Ipotensivo: dieci alimenti per combattere la bassa pressione sanguigna

Ipotensivo: dieci alimenti per combattere la bassa pressione sanguigna

Jordi, lettore e partner di avnotizie.it, ci dice che recentemente ha cambiato il suo farmaco contro l’insonnia e il nuovo, anche se funziona meglio, gli provoca un’ipotensione mattutina che lo fa sentire “come un peso morto”, oltre a lasciare la bocca asciutta, dandogli mal di testa, vertigini e “difficoltà a fissare la vista”. Il medico le ha detto che l’ipotensione è un effetto collaterale iniziale del farmaco, soprattutto nelle persone che sono già ipotensive, che di solito va via dopo un massimo di due mesi. Pertanto, Jordi vuole che consigliamo alcuni alimenti per aumentare la tensione durante questo periodo.

Ipotensione: buona salute, scarsa qualità della vita

La pressione sanguigna è un concetto che misura la pressione del sangue sulle pareti delle vene e delle arterie; con questo possiamo conoscere il flusso sanguigno e quindi la capacità del sistema circolatorio di funzionare bene, così come se ci sia un segnale di allarme. Ad esempio, una pressione troppo alta (ipertensione), che si verifica in alcune persone per eredità genetica, indica un pericolo, per il futuro, di malattie cardiovascolari, in quanto indica un sistema che funziona con molta forza. Queste persone dovrebbero moderare il loro apporto di alcuni alimenti.

Ciò che è avere una pressione systolic/dystolic di 120/80 mm Hge qualsiasi cosa al di sopra di questi valori è una maggiore ipertensione. D’altra parte, avere lo stress al di sotto di questi valori non è considerato cattivo ma sano, purché le metriche non siano troppo basse. Quando lo sono, cioè a valori di 90/60 mm Hg o inferiori, siamo prima di un ipotensione clinicacioè, deve essere trattata.

Senza i rischi dell’ipertensione, ipotensione può dare una qualità di vita molto scarsa a coloro che soffrono di ipertensione – l’ipotensivo-, perché la pressione nel flusso sanguigno, essendo molto bassa, impedisce al sangue di circolare normalmente, tendendo ad accumularsi alle estremità con formicolio e intorpidimento dei piedi e delle mani, ostacolando la guarigione delle ferite o rallentando la normale risposta ai cambiamenti di pressione, che comporta vertigini, nausea, visione offuscata, mal di testa e una lunga eccetera sintomi fastidiosi.

Le principali cause esterne di bassa pressione sanguigna sono normalmente uso antidepressivo, ansiolitico, abuso di alcol, o assunzione di farmaci diureticiche causano eccessiva diuresi e disidratazione. Il diabete e alcuni problemi cardiaci possono anche essere coinvolti, così come defezioni del sangue o regole abbondanti. Tuttavia, l’ipotensione è più o meno moderata – non clinica – di solito ha cause genetiche o è dovuta allo sport.

Ma quando le persone ipotensive non clinica consumano per esempio yxiolitici del sonno o antidepressivi, possono raggiungere valori clinici di bassa pressione sanguigna, come è probabilmente il caso di Jordi, che li causa tutti i lati e gli effetti spiacevoli che il partner descrive. In questi casi ci sono vari alimenti che possiamo includere nella dieta al fine di aumentare la tensione in modo che si avvicini a livelli normali e ci permetta di scrollarci di dosso i sintomi. 

Dieci alimenti per combattere l’ipotensione

  1. Agua: se il flusso del flusso sanguigno è basso, questo potrebbe essere un sintomo che il corpo è disidratato e richiede l’ingresso di acqua per aumentare di nuovo. I farmaci citati di solito hanno un’azione diuretica, che tende a disidratarci. Quindi l’acqua potabile può essere il primo rimedio.
  2. Café: nel caso di Jordi, con ipotensione mattutina che si riferisce per tutta la giornata, un colpo di caffè è un buon rimedio per trascorrere i primi momenti dopo il risveglio. Anche se il suo effetto va giù, caffeina ci aiuterà ad aumentare la tensione. In ogni caso non dobbiamo abusare, perché può avere effetti diuretici e può anche creare ansia.
  3. Té green: il tè verde è più fattibile per un consumo prolungato, in primo luogo perché non contiene tanta caffeina e quindi consente quantità maggiori. Anche perché ci idrata e ci fornisce sali ed elettroliti che ci aiuteranno a trattenere il liquido.
  4. Infusioni: nella stessa linea, tutti i tipi di infusi, evitando i tranquillanti, ci idrateranno e ci faranno aumentare i sali e la ritenzione di liquidi, poiché gli effetti diuretici dei farmaci o la regola ci fanno tendere a perderli.
  5. Regaliz (con moderazione): la liquirizia è un prodotto con proprietà farmacologiche curiose e interessanti, tra cui l’agire come mineralocorticoidi, che sono ormoni che aiutano a mantenere i fluidi e ad aumentare la pressione sanguigna. Tuttavia, per questo stesso effetto, questo consumo dovrebbe essere moderato, in quanto l’abuso può portare a problemi di aritmie cardiache e ipertensione.
  6. Formaggi stagionati: dovrebbero anche essere consumati con moderazione a causa del loro contributo di grassi saturi, ma se questo è fatto, sia questi che il sodio contenuto, contribuirà ad aumentare la tensione.
  7. Embutidos: lavorano esattamente per le stesse ragioni dei formaggi, e quindi hanno le stesse ripresidentazioni di moderazione. Particolarmente raccomandato è il prosciutto, sempre moderare il consumo e tenendo conto dei composti delle carni rosse che rendono consigliabile limitare il loro consumo.
  8. Cioccolato fondente: il cioccolato fondente si distingue per la presenza di teobromina, un compuest molto simile alla caffeina, con effetti stimolanti, che ci aiuterà ad essere più chiari e ad aumentare la tensione.
  9. Merluzzo fresco: la ragione è che il merluzzo fresco è una buona fonte di sale nascosto, in quanto comprende 0,9 g di sodio per 100 grammi, circa la metà dell’assunzione giornaliera raccomandata di sodio. 
  10. Acciughe: per motivi simili, le acciughe sono anche raccomandate, ma oltre al loro contenuto di sale, si distinguono per il loro eccellente rapporto omega 3/6, che gli conferisce potenza antinfiammatoria, che può ridurre il mal di testa che causa l’ipotensione.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscrivetevi alle nostre newsletter

Controlla anche

Con quale frequenza dobbiamo lavare gli accappatoi e gli asciugamani da bagno?

Con quale frequenza dobbiamo lavare gli accappatoi e gli asciugamani da bagno?

Ana, lettrice e partner di avnotizie.it, pone la seguente domanda nel corpo di un’e-mailA casa …

E' vero che se otteniamo i capelli grigi, i nostri capelli cadranno meno?

E’ vero che se otteniamo i capelli grigi, i nostri capelli cadranno meno?

Xosé, lettore e membro di avnotizie.it, ci pone la seguente domanda in una e-mailHo 35 …

Paura del volo: può essere superata?

Paura del volo: può essere superata?

Alcune fobie sono un grosso problema per molte persone. Oggi, quando l’aereo è diventato un …