Monserrat, un lettore e un partner della rivista.è, scrive per noi a chiedere consigli sulla scelta di un gel idroalcolico per l’uso da parte dei loro figli. Egli spiega che lui è preoccupato per la presenza di alcuni composti, come trietanolammina (in commercio trietanolammina o te), che, secondo la lettura può avere effetti cancerogeni. Chiede pertanto di chiarire questo punto, perché, da quello che lei ha potuto leggere, questa molecola si trova nella maggior parte di idrogel e sono preoccupati per la vostra presenza, se devono usare i loro figli.

È vero che la trietanolammina è un composto che di solito indossare idrogel, oltre a molti altri prodotti cosmetici come creme, cere, brillantinas, addolcitori, ecc…. È uno stabilizzatore e correttore di pH del gel e liquidi, che è a dire, previene la perdita delle loro proprietà, una variazione dell’acidità, che permette al prodotto di essere conservati per un tempo più lungo.

Per l’utente, a parte per una maggiore durata, un po ‘ di più la porta, e, secondo l’Agenzia Europea delle sostanze Chimiche (ECHA) è una sostanza classificata come pericolosa in contatto con gli occhi, oltre che per avvertire che si sta studiando la sua possibile incidenza di infertilità del feto in caso di donne in gravidanza. È per questo motivo che impedisce a questi l’uso di alcuni cosmetici durante la gravidanza. Ma in ogni caso il CHECK lo chiama un agente cancerogeno.

Ritiro nel 2012 di prodotti Mercadona

Tuttavia, nell’estate del 2016, a seguito di un crescente rumor e di sospetto, una ricerca dell’Agenzia spagnola di medicinali e Prodotti Sanitari (AEMPS) è costretto alla ritirata 11 cosmetici prodotti dal marchio di Mercadona dalla presenza nella sua formulazione di due composti che potrebbero non essere visualizzati insieme, uno di loro lo trietanolmaina. In particolare è stato rilevato in crema Cellulite la presenza congiunta di due ingredienti: Trietanolammina e 2-Bromo-2-nitropropane-1,3-diol, noto anche come Bronopol e di agire come un antimicrobico.

Il motivo del ritiro è che una reazione tra composti possono formare nitrosammine, sostanze vietate nei prodotti cosmetici per la loro “possibile” rischio cancerogeno (2B) della scala OMS). Nitrosammine verificarsi quando si cuocere ad alta temperatura la carne rossa o possono essere in salsicce se contengono aggiunta di nitriti e nitrati; anche se la probabilità è bassa, non è impossibile.

Di conseguenza, che si è qualificato, cinque anni fa, la carne rossa come possibilmente cancerogeni. In particolare si riferisce ai cibi che contengono con il cancro del colon. Inoltre, le nitrosammine può essere assorbito dalla cutanea e per spostarsi si accumulano nei tessuti, in modo che essi non possono essere in qualsiasi cosmetico prodotti per uso topico, che reagiscono per formare la loro, anche se la probabilità di tali reazioni non è elevato. Infatti, nell’indagine delle AEMPS non è stata trovata la presenza di nitrosammine in ogni campione; questo è un rischio potenziale.

Trietanolammina in gel hidroalcohólicos

La trietanolammina ed è quindi utilizzato in idrogel come un regolatore di pHun controllo è necessario in modo che il gel non destabilizzare e, utilizzando la cottura di un termine applicato alla maionese, è il taglio che separa da un lato, composti idrofili (mescolato con acqua) e una lipofila (miscelato con oli biologici).

È pericoloso se il gel è a contatto con la pelle? No, perché insieme con la trietanolammina non è il caso di formulazioni commerciali di qualsiasi composto in grado di dare origine a nitrosammine. In conseguenza, il gel hidroalcohólicos non sono cancerogene, come i timori di Montserrat. Almeno non per colpa di trietanolammina.

D’altra parte, può essere trovato in mercato gel naturale senza questa componente, o possiamo farlo noi stessi con l’alcool, acqua ossigenata, e la glicerinatutti i prodotti di farmacia. In questo articolo andremo a spiegare come, anche se si nota che la ricetta deve contenere un minimo di alcol per essere efficace.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter