La gradazione alcolica dei vini è cresciuto a dismisura in questi ultimi decenni 4 ° più che rende 25 o 30 anni. Sia nella sezione di vini rossi, bianchi e anche i vini rosati, tradizionalmente considerato il ‘meno vino’, la percentuale di etanolo, è aumentata rapidamente in tutto il mondo. In Spagna, questo fenomeno è particolarmente rilevante come l’aumento del grado, ha coinciso con la rivoluzione nazionale del vino al di là di grandi aziende, classico, ed egemoniche di la Rioja.

Oggi, tra le innumerevoli bottiglie, con moderna e creativa etichette, piccole e selezionare cantine uno dei più svariate denominazioni di origine, è difficile trovare in qualsiasi stabilimento, al supermercato o in cantina un vino con meno di 13. La maggior parte superato questa percentuale per essere messo in 14, con una tendenza a superare presto questo livello.

Soprattutto se si è rossol’impresa diventa quasi impossibilema non è più semplice con un sacco di bianco o rosa, che hanno messo la loro pica di oltre il 13%, forse in cerca di compensare la mancanza di struttura di colpa. Questa tendenza può sembrare contraddittorio, se guardiamo una studio del 2015, in cui è stato dedotto che l’ cervello è in grado di distinguere meglio le sfumature dei vini la cui percentuale di alcol è inferiore al 13,5%.

C’è sempre stata vini di alta di laurea e di buona qualità, ma non erano la norma, che è ciò che accade oggi. Che cosa sta succedendo con i vini che si beve mezza bottiglia di un giorno è diventato un rischio per la salute? Che cosa è un processo intenzionale o di una domanda di mercatoè dovuto a cause esterne o per il miglioramento della tecnologia di vinificazione permette di gradi di alcol prima impensabile? Vediamo otto fattori la chiave che ti danno un po ‘ di ragione a tutte queste tesi.

1. Dato il crescente aumento di zuccheri nell’uva

È vero che l’uva viene raccolta con più concentrazione di zuccheri negli ultimi anni, e sempre di più. Questo fenomeno è determinato dalla il cambiamento climaticoche alza le temperature in tutta l’Europa, e riduce il regime delle precipitazioni, soprattutto nei mesi caldi, quando l’uva matura.

Pertanto, un’estate secca e calda dà un’uva al momento della vendemmia a maturazione avanzata, con un po ‘ d’acqua e il concentrato di zuccheri. Il succo di questo vitigno, quindi si presenta il problema che sono completamente fermentato suoi zuccheri, che dà vini di alta gradazione alcolica, o si interrompe la fermentazione prima del termine, e si tratta di un vino dolce in eccesso, un po ‘ di gusto del consumatore.

2. La tecnologia è migliorata un sacco

La tecnologia del vino ha subito negli ultimi 25 anni, una profonda trasformazione della Spagna; ha investito molto nella ricerca, come pure in acquisto di moderne attrezzature, qualcosa di fuori dal comune negli anni ottanta e primi anni novanta. Di conseguenza, i meccanismi sono stati sviluppati per il controllo delle condizioni di fermentazione, in modo che l’alcool non inibisce il lievito prima del tempo. Ci sono stati anche i ceppi più resistenti grado, in grado di seguire la produzione di birra sopra il 12.5 º.

Per l’enologo e scrittore a valencia Joan C. Martin, autore di memorabili Guida del Supervinos, “stiamo assistendo a una cambiamento di gusto del vino con l’aiuto della tecnologia per la maturazione delle uve e la ricchezza di zucchero di alcune varietà non producono fermentazione incontrollabile; il freddo e l’acciaio inossidabile ha aiutato a ottenere queste materie prime in viticoltura meridionale grandi vini”.

3. La pressione della critica stelle

Tuttavia, non tutte le estati sono secche e torrido, o le grandi cantine tradizionali fatto in ottanta vini da più di 13 standard e, sì, in cambio, aveva la tecnologia moderna. Questo indica un cambiamento di tendenza pronunciata, negli ultimi decenni, e coincide con il emergere di critica stellesoprattutto il controverso Robert Parker.

Parker, il critico più influente, capace di innalzare un vino da 3 euro per la categoria ” best-seller o condizionale di vendita di una cantina, un cattivo punteggio, si gusto speciale per il forte vini nel corpo e di alta qualità, che è quando di esprimere al meglio il loro potenziale. Questa predilezione, potrebbe influenzare molte cantine trovare i vini di un certo grado di ottenere i loro punteggi.

4. La bassa acidità del vino

Nuovi cambiamenti climatici: il più maturo raccogliamo le uve meno acidità sarà necessario. Questo si traduce in un certo perdita di freschezza e una sensazione di pesantezzache è corretto, sfruttando l’elevato carico di zuccheri per fornire più gradi e nascondere la bassa acidità. In questo modo abbiamo vini molto alcolici e fortemente strutturato.

5. Il recupero di varietà locali, rispetto al classico francese

Con la rivoluzione del vino spagnolo, sono stati recuperati da molti vitigni autoctoni, che destinato per il vino sfuso e correzionia partire con il garnachas inchiostri, ma anche il bianco, la trepat, il monastell, il graciano, mazuelo, garnacha peloso, mencía, carignano, e molti altri. Molti di loro sono viti a ciclo breve, resistente alla siccità e che matura rapidamente, dando la fine dell’estate, un acino d’uva concentrato e bassa acidità.

Sono stati spostati al Varietà francesi, il ciclo più lungo, e che danno vini acidi ma di grado basso-chiave, il più adatto per il consumo quotidiano e continuato. Joan C. Martin crede che ciò che si è verificato è il la rinascita del vero vino mediterraneo: “avvenne che, tra il 1985 e il 2000, c’è emerso un nuovo stile di vini che sono stati basati sul classico mediterraneo”.

6. La tendenza a presentare molti vini degustazione del prodotto e non la tabella

Queste spagnolo varietà a ciclo breve di dare vini di grande corpo e bassa acidità, con un lungo e grado, apprezzato e sicuramente, almeno una degustazione o come il consumo di alternative di svago per i distillati di qualità, ma combinare difficile con molti piatti. Come sfondo c’è il fatto che gli spagnoli preferiscono schiacciante la rioja vino da tavola, e, pertanto, le altre confessioni che hanno trova la tua nicchia in degustazione o per piacere, dove il grado e la potente struttura è un valore.

7. Il requisito di contenuto di alcol da parte del consumatore

Per fortuna, il vino è tassa di guadagnare nei locali del barle feste e le discoteche, spostando, anche se lentamente, il alcoli bianco. È molto meno di una battaglia vinta, ma richiede appunto i vini che hanno l’alcol, e la strutturache dire di alta qualità, carico polifenolici che consente loro di rispondere bene alla maturazione in botti di rovere, che riguarda l’alimentazione.

8. L’aumento di piccole cantine

Piccole cantine sono in aumento e sono molto apprezzati dai consumatori. Spesso è viticoltori recuperare la terra dimenticatacon vecchie vigne che danno grande potenza per il vino, perché il suo frutto diventa molto concentrata di zuccheri. Come il raccolto è di breve durata e le condizioni del terreno molto limitato, lo zucchero non è che si dissolve, come fa quando raccolto ampi tratti con microclimatologías più vario. Il risultato sono vini di alta gradazione alcolica.

A questo proposito Francesc Ferré, proprietario delle cantine Celler Frisach e autore del pluripremiato bianco Vernatxa, sottolinea che, nel caso di garnacha blanca in D. O. Terra Alta, una varietà molto potente che sta riscuotendo grande reputazione”, ora è cercato di ridurre il livello perché si hanno recuperato viti molto vecchie, e una varietà di ciclo non troppo lungo che a volte supera in grado”.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla newsletter di ConsumoClaro

Inoltre, si consiglia di:

Cosa: cos’è il bene o il male di un bicchiere di vino al giorno?