Natale con i cani: quali cibi della tavola possiamo condividere e quali no?

Natale con i cani: quali cibi della tavola possiamo condividere e quali no?

Come resistere a quegli occhi da cane così… irresistibili! È inevitabile: durante queste vacanze ci sarà da mangiare e da bere in abbondanza a casa. Anche se alcuni alimenti che puoi condividere con il tuo caneAlcuni di loro sono pericolosi (anche, come vi abbiamo detto in questo articolo, per i gatti). Ma, naturalmente, vogliamo coccolarli, ancora di più in questo periodo dell’anno. Ecco perché vi diciamo quali cibi delle cene e dei pranzi di Natale potete condividere con il vostro amico cane e quali cibi tipici di questi datteri dovreste tenere lontano dai loro adorabili musetti.

Pasti natalizi che puoi condividere con il tuo cane

Se ti arrendi a quello sguardo da cagnolino rubacuori e decidi di dividere la cena di Natale con il tuo amico, non sei solo. Ma fate in modo che il banchetto peloso si riduca, soprattutto, a una porzione di pollo o tacchino ben pulita, senza condimenti o salse, e accuratamente disossata. È possibile condividere rquesti dell’arrosto o dello stufatoma meglio senza salse o ripieni che possono contenere alimenti pericolosi come uva, aglio o cipolle. E assicuratevi che non ci siano ossa, né grandi né piccole.
Poiché il Natale è quello che è, grazie in gran parte alle sue grandi guarnizioni, si può accompagnare il piatto di carne del vostro amico con verdure cotte o al forno; anche in questo caso, senza salse o condimenti. Molti cani impazziscono per le carote, la zucca e persino una manciata di fagiolini. Le verdure sono tanto salutari quanto le orecchie di cane.

Potete anche dargli un pezzo di pesce, pulito, senza lische, senza lische, senza salsa. E salsicce leggere come il prosciutto o la lonza; anche se è meglio dimenticare il salsicciotto. Si può anche ricompensarlo con un pezzo di formaggio leggero: mentre alcuni cani sono intolleranti al lattosio, altri si godono un pezzettino di formaggio, sporadicamente, senza troppi problemi.

Comunque, dimentica i formaggi erborinati Di tipo Cabrales o Roquefort: contengono una micotossina (da un fungo) chiamata Roquefortina C che dà loro il nome ma che può scatenare il caos e persino causare convulsioni nel vostro compagno a quattro zampe. Avviso ai diportisti: anche quando il pasto natalizio è sicuro per il vostro cane, le spedizioni sono a carico di tutti noi. Gli animali che mangiano un grosso pezzo di formaggio o altri cibi grassi in una sola seduta possono soffrire di pancreatite.

7 pasti natalizi da non condividere

  1. Dimentica le ossaOssa cotte: Le ossa cotte, soprattutto quelle di tacchino o di pollo, ma a volte anche quelle di agnello, possono diventano fragili e si scheggiano facilmente. Quindi, mentre le ossa grandi possono bloccare l’apparato digerente del perrio, quelle più piccole rappresentano un serio rischio di irritazione per l’intestino e persino di danni. Tienili lontani dal tuo partner peloso.
  2. CioccolatoE’ ovunque, ma è tossico per il tuo amico. Abbiamo imparato che il cioccolato fa male ai cani perché il loro corpo non scompone una sostanza chiamata teobromina allo stesso ritmo degli esseri umani, ma vale la pena di notarlo ora, perché è onnipresente sulle tavole di Natale. Più il cioccolato è fondente, peggio è. I primi sintomi dell’avvelenamento da cioccolato sono il vomito, la diarrea, le convulsioni e, nel peggiore dei casi, la morte della nostra perrete. Sapete, tenerlo lontano dai cioccolatini.
  3. Ripieni e salseIl cibo che mangiamo di solito è aglio o cipolla: ci sono più cibi delle cene e dei pranzi di Natale che possono sconvolgere lo stomaco del vostro amico, causare gravi gastroenteriti e persino essere tossici. Il sito aglio, cipolla, porro e cipollotti sono tra questi. Questi ortaggi del genere Allium contengono una sostanza chiamata tiosolfato, soprattutto se sono grezzi, che schiaccia i globuli rossi del vostro amico, e il cui effetto è cumulativo. Male quanto 800 grammi di cipolla cruda mangiata tutta in una volta, perché può causare anemia, quanto mangiarne 100 grammi per diversi giorni. Poiché questi alimenti sono ingredienti comuni nella maggior parte dei condimenti, è meglio tenerli lontani dal nostro partner peloso.
  4. Niente caramelle, niente dolci, niente polvere, niente torroneAnche le caramelle senza cioccolato possono essere problematiche per il vostro cane. Il problema: contengono un sacco dio zucchero. Assicuratevi anche che le borse e i cappotti degli ospiti si trovino in una stanza chiusa a chiave dove il vostro partner non può entrare, poiché non è raro che contengano gomme da masticare senza zucchero, caramelle o mentine per l’alito. Il problema: possono contenere xilitolo, un dolcificante tossico per i cani.
  5. Pane o pasta per torteSe sei un cuoco e vuoi sfoggiare questa vacanza di fare il tuo pane fatto in casa, cerca di tenere il tuo sacchetto di coccole preferito fuori dalla cucina. Qualsiasi massa, soprattutto durante la fermentazione, può sconvolgere lo stomaco del cane e causare un gonfiore di pancia o una gastroenterite. se il lievito fermenta nello stomaco. E anche l’avvelenamento da alcol: il lievito rilascia alcol durante la fermentazione che entra nel flusso sanguigno del cane a un ritmo elevato. Nei casi più gravi, può causare crisi epilettiche e insufficienza respiratoria.
  6. Attenzione ai cartoni del formaggioLa “C” è il nome dato alla “C” che di solito si usa per l’uva e l’uva passa. Le tavole di formaggio di Natale (e a volte le tavole di salsiccia) sono una tentazione per un cagnolino che si emoziona per i festeggiamenti. Il problema: di solito sono accompagnati da marmellate e frutta come uva e uva passaLa causa più comune dell’insufficienza renale nei cani è l’uso di alimenti in grado di causare l’insufficienza renale. Questa precauzione comprende tutti gli alimenti contenenti uva o uva passa: siano essi biscotti o torte. E, naturalmente, il vino; gli effetti tossici per il cane vanno oltre l’alcol in esso contenuto, che è anche molto dannoso.
  7. Dadi e altre nociIl “turrón” o “alfajor” sono un altro ingrediente classico delle tavole di formaggio, ma abbondano anche di condimenti e salse, così come nella maggior parte dei dolci natalizi, come il “turrón” o l'”alfajor”. Frutta secca come le noci, comprese le noci di Macadamia, contengono grassi in quantitàQuesto infiamma il pancreas di molti cani. Inoltre, molti di loro sono tossici per il vostro amico, causando vomito e diarrea, nella migliore delle ipotesi.

Per tenere il tuo cane al sicuro da cibi pericolosi, ricordati di tenerlo lontano dalla cucina; anche dal bidone della spazzatura, una tentazione del cane. E istruire i vostri ospiti benintenzionatiche non gli diano niente che non dovrebbero sotto la tovaglia. Consiglio extra: avere a disposizione il numero di telefono di un veterinario di emergenza che lavora in questo momento.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Hai paura dei petardi? Provate questo per aiutarlo a superare il Capodanno

Hai paura dei petardi? Provate questo per aiutarlo a superare il Capodanno

Se il vostro cane ha paura dei petardi e dei fuochi d’artificio, non è l’unico. …

Devo lavarmi i denti del gatto o è una pazzia?

Devo lavarmi i denti del gatto o è una pazzia?

Vuoi il tuo gatto. L’amore per la tua figa è così profondo che perdoni volentieri …

Il mio gatto mi attacca: perché succede?

Il mio gatto mi attacca: perché succede?

Alcuni gatti sono stressati. Se la tua figa ti gratta, ti morde o ti tende …