o due settimane di allenamento aerobico si possa ottenere una riduzione della frequenza cardiaca a riposo di un battito al minuto. Oltre all’esercizio fisico, è essenziale per un sano battito cardiaco non fumare, mantenere una dieta e un peso adeguati.

Infine, la frequenza cardiaca elevata viene talvolta confusa con l’alta pressione sanguigna. Ma loro non c’entrano niente. L’alta pressione sanguigna è la misura della forza del sangue contro le pareti delle arterie. La frequenza cardiaca è il numero di volte che il cuore batte al minuto. Non c’è nessuna correlazione tra le due cose, voglio dire, avere la pressione alta non comporta necessariamente un’elevata frequenza cardiacae viceversa. La frequenza cardiaca aumenta durante l’attività fisica, mentre la pressione sanguigna può aumentare, ma timidamente.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Come fare una vacanza per la videoconferenza per evitare la relegazione

Come fare una vacanza per la videoconferenza per evitare la relegazione

Avendo un compleanno, durante il corrente quarantena vincolato dalla pandemia coronavirus può essere un po …

Scrivere la poesia per affrontare la quarantena: consigli per i principianti

Scrivere la poesia per affrontare la quarantena: consigli per i principianti

È normale che i giorni di reclusione richiesti dalla pandemia coronavirus sono i loro effetti …

Quali farmaci sono stati studiati contro il coronavirus?

Quali farmaci sono stati studiati contro il coronavirus?

Il nuovo coronavirus, che ha ricevuto il nome di SARS-COV-2, è stato osservato per la …