India Pale Ale: dalla birra a buon mercato dai colonizzatori alla bevanda arrotolata

India Pale Ale: dalla birra a buon mercato dai colonizzatori alla bevanda arrotolata

Possiamo scrivere centinaia di pagine sull’India Pale Ale (ve ne parliamo in Tipi di birra: Una breve guida rinfrescante per il Clearing Up), una delle birre più popolari degli ultimi tempi e con una lunga storia internazionale, ma in questa occasione ci concentreremo solo sulla sua origine, che risale agli inizi dei viaggi commerciali transatlantici.

Come fa una bevanda cargo a diventare di moda? Vi raccontiamo la nascita di questa birra in occasione della Giornata Internazionale IPA, che si tiene dal 2011 ai primi di agosto (quest’anno 2019 tocca il primo giorno) per rendere omaggio ad una bevanda nata dall’ingegno e dalla voglia di sopravvivere.

Il viaggio in India e i problemi della refrigerazione

Torniamo alla XVIII secolo: inizio delle gite in barca verso nuove destinazioni di commercio e colonizzazione dove i viaggi erano lunghi, noiosi e scomodi, e dove la necessità di conservare il cibo era quasi un lavoro di ingegneria per la società dell’epoca. Alla scadenza e alla difficile conservazione del cibo, si è aggiunto il problema dell’acqua, altamente contaminata e in molti casi causa comune di morte.

La sua ingestione era dannosa al punto che il consumo di alcol, per quanto fatto in casa, era un modo molto più sicuro di ingerire liquidi. Ecco perché era comune riempire le navi da carico con litri di birra. Nei lunghi viaggi, la bevanda doveva essere conservata per tutta la durata del viaggio ed era necessario conservarla nelle migliori condizioni possibili per evitare l’avvelenamento. In tempi in cui la pastorizzazione e la refrigerazione non erano disponibili. né da uno sguardo all’occhio, è emerso un salvatore naturale che ha permesso di bere birra in buone condizioni nonostante gli sbalzi di temperatura e l’ossidazione: il luppolo.

La bontà dell’Humulus Lupulus.

Il luppolo è un potente cugino di primo grado antiossidante della marijuana. Ha centinaia di varietà e ogni tipo ha le sue particolari proprietà organolettiche, che si svilupperanno più o meno nella birra a seconda della quantità di luppolo utilizzato, del momento in cui viene aggiunto alla birra, sia che si tratti di luppolo in fiore o schiacciato in pellet, tra le altre condizioni.

I mastri birrai dell’epoca videro in questo impianto la soluzione ai problemi prodotti nella birra dal passare del tempo, e ha iniziato ad essere utilizzato in grandi quantità. Il risultato sono state birre più alcoliche, più amare e corpose e con l’obiettivo iniziale raggiunto: una maggiore conservazione. Il brodo risultante è stato ribattezzato India Pale Ale quando divenne la solita ricetta per le birre destinate ad accompagnare i marinai nelle loro spedizioni in India; l’IPA nacque da un misto di precarietà e ingegno.

Perché una giornata dedicata a questo stile di birra viene celebrata all’inizio di agosto?

Dal 2011 c’è una giornata dedicata all’India Pale Ale, e anche se la celebrazione ha la sua buona dose di puro marketing, questo evento è un simbolo dell’impatto sociale che ha raggiunto. questo stile di birra. La Giornata Internazionale IPA è stata convocata per la prima volta attraverso i social network per mettere in contatto gli amanti di questa bevanda popolare in tutto il mondo.

In occasione di questa giornata molte birrerie e bar anche cogliere l’occasione per presentare le loro novità più grandi e più attraenti di una diversità e ingegnosità che sembra senza limiti. Moda, marketing virale o scusa per andare nei bar, questo giorno riflette il culto, la ripercussione e il potere che gode di questa bevanda centenaria nel XXI secolo.

Questo settore muove milioni di persone in tutto il mondo ed è lieta di soddisfare un consumatore sempre più interessato e poco informato, che richiede costantemente reinvestimenti dello stile classico, spesso focalizzando l’attenzione sulle accattivanti strategie di marketing delle birrerie, senza mettere in discussione la qualità del prodotto.

Il boom dell’IPA è installato da diversi anni nei fermentatori delle birrerie di tutto il mondo.e l’immaginazione quando si creano birre in questo stile sta crescendo: dalla chiara costa occidentale IPA, attraverso il nuvoloso e denso New England, alla Brut IPA, la DDH, Milkshake e molti altri con frutti aggiunti, sono alcuni degli esempi di questa lucrativa famiglia di birreria con storie infinite dietro di essa.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

L’orgoglio barbuto contro l’uomo appena rasato. Pedro, partner di avnotizie.it, ci chiede quale opzione sia …

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Susana, lettrice e partner di avnotizie.it ci dice in una e-mailUna mia amica vegana ha …

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Essere buongustaio it una tendenza che si riflette nei social network come Pinterest o Instagramgallerie …