Per quanto tempo lascio la bustina di tè nell'acqua per ottenere l'infuso perfetto?

Per quanto tempo lascio la bustina di tè nell’acqua per ottenere l’infuso perfetto?

Andrea, partner e lettore di avnotizie.it, scrive il seguente testoEcco un estratto del libro: “Ultimamente sono passato al tè invece che al caffè, quindi mi sono aperto a un mondo nuovo e un po’ strano, in cui ci sono molte varietà e ognuna di esse è una storia. Per esempio, il tè per la colazione è molto più forte del tè del pomeriggio, e penso che in entrambi i casi si tratti di tè nero, quindi se passiamo al tè verde o al tè bianco, le cose si complicano? In breve, vorrei sapere per quanto tempo devo lasciare la bustina di tè nell’acqua per ottenere l’infuso perfetto, a seconda del tipo, naturalmente.

Il tè, dopo l’acqua, è la seconda bevanda più consumata del pianeta. Proviene dalle foglie di un arbusto sempreverde del genere Camelia, di cui esistono due varietà produttive: la sinensis e il assamica. Dal primo si ricava il tè verde e dal secondo, di cultura maggioritaria, si ottiene il cosiddetto tè nero.

Tuttavia, oltre all’origine della pianta, ci sono altre circostanze che determineranno il tipo di tè che alla fine risulterà, in particolare il trattamento delle foglie. In base ad essa possiamo distinguere i seguenti tipi:

  • Tè verde: se volete prendere questo tizio, subito dopo il Camelia sinensis le foglie vengono essiccate, arrotolate e riscaldate, per evitare il processo di ossidazione.
  • Tè bianco: Questo è il tè più semplice che esista, il tè bianco, al quale viene applicata solo l’essiccazione iniziale delle foglie Camellia sinensis.
  • Tè nero: è una varietà di tè “fermentata” interamente dalle foglie di Camelia assamica. Pertanto, se oltre all’essiccazione, si lascia un tempo in cui i suoi componenti reagiscono tra loro e si verificano alcuni processi chimici ossidativi, in cui i microrganismi in realtà non concorrono, non si può parlare di fermentazione.
  • Tè Oolong: Questa varietà è a metà strada in quanto subisce, come il tè nero, un processo di ossidazione, ma in questo caso è breve. Così anche il suo gusto, come le altre caratteristiche sensoriali, è a metà strada tra il tè verde e il tè nero.
  • Tè rosso: noto anche come pu erh. È È caratterizzato da un processo di fermentazione molto lungo, che dura diversi anni. Di solito viene venduto in palline o cubi compattati al posto dei sacchetti e ha anche qualche connotazione di sapore terroso, oltre a dare all’infuso un aspetto rossastro.

Per quanto tempo deve essere prodotta ogni varietà di tè

Ogni tipo di comunicato spiegato un contenuto teinico diversoL’equivalente della caffeina, così come un’astringenza – l’amarezza – a seconda di quanto tempo la lasciamo in infusione. Quindi ognuno ha il suo tempo ottimale di permanenza nell’acqua calda per ottenere l’infusione perfetta. Se non ci riusciamo, perdiamo un po’ del suo sapore e delle sue qualità; se andiamo troppo lontano, potremmo rovinarlo.

D’altra parte, non è vero che se lasciamo il tè un po’ in acqua sarà rilassante e se lo lasciamo troppo a lungo sarà emozionante; quello che succede è che più è infuso, più teina rilascia. Ma i tipi derivati dal tè verde rilasciano meno teina di quelli ottenuti dal tè nero, quindi se vogliamo usare un tè verde per ottenere un tè per la colazione, possiamo passare del tempo in acqua.

D’altra parte, se vogliamo un tè morbido da uno nero, sicuramente con la piccola infusione sarà abbastanza acquoso. In questi casi è meglio optare per le varietà verdi o bianche per tè poco eccitanti e tè neri, pu erh o oolong per tè più potenti. Per quanto riguarda il tempo che ogni tè dovrebbe rimanere nell’acqua calda, il raccomandato è:

  • La bustina di tè biancoIl meno elaborato può rimanere fino a dieci minuti nell’acqua senza tannini, senza amarezza, e rilasciare tutto il suo teine e il suo sapore. Il minimo, invece, è di cinque minuti.
  • La bustina di tè verde ha un tempo di permanenza stimato di due o tre minuti, dopo di che l’infusione diventa troppo astringente.
  • La bustina di tè nero non dovrebbe superare i cinque minuti o essere inferiore a tre minuti in acqua calda.
  • La bustina di tè oolong o le palline di pu-erh hanno un tempo ideale stimato di tre minuti.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

L’orgoglio barbuto contro l’uomo appena rasato. Pedro, partner di avnotizie.it, ci chiede quale opzione sia …

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Susana, lettrice e partner di avnotizie.it ci dice in una e-mailUna mia amica vegana ha …

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Essere buongustaio it una tendenza che si riflette nei social network come Pinterest o Instagramgallerie …