Contrariamente a un detto obsoleto, un cane anziano impara. E divertiti con i nuovi trucchi. In effetti, se gli dai una possibilità, il tuo buon vecchio amico peloso non solo può imparare, ma apprezzerà ciò che gli insegni tanto quanto un cucciolo. Inoltre, il tuo entusiasmo ti sorprenderà. Lo dicono gli esperti: i cani amano imparare e l’apprendimento può, e dovrebbe, far parte della loro intera vita.

“Ovviamente un cane più anziano può imparare nuovi trucchi; inoltre, insegnarli è altamente raccomandato”, dice. David Menor, dottore in etologia, membro del gruppo di etologia clinica presso l’Università di Córdoba e redattore della rivista scientifica specializzata Scienza del comportamento degli animali domestici. Potrebbe passare inosservato, ma il tuo compagno peloso impara ogni giorno.

“I cani, come altri animali, compreso l’uomo, modificano il loro comportamento per adattarsi all’ambiente che li circonda. Questa plasticità comportamentale è un apprendimento continuo: ci permette di sopravvivere e sfruttare al meglio le opportunità che ci vengono presentati e allo stesso tempo evitiamo rischi, pericoli o situazioni spiacevoli “, afferma Menor.

Il tuo peloso ottiene altri vantaggi: eseguire piccoli compiti o trucchi è un’attività mentale, e anche fisica, molto vantaggiosa per i cani di qualsiasi età, “ma soprattutto per gli animali adulti e anziani”, dice l’etologo. Il motivo: come l’esercizio, impara un nuovo trucco e praticalo con te, stimola la tua mente e le tue capacità. “E ti aiuta a mantenere una corretta salute mentale per tutta la vita”, afferma Menor.

La scienza lo conferma. Un ambiente stimolante, insieme a una dieta ricca di antiossidanti, fa il tuo cane più anziano invecchia Più lentamente, secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica Neurobiologia dell’invecchiamento. Proprio come gli umani. Inoltre, giocare con la mente ti mette di buon umore, sostiene altre ricerche del 2019.

Unica accortezza: rendigli le cose facili. In altre parole, o abbaia, adatta la difficoltà del trucco o del gioco e la sua richiesta fisica all’abilità del tuo amico. E sii paziente. In questo modo eviterai che tu e il tuo cane vi sentiate frustrati. O, non meno importante, che il tuo amico si ferisce.

Che tu ci creda o no, tutti i cani (anche i tuoi, come gli umani e, sì, anche i gatti) l’hanno fatto un interruttore che accende la voglia di imparare. “Tutto dipende dal trovarlo e lavorarci sopra per eseguire quel nuovo trucco”, dice Menor. Per un cucciolo o un giovane animale, questa motivazione è solitamente correlata al loro desiderio di giocare, interagire con te o esplorare nuovi elementi.

D’altra parte, per un cane anziano l’interruttore può essere un piacere appetitoso. Se questo è il caso del tuo amico, sarà quello che ti serve per ricompensarlo quando gli insegni un trucco. Altri si accontenteranno carezze e attenzioni come ricompensa per un lavoro ben fatto. E altri apprezzeranno il gioco. “La motivazione esatta per imparare varia notevolmente da individuo a individuo, ma una volta rilevata sarà altrettanto efficace come quando era un cucciolo”, afferma l’etologo.

In realtà, non ci sono trucchi specifici per un cane più grande o più anziano. Certo: devi evitare quelli che richiedono un’elevata attività fisicao che implicano determinati movimenti, come saltare o correre, se il tuo amico ha l’artrite o un problema muscolare. Con questo in mente, qualsiasi nuova attività può essere interessante se la accompagni con la relativa ricompensa.

Da dove cominciare? David Menor consiglia un trucco o un gioco che coinvolge la ricerca di un oggetto o di premi. Sono più facili per i tuoi amici e puoi aiutarli con suggerimenti per incoraggiarli a cercare in determinati siti. Un altro vantaggio: a poco a poco, puoi aumentare la difficoltà a seconda di dove nascondi il premio e in base a quanto bene giochi.

Il tasto: metti il ​​naso al lavoro. All’inizio, puoi lasciare pezzi di pollo sparsi sul pavimento e farti vedere dal tuo amico. Successivamente, nascondi un po ‘i premi, ad esempio nelle scatole. Oppure includi variazioni: cambia il tipo di prompt che usi per guidare il tuo peloso verso ricompense nascoste, dai gesti ai suoni alle parole.

Il gioco è simile a quando giochiamo con un ragazzo o una ragazzae indichiamo “freddo, freddo” o “caldo, caldo” se si allontana o si avvicina all’obiettivo. [Hace unas semanas te contamos ocho juegos o trucos divertidos para practicar con tu perro, que puedes adaptar para tu amigo más mayor, con las indicaciones del etólogo.]

Passa poco a poco: inizia con una fase iniziale, in cui il tuo amico ti vede nascondere il premio in qualche elemento vicino. “Se lavoriamo, nel tempo possiamo andare a situazioni in cui basterà un segnale perché il nostro cane sappia che c’è un premio nascosto, ed è ora di giocare”, conclude Menor. Soprattutto, prendilo per quello che è: un gioco. E un’opportunità per rafforzare il tuo legame e trascorrere del tempo di qualità insieme. Proprio quello che fanno i vecchi amici.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter