Per alcune persone, il fatto che il vostro partner a masturbarsi può essere difficile da capire. La sua scoperta potrebbe anche essere un evento traumatico, che riempì di domande: perché lo fa? È che non senti il desiderio per me? Non sono “abbastanza” con me?Come si fa a pensare a qualcun altro? A queste e altre domande vengono alla mente, e il dubbio può essere il seme per insicurezze e problemi.

Tuttavia, la masturbazione non è un segno che qualcosa non va nella coppia. Infatti, molte persone che hanno un partner e avere relazioni sane e sono felice– la pratica di questa forma di piacere da solo. Che cosa è? O, parlando in altri termini: “Per che cosa? Qual è il motivo per cui ti masturbi?”. Questa è “una questione importante”, dice la psicologa Maria Martinez, specialista in terapia sessuale e di coppia terapia.

La risposta che si presenta come la più ovvia, è che colui che si masturba fa in modo di ottenere un piacere immediato. Ma non è l’unico. Spesso, spiega Martinez, soprattutto gli uomini, che cosa fanno per decomprimere, per scaricare la tensione”. In aggiunta, per aver fatto sesso con qualcuno si deve prendere in considerazione l’altra persona, e può essere che, in un dato momento, qualcuno si vuole ottenere il piacere sessuale, senza doversi preoccupare di ciò che si desidera per gli altri. “La masturbazione è un desiderio che non si pensa a se stessi: Sto cercando per mia soddisfazione, mi collego con me”, definisce lo specialista. E chiarisce, se necessario: “non c’è nulla di negativo”.

Benefici della masturbazione di coppia

Tuttavia, c’è un motivo di maggiore importanza, da cui solo la masturbazione anche se dovrai coppia può anche essere sano. Cosa succede in molti casi, soprattutto per le coppie che erano stati insieme un tempo relativamente lungo, è che le persone che “hanno diversi livelli di desiderio“note di Martinez.

E non c’è nessun problema: è una cosa normale. Se la persona che ha un livello di desiderio maggiore si può solo soddisfare con il vostro partner, si sta andando a chiedere per ulteriori sesso. Che cosa succede allora, con quella persona il cui livello di desiderio è inferiore? “Si sta andando a sentire costretto, obbligato-sottolinea Martinez-. Anche, a volte, molte persone mi dicono: “È che mi sento male, perché a volte l’altra persona ha un desiderio e non mi'”.

Se la persona ha un livello di desiderio maggiore non è possibile masturbarsi “limita molto la libertà”, ha aggiunto lo specialista. “Invece, se esiste l’opzione, che non accada. Si tratta di una uscita attenuata: ci sono volte che facciamo sesso insieme e ci sono volte che non“. In questo modo, “sono due modi per soddisfare questo suo desiderio, le due persone che fanno sesso quando si vuole veramente, e non si sentono costretti o condizionata dal desiderio dell’altro”.

Per ragioni culturali profonde, la masturbazione è una pratica che ha mantenuto molte connotazioni negative. Tuttavia, “il semplice fatto di masturbarsi è in buona salute”, sottolinea Carmen Bermejo Romero, una psicologa e terapista del sesso. Per diverse ragioni: “Permette di conoscere il proprio corpo, per vedere cosa stimoli piace avere e cosa non lo è, identificare il nostro ‘piacere centri”, in quanto le zone erogene non sono sempre gli stessi in persone diverse -di prendere nota di questo esperto-. Così, per esempio, ci sono quelli che li amano il massaggio sulla testa, e che, al contrario, che lo trovano fastidioso”. Si può sapere di più Nove benefici della masturbazione che non comportino un orgasmo.

D’altra parte, aggiunge Smith, “la risposta che abbiamo trovato eccitante cambia con gli anni, l’esperienza e la situazione di ciascuno di loro: quello che oggi ci pare e piace, forse non domani”. Non solo: quando i membri di una coppia di masturbarsi, che indica il terapista del sesso, “sono in grado di condividere le esperienze che hanno avuto durante la loro eseguire l’auto-stimolazione, in modo che l’altra parte ha ulteriori informazioni su come agire sulla vostra interazione sessuale“. Che dire, lungi dall’essere un problema, la masturbazione, l’individuo può anche contribuire a questo proposito con la salute sessuale della coppia. “I membri di una coppia deve imparare a guardare ogni uno come autoestimula l’altro -raccomandato Bermejo-, così come a masturbarsi a vicenda.”

Quando la masturbazione può essere un segno di problemi

Ben diverso è lo scenario, se, ovviamente, con la masturbazione individuale riduce o sostituisce il sesso con un partner. “Ci vedi quello che sta succedendo in modo che non si desidera condividere il sesso con il vostro partner”, dice Maria Martinez, e aggiunge un ulteriore importante domanda: “che cosa vuoi avere un rapporto sessuale con il vostro partner?”. Se la risposta è limitato al perseguimento del piacere fisico, dal momento che è normale che con la masturbazione si hanno abbastanza. D’altra parte, se il sesso è di andare avanti e cerca di per la connessione con l’altra personavicino ad esso, creare e condividere momenti di intimità, si sarebbe potuto approfondire le ragioni per le quali è la produzione di questo calo del sesso.

“Non pochi pazienti, sia uomini che donne, giunto alla consultazione chiedono se è l’altra persona non ha più voglia o non si sente attratta da lui o lei, e se è per questo che si preferisce masturbarsi da sola, per esempio la visione di un video,” rivela Carmen Bermejo. In generale, la scoperta che l’altra si masturba da solo, unito ad un evidente calo o assenza di sesso, di due “comporta non pochi autostima problemi e insicurezze, che può portare a una crisi di coppia”. Le risposte a quello che potrebbe andare storto può essere, ovviamente, molto varia, ma Smith ritiene che “in fondo non ci sarebbe un problema di comunicazione“.

Che è a dire, che uno dei membri della coppia non è in grado di esprimere agli altri i propri desideri e di come ti senti sessuale, le modifiche che si desidera includere nei loro rapporti, le loro fantasie, ecc…. La mancanza di comunicazione e, soprattutto, spiegazioni convincenti “apre la strada per il pericoloso campo di speculazionecon tutte le sofferenze emotive e di insicurezza, che comporta”, sottolinea lo specialista. Pertanto, il dialogo è essenziale anche in questo senso. Se si avverte che c’è un problema senza trovare una soluzione, la terapia di coppia può essere un efficace aiuto.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter