Pandemia, la povertà e la disinformazione pestate, alla periferia di Città del Messico