Qual è in realtà il file Disturbo ossessivo-compulsivo (TOC)? È spiegato in modo molto grafico dalla Fondazione Internazionale OCD. Immagina che la nostra mente rimanga bloccata su un particolare pensiero o immagine e che questo pensiero venga ripetuto più e più volte. Non vogliamo pensare in questo modo, ma neanche noi possiamo farci niente.

Con questi pensieri vengono anche sentimenti di ansia, un’emozione che ci fa reagire e proteggerci. Potremmo vedere che questa paura non ha senso, ma è molto intensa e la sentiamo reale.

L’OCD è, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS), uno dei primi cause di disabilità correlata alla malattia, in tutto il mondo, per le persone tra i 15 ei 44 anni che colpisce circa il 2% della popolazione.

Le ossessioni sono pensieri, impulsi o immagini mentali ripetuti che causano ansia. Alcuni dei sintomi includono, secondo il National Institute of Mental Health (NIH):

Le compulsioni si riferiscono a comportamenti ripetitivi che qualcuno con OCD ha la necessità di eseguire. Possono essere risposte eccessive direttamente correlate a un’ossessione o azioni che non hanno nulla a che fare con l’ossessione. Alcuni dei più comuni sono:

Ma non tutti i rituali o le abitudini devono essere considerati compulsioni. Chi altro chi meno controlla certe azioni a volte e ha le loro routine prima di andare a dormire. Sono azioni che favoriscono la tua vita quotidiana. Ma una persona con DOC lo fa in modo diverso.

Quando si parla di disturbo ossessivo compulsivo, non si tratta di essere ordinati o meno, per esempio, ma di avere paura che non fare le cose in un certo modo provoca danni. In una persona con disturbo ossessivo compulsivo, diversi segni di solito coincidono:

A volte anche alcune persone con disturbo ossessivo compulsivo un tic nervoso, movimenti motori improvvisi, brevi e ripetitivi, come movimenti degli occhi, smorfie facciali, suoni (schiarirsi, annusare o grugnire), scuotere la testa, ecc.

Una diagnosi di DOC richiede la presenza di ossessioni e compulsioni che in genere durano più di un’ora al giorno, causano angoscia e compromettono in modo significativo la vita quotidiana di una persona, secondo l’American Psyquiatric Association (APA). Questo può iniziare nell’infanzia così come nell’adolescenza o nella prima età adulta, con l’età media dei sintomi a 19 anni.

Esistono numerosi tipi di disturbo ossessivo compulsivo, può influenzare qualsiasi pensiero, argomento, persona, paura, ecc. Alcuni dei più frequenti, come abbiamo visto, sono:

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter