Pugni, calci, nell’intestino e morsi: report 50 aggressioni fisiche e psicologiche centri sotto i rioni di Roma

Pugni, calci, nell'intestino e morsi: report 50 aggressioni fisiche e psicologiche centri sotto i rioni di Roma

M. I., un giovane spagnolo di 16 anni, è arrivato al Centro di Prima Accoglienza di Hortaleza incinta di tre mesi. È stato trovato dalla Polizia nelle strade di Roma, dove aveva dormito per sei mesi, dopo la sofferenza per la morte di tua madre e di un episodio di maltrattamenti in casa di parenti dove ha vissuto. Secondo il suo racconto, il bambino è stato notato per essere un educatore “colpire la testa” ad uno dei suoi compagni. Ha cominciato a gridare contro di lui per difendere lui e, quando ha cercato di uscire per il cantiere di lavoro…