Le cinque regole di base per riconoscere il melanoma sulla nostra pelle

Le cinque regole di base per riconoscere il melanoma sulla nostra pelle

Maria Rosa, membro e lettrice di avnotizie.it commenta in una e-mailSono rimasto molto colpito dal suo articolo. Melanoma: 10 miti e verità su uno dei pericoli dell’estate perché ho preso il sole per tutta la vita ogni estate e non ho mai pensato che potesse essere così pericoloso, tanto che ora guardo sempre i miei nei e guardo anche mio marito e i miei figli. Ma il problema è che non mi è chiaro come distinguere una talpa normale da un melanoma. C’è un modo chiaro ed efficace?

Una prima sfumatura per Maria Rosa è che il melanoma può comparire in qualsiasi momento dell’anno, non solo in estateanche se è vero, ed è chiaramente affermato nell’articolo che cita, che esiste una comprovata relazione diretta tra l’eccessiva esposizione al sole e il rischio di questo tipo di cancro della pelle, che è anche particolarmente aggressivo. Senza entrare nella paranoia, abbiamo già avvertito allora che il modo migliore per minimizzare il rischio era quello di ridurre al minimo l’esposizione e l’uso una protezione solare ad alto fattore di protezione solare.

Ora, l’atteggiamento che Maria Rosa ha assunto è quello giusto e, anche se non ossessivo, è molto conveniente per i familiari, o persone di fiducia, sono controllati tra loro fino all’ultima piega del corpo almeno due o tre volte all’anno per un ipotetico melanoma. Questo è ciò che il Dr. Jorge Angulo Acevedo, capo del Servizio di Dermatologia dell’Ospedale Generale di Villalba, raccomanda in questo articolo. Anche l’American Cancer Society. Comunque:

  • nelle donne compaiono nelle gambe e nelle braccia con alta prevalenza su altre aree
  • negli uomini in tronco, collo e testa

L’idea è identificare possibili soggetti di questo tipo di cancro in tempo utile al dermatologo per confermarne la natura.o come talpa normale o come melanoma. Nel caso in cui lo specialista confermi l’esistenza di un melanoma, ne studierà immediatamente lo stato di sviluppo per determinare se è cresciuto all’interno del tessuto e ha creato una metastasi in altri tessuti o organi.

Melanoma: un cancro con gradi diversi

Secondo l’Associazione Spagnola contro il cancro (AECC), esistono diversi sistemi per studiare le fasi in cui si può trovare il melanoma. Il sistema di conferma più recente è il sistema di conferma Comitato misto americano per il cancro (AJCC), in vigore dal gennaio 2018. Sono classificati per il sistema TNM essere:

  • T profondità in cui penetra melanoma nella pelle, che va da T1, se il tumore entra in 1 millimetro (mm) a T4, quando il tumore raggiunge una profondità di 4 mm.
  • La lettera N si riferisce a l’esistenza o meno di adenopatie tumoraliad esempio N0 è che non li presenta, e da N1 a N3 indica il numero di affetti che ha.
  • Infine la lettera M si riferisce a possibili metastasi. M0 indica che non esistono, mentre M1 indica che ci sono metastasi, che possono essersi diffuse alla pelle o ai muscoli (M1a), ai polmoni (M1b), ad altri organi, escluso il sistema nervoso (M1c) o al sistema nervoso (M1d).

A questo proposito, possono verificarsi diverse situazioni M contemporaneamente, così come i livelli N. Questa stratificazione chiarisce l’importanza di una diagnosi precoce di un possibile melanoma. e perché è così importante per le persone intorno a noi, e per noi stessi, studiare la nostra pelle con una certa frequenza, soprattutto se tendiamo a prendere il sole e lo facciamo nei tempi meno raccomandati.

Come riconoscere il melanoma sulla pelle

Secondo l’AECC esiste uno standard chiamato ABCDE abbassato in tre caratteristiche di una talpa che può dirci se c’è un rischio di melanoma.

  • A è l’asimmetriaSe la talpa è asimmetrica, con due lati diversi invece che rotondi o sferoidi. Ciò significa che la forma sferoidale è chiaramente rotta.
  • B è bordimelanoma: se i bordi del melanoma sono irregolari e con picchi, come se si trattasse di una macchia diffusa
  • C è il colorele talpe sono più chiare o marrone scuro, ma sempre omogenee; il melanoma, invece, presenta colori diversi, come quello degradato, a volte con il centro nero e le zone successive arrossate o biancastre.
  • D è il diametroAnche se molte persone hanno grandi nei, questi sono di solito geneticamente ereditati e presenti fin dalla più tenera età. D’altra parte, se vediamo una talpa che ha alcune delle caratteristiche di cui sopra e cresce oltre i sei millimetri, o una grande talpa di questi di tutta la vita cresce improvvisamente, dobbiamo sospettare e andare dal dermatologo.
  • E è evoluzioneSe la talpa precedentemente normale cambia in dimensioni, colore o spessore, si dovrebbe essere sospettosi.

Questa regola ABCDE non è logicamente definitiva, quindi non dovremmo essere allarmati all’inizio, ma sì. senza ulteriore indugio fissare un appuntamento con un dermatologo per esaminarci alla ricerca di talpe sospette e determinare, visto che solo l’esperto ha l’ultima parola.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Perché alcune persone sono sempre in ritardo?

Il mondo potrebbe essere diviso in due grandi gruppi: quelli che arrivano in orario e …

Sei motivi di salute per fare spesso la sauna

Sei motivi di salute per fare spesso la sauna

Le saune sono spesso associate alla Finlandia. In effetti, la parola “sauna” deriva dalla lingua …

Le conseguenze di un consumo eccessivo di latte di soia

Le conseguenze di un consumo eccessivo di latte di soia

Aldo, lettore e partner di avnotizie.it, fa la seguente richiesta nel corpo di una e-mailDi …