Perché è importante che i bambini camminino a piedi nudi

Perché è importante che i bambini camminino a piedi nudi

Molte marche di abbigliamento per bambini sono state pubblicità per anni- cercando di convincere madri e padri della bontà delle calzature per bambini. Lo chiamano “scarpe pundor” o “per strisciare”. Naturalmente, i bambini che non camminano non hanno bisogno di alcun tipo di scarpe o pantofole. Ma non solo: metterli anche può essere dannoso per il loro sviluppo cognitivo.

Perché può essere negativo?

Perché per il bambino i piedi sono uno degli strumenti con cui comincia a conoscere il suo ambiente: nei suoi primi mesi di vita “usa i piedi per informarsi del mondo esterno, tocca con loro tutto ciò che ha a portata di mano: nei suoi primi mesi di vita “usa i piedi per informarsi del mondo esterno, tocca con loro tutto ciò che ha a portata di mano , li manipola con le mani e le porta alla bocca, dove le terminazioni nervose sensibili sono maggiori.” Lo spiega la podolista e antropologa Isabel Gentil Garcia in un articolo intitolato Podiatry preventive: Barefoot Children Equal to Smarter Children, pubblicato dall’International Journal of Podiatric Sciences, che pubblica l’Università Complutense di Madrid.

“A 7-8 mesi, che è quando i bambini manipolano i piedi con le mani o la bocca, stanno fornendo uno stimolo importante per lo sviluppo sensoriale,”Aggiunge lo specialista. “Non dobbiamo sopprimere la sensibilità tattile dei piediinformandoli del mondo esterno, trasmettendo sensazioni di temperatura, texture, ecc., che favoriscono lo sviluppo psicomotorio del bambino.”

Tra gli elementi che beneficiano maggiormente del gioco del bambino con i suoi piedi ci sono la [proprietàcettione(cioè la percezione inconscia dei movimenti e della posizione del corpo, indipendente dalla visione) e la exterocepture(la percezione inconscia di ciò che lo circonda). In questo senso, osserva Gentil Garcàa, “è necessario che la suola del piede sia contattata con superfici irregolari per stimolare le sensazioni ciniche e i riflessi posturali”.

È a questo punto che gli stimoli tattili, le pressioni e le irregolarità del terreno, sono di fondamentale importanza per migliorare le articolazioni e rafforzare i muscoli. E non è tutto. Le calzature sono anche un peso extra per i piedi dei bambinie possono anche causare lesioni da sfregamento con altre parti del loro corpo. L’abitudine di molti bambini di togliersi le scarpe sembra rispondere, quindi, ad un bisogno istitivo di conoscere il mondo attraverso le informazioni che ottengono anche attraverso le piante dei loro piedi.

Quando dovresti iniziare a indossare le scarpe?

Lo sviluppo del corpo fornisce segni su quando le calzature stanno diventando necessarie. I piedi dei neonati “hanno un cuscinetto grasso sulla pianta che dà loro un aspetto paffuto e appiattito”, descrive la Guida pratica per i genitori dalla nascita ai 3 anni, a cura dell’Associazione Spagnola di Pediatria (AEP).

All’età di dodici mesi, “il grasso plantare scompare e l’arco plantare o il ponte del piede inizia a formarsi”, aggiunge il documento. È da quel momento, o meglio ancora poco dopo, verso18 mesi,quando gli esperti raccomandano di iniziare a stare bene per i bambini.

Come dovrebbe essere quella scarpa?

La guida dell’AEP elenca alcune raccomandazioni:

  1. L’articolazione della caviglia dovrebbe essere libera. L’idea che fissare quella parte del corpo dia maggiore stabilità al bambino è sbagliata: ciò che accade è esattamente l’opposto. La scarpa non deve stringere o stringere troppo il piede, proprio come il contrafforte (la parte posteriore, che è attaccata al tallone) dovrebbe fornire supporto ma non essere troppo rigido.

  2. La suola deve essere flessibile e antiscivoloe, tra i 3 e i 5 millimetri di spessore. Quanto flessibile? La parte anteriore deve essere in grado di piegarsi con le mani con facilità. Questo farà in modo che i piedi del bambino abbiano la libertà di movimento di cui hanno bisogno quando camminano.

  3. La punta deve essere arrotondata e largain modo che anche le dita abbiano la possibilità di muoversi liberamente. All’interno, dovrebbe essere preso per garantire che almeno un centimetro è tra la punta delle dita e l’estremità delle calzature. Ed essere consapevoli della crescita del bambino: si stima che, in questa fase, la dimensione del piede aumenta di una dimensione ogni due mesi. Ma non si dovrebbe comprare una scarpa troppo grande per valere più a lungo, dal momento che il suo uso può anche diventare scomodo e dannoso.

  4. Se possibile, le calzature devono essere fatte di materiali naturalicome la pelle o la pelle, per consentire il sudore dei piedi. E dovrebbe essere in grado di essere chiuso con Velcro, in modo che sia facile da indossare e rimuovere, o in ogni caso con i lacci. Ciò che non è raccomandato per i bambini piccoli sono infradito, zoccoli o altre scarpe che non si adattano correttamente e generano la sensazione che usciranno, che forzano il lavoro extra “grip” con le dita.

Benefici di camminare a piedi nudi oltre l’infanzia

I benefici di camminare a piedi nudi non sono unici per i bambini. La podolatrista Ana Carbà sottolinea in un articolo che camminare senza scarpe – almeno un po ‘ogni giorno, soprattutto a casa e quando la sicurezza, la temperatura e le condizioni igieniche lo consentono – ha anche i suoi vantaggi. Da un lato, permette di stimolare i muscoli del piededal momento che alcuni lavori che sono annullati o atrofizzati quando indossiamo scarpe. Evita anche le pressioni esercitate da diversi tipi di calzature e l’umidità accumulata sul piede a causa di calore e sudore.

Il contatto diretto con il suolo aiuta anche a liberare lo stress e rafforzare il sistema nervoso. Ciò è dovuto, spiega Carb, al gran numero di terminazioni nervose situate sulla pianta dei piedi. Il beneficio è ancora maggiore per coloro che hanno trascorso molte ore seduti – un’altra abitudine comune della vita moderna – perché camminare a piedi nudi contribuisce a ridurre o eliminare le tensioni nei muscoli dei piedi. Questo contribuisce anche a una migliore circolazione della pressione sanguigna. 

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscrivetevi alle nostre newsletter

Controlla anche

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Una vasca piena di acqua, paperelle di gomma e altri animali che galleggiano nell’acqua e …

Quali misure di sicurezza devono adottare i bambini quando vanno in bicicletta?

Quali misure di sicurezza devono adottare i bambini quando vanno in bicicletta?

In Spagna usiamo sempre di più la bici. Secondo i dati dell’ultimo Barometro della Bicicletta, …

Il rischio di mortalità materna è raddoppiato nelle donne in gravidanza con anemia

Il rischio di mortalità materna è raddoppiato nelle donne in gravidanza con anemia

Le donne incinte con anemia hanno il doppio del rischio di morire durante la gravidanza …