In molte parti del paese, mentre il sole tramonta tra le colline, Agosto profuma di carbone per barbecueCi sono migliaia di giardini, balconi e terrazze sulla penisola dove a noi spagnoli piace arrostire ogni tipo di prodotto nel calore rovente delle braci ardenti, mentre chiacchieriamo con gli amici o la famiglia. Così, impregniamo l’aria del tramonto di aromi di sardine, braciole, carne di maiale o di agnello, sanguinaccio, tronchi di nasello, lombate, spiedini moreschi, hamburger, ecc., mentre il giorno passa dal giallastro e luminoso al lattiginoso e bluastro, per dare finalmente origine alla notte.

Quindi il barbecue è, un momento di aggregazione sociale o familiare ideale per sfuggire ai rigori del caldo e mangiare fresco dall’esterno. Tuttavia, molti dei grandi protagonisti dei nostri barbecue nazionali sono in realtà ospiti sbagliati che starebbero meglio in padella o in forno, ma che abbiamo adottato per abitudine. Sono carni e preparazioni di carne che perdono molto della loro consistenza, dell’untuosità e del sapore tra i ferri della griglia, anche se lo ignoriamo completamente.

Ecco cosa abbiamo da dire otto di questi prodotti che probabilmente sono mai stati in cima al carbone che produceteLo facciamo nella speranza che vi porti a pensare che forse l’opzione migliore sia quella di utilizzarli in altri tipi di fonti di calore dove il loro potenziale gastronomico è ottimale.

1. Hamburger

Il motivo è molto semplice: gli hamburger sono una preparazione di carne di manzo macinata, di solito mescolata con una porzione di carne di maiale, che è ciò che fornisce la morbidezza. La grazia degli hamburger è cuocerli con tutto il loro grasso in modo che questo, che è il luogo in cui vengono solitamente conservati i composti aromatici, conferisca al prodotto tutto il sapore e la consistenza un po’ burrosa.

Senza il grasso, invece, l’hamburger sarà un grumo di carne, secca e dura e probabilmente insapore. E questo è proprio quello che succede quando mettiamo un hamburger crudo su una griglia calda: grasso e acqua vengono scaricati nel carbone e il pezzo si indurisce e lo disgusta. Inoltre, è del tutto inevitabile che ciò accada, perché a causa del suo spessore, l’hamburger deve rimanere abbastanza a lungo sui ferri da stiro affinché il calore raggiunga il suo centro.

Negli Stati Uniti risolvono il problema mettendo una maggiore proporzione di carne di maialeAppiattirli, lasciarli mezzi crudi, mettere gli hamburger avvolti su un foglio di alluminio o mettere una piastra di ferro sulla griglia. Il nostro consiglio è di farli su una piastra.

2. Costolette di maiale

Il problema è lo stesso degli hamburger: la bellezza della braciola di maiale è che è grassa e untuosa e conserva il suo sapore. Se lo grigliamo, il grasso e il succo scorreranno via e la braciola sarà troppo dura e coriacea. Inoltre, poiché la braciola di maiale è di solito spessa, a differenza di quella di agnello, lasciarla poco cotta non è una buona alternativa dal punto di vista organolettico.

3. Filetto

A differenza di altre carni di vitello che sono perfette per l’arrosto, il controfiletto, che è il taglio che concentra la maggior parte dell’acqua e del miele, ma è anche molto denso, non dovrebbe essere fatto su un barbecue. Il motivo è ovvio: el filetto deve essere fatto nel suo stesso succo ed evitare di perdere liquido tra i ferri da stiro, quindi è ideale per pentole, dove il contatto con il ferro caldo sigilla la superficie evitando perdite. Negli Stati Uniti, ad esempio, viene cotta in forni a legna.

4. Spiedini di carne e verdura

Il problema con questo tipo di spiedino è che le verdure, di solito pomodori e peperoni, di solito ci mettono più tempo a cuocere dei pezzi di carneCosì, quando il pomodoro ciliegino è pronto da mangiare, il pollo o la carne di manzo sullo spiedo è magro e grigliato, al sapore di carbone. Lo mangiamo comunque, ma abbiamo sprecato qualche pezzo di carne. Una possibile soluzione è quella di preparare gli ingredienti separatamente e poi infilzarli.

5. Cod

Ci sono molti pesci che possono essere arrostiti alla brace, di solito a pezzi interi e con la pelle per evitare che perdano il loro succo. Molti danno buoni risultati, come il pesce azzurro, le sardine, l’orata, il branzino, ecc. Il merluzzo, invece, non lo è, per due motivi. Uno è che richiede poco calore per farePerde acqua rapidamente, e questo nel barbecue implica una grande abilità nella manipolazione. L’altro è che ha un sapore molto delicato che sarà coperto dal fumo di carbone.

6. Rana pescatrice

Ok, non molte persone provano a grigliare la rana pescatrice, in parte perché è un pesce costoso e squisitonon è adatto a questi metodi di cottura così rudimentali. Ma anche, se proviamo a mettere una coda di rana pescatrice sulla griglia, vedremo che è letteralmente acqua.

7. Salmone

Il problema con il salmone, come il buon pesce oleoso, è che quando viene grigliato perde tutto il suo grasso ed è anche a contatto con le braci, causera’ un fumo nauseante di acidi grassi omega-3 e 6 che ci rovineranno la cena. Il salmone è perfetto per la cottura a vapore, al forno o alla griglia a fuoco dolce.

8. Chistorra

E’ un classico dei barbecue di verbenaMa succede come il salmone, che cola con tutto il suo grasso, e la sua grazia, e perde consistenza e sapore oltre ad affumicare la casa, il balcone o il giardino con un odore persistente che odieremo dopo qualche giorno. La chistorra si fa meglio in padella, con o senza uova fritte, ma non sul barbecue.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter