Le mie mani sono così sudate, come posso farne a meno?

Le mie mani sono così sudate, come posso farne a meno?

La sudorazione è un normale processo fisiologico del corpo che aiuta a regolare la temperatura. Sudiamo di più quando abbiamo troppo caldo o facciamo esercizio fisico; il sudore evapora dalla pelle e ha un effetto rinfrescante. Anche di solito sudiamo quando ci sentiamo ansiosi ad una situazione che ci rende nervosi. Nei momenti di stress, il sistema nervoso simpatico risponde preparando il corpo all’azione.

Il ritmo circadiano aumenta man mano che il sistema circolatorio si espande per fornire più sangue ai muscoli. La respirazione accelera e iniziamo a sudare. Si comincia a vedere la connessione tra la risposta di combattimento e le mani sudate. E questo è normale. Ma perché alcune persone hanno le mani davvero sudateanche quando le circostanze non sono a suo favore?

Quando la sudorazione è eccessiva (nessuna causa apparente)

Nelle persone che hanno un eccessiva sudorazione o iperidrosiNel caso delle ghiandole sudoripare, le ghiandole sudoripare (in particolare le ghiandole eccrine) reagiscono eccessivamente agli stimoli e sono di solito iperattive, producendo più sudore del necessario. In alcuni casi, si dice spesso che le persone con eccessiva sudorazione hanno le ghiandole sudoripare intrappolate nella posizione “on”.

L’eccesso di sudorazione, o iperidrosi, è una sovracompensazione di risposta da le ghiandole sudoripare al sistema nervoso simpatico. Quando non si verifica nessuno dei trigger (stress, calore, esercizio fisico…), la sudorazione viene messa in modalità “off”. Quando non lo fa, si può parlare di iperidrosi. L’iperidrosi primaria è la più comune.

È quella che colpisce alcune parti del corpo come i palmi delle mani, le piante dei piedi, le ascelle o il viso. Il sito iperidrosi palmare, che colpisce fino al 3% della popolazione (anche se si stima che più della metà delle persone non viene mai diagnosticata o trattata per i propri sintomi, principalmente a causa della mancanza di consapevolezza), ha un impatto significativo sulla qualità della vita. È caratterizzata da un’eccessiva sudorazione cronica, che non è correlata al normale bisogno di dispersione del calore.

Cause di iperidrosi

In molti casi, l’iperidrosi non ha una causa specifica. Si ritiene che sia il risultato di un problema con una parte del sistema nervoso, noto come sistema simpatico, ed è possibile che I geni hanno anche qualcosa a che fare con. Questo sistema nervoso controlla la maggior parte delle funzioni corporee che non richiedono un pensiero cosciente, come il movimento del cibo attraverso il corpo.

Questo sistema inoltre agisce come una sorta di termostato. Se fa troppo caldo, invia un segnale dal cervello ai milioni di ghiandole sudoripare per produrre sudore. Come abbiamo detto prima, c’è un particolare tipo di ghiandola sudorifera, le ghiandole eccrine, che sono coinvolte nell’iperidrosi.

Ci sono più di queste ghiandole in aree come le ascelle, le mani o i piedi. Si ritiene che, nei casi di iperidrosi primaria, il cervello invia segnali alle ghiandole eccrineanche se non c’è bisogno di raffreddare il corpo. Più comunemente, l’iperidrosi inizia nell’infanzia o nell’adolescenza e può migliorare nel corso degli anni.

I palmi delle mani bagnati possono causare disagio e interferire con il lavoro e le relazioni personali: vergogna di stringere la mano, difficoltà a scrivere con la pennautilizzare le tastiere, suonare uno strumento musicale, ecc. Secondo uno studio sugli effetti sulla vita dei pazienti, il 90% delle persone con iperidrosi riconosce che la condizione influisce sul loro stato emotivo. Inoltre, una sudorazione grave e cronica può causare una pelle più bianca, rugosa e screpolata e, occasionalmente, la zona può diventare rossa e infiammata.

Come faccio a sapere se ho l’iperidrosi?

La diagnosi viene solitamente effettuata sulla base di una valutazione clinica e di un’ispezione visiva. Il test Minor (amido di iodio) può aiutare a localizzare le aree colpite. Consiste nell’applicare una soluzione alcolica di iodio al 2% nell’area di prova e poi spruzzarla con amido. L’area iperidrotica solubilizza lo iodio, che favorisce una reazione con l’amido. Quando gli atomi di iodio rimangono intrappolati, c’è una maggiore concentrazione nelle zone che sudano di più.

La diagnosi è di solito confermata quando:

  • C’è una sudorazione eccessiva per sei mesi o più.
  • La sudorazione coinvolge le ascelle, le mani o i piedi.
  • La sudorazione è simmetrica.
  • C’è una diminuzione del sudore di notte.
  • Gli episodi di sudorazione durano almeno sette giorni.
  • Il sudore compromette le attività della vita quotidiana.

L’iperidrosi può essere trattata?

Esistono diverse opzioni di trattamento per ridurre la produzione di sudore. Il trattamento di solito inizia con opzioni semplici e non invasive, e progredisce verso trattamenti più severi quando gli altri falliscono.

  • AntitraspirantiIl cloruro di alluminio è il principio attivo più comune: può bloccare le ghiandole sudoripare e aiutare a smettere di sudare. Si presenta in creme, barrette, gel e spray. Devono essere applicati di notte, su pelle asciutta. L’applicazione ogni notte per una o due settimane può irritare la pelle.
  • IontoforesiIl dispositivo utilizza contenitori d’acqua per condurre una leggera corrente elettrica attraverso la superficie della pelle. Si ritiene che la corrente elettrica e le particelle minerali presenti nell’acqua lavorino insieme per ispessire microscopicamente lo strato esterno della pelle, bloccando il flusso di sudore verso la superficie della pelle. Quando questa produzione di sudore viene bloccata o interrotta, la produzione di sudore nei palmi delle mani improvvisamente “si spegne”, dice la Società Internazionale di Iperidrosi.
  • Iniezioni di tossina botulinicaLa Food and Drug Administration (FDA) permette questo trattamento per le ascelle, anche se alcuni studi suggeriscono che può essere efficace anche in altre aree del corpo. Le iniezioni bloccano temporaneamente una sostanza chimica nel corpo che stimola le ghiandole sudoripare. L’effetto di solito dura tra i quattro e i sei mesi.
  • ChirurgiaSe i trattamenti di cui sopra non hanno funzionato, il medico può consigliare l’intervento chirurgico, nella maggior parte dei casi una procedura minimamente invasiva chiamata simpatectomia toracica video-assistita. Consiste nell’interruzione di una porzione specifica del nervo simpatico principale, che fa parte del sistema nervoso autonomo. Attraverso due piccole incisioni sotto l’ascella, viene individuato e rimosso un ganglio specifico che provoca la sudorazione. Il segnale che dice al corpo di sudare in una regione specifica è “spento”, il che riduce l’iperidrosi localizzata.

Il sito cambiare gli stili di vita può anche aiutare a trattare l’eccessiva sudorazione. Come?

  • Indossare abiti larghi e leggeri.
  • Evitare i fattori scatenanti come l’alcol e i cibi piccanti, che peggiorano la sudorazione.
  • Indossare indumenti bianchi o neri per ridurre al minimo i segni di sudorazione.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli,iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Il mondo potrebbe essere diviso in due grandi gruppi: quelli che arrivano in orario e …

Sei motivi di salute per fare spesso la sauna

Sei motivi di salute per fare spesso la sauna

Le saune sono spesso associate alla Finlandia. In effetti, la parola “sauna” deriva dalla lingua …

Le conseguenze di un consumo eccessivo di latte di soia

Le conseguenze di un consumo eccessivo di latte di soia

Aldo, lettore e partner di avnotizie.it, fa la seguente richiesta nel corpo di una e-mailDi …