L’intestino umano, soprattutto il colon, è colonizzato da popolazioni di microrganismi presenti in un rapporto simbiotico. Da un lato, essi ricevono cibo e un ambiente protetto per il loro sviluppo e, dall’altro, di aiutare l’organismo in diversi modi: nella digestione e l’assorbimento dei nutrienti, o la funzione immunitaria. La maggior parte dei microrganismi della flora intestinale sono batteri e, attraverso l’alimentazione, è in grado di stimolare il loro sviluppo. È importante portare un dieta equilibrata e variegata, perché, ogni volta che mangiamo, in modo da fare le migliaia di microrganismi che vivono nel nostro intestino e quindi possono svolgere le loro funzioni benefiche.

Prendersi cura della flora intestinale: tra prebiotici e probiotici

Prebiotici contengono sostanze che favoriscono la crescita di batteri nell’intestino. Questi stabilimento di fibre non vengono digerite o assimilabili dall’organismo, ma utilizzati come substrato energetico per i batteri benefici nell’intestino crasso, in particolar modo del genere Bifidum e Lactobacillus. I prebiotici più studiati sono il frutooligosacáridos (frutta e verdura) e di inulina, che sono presenti in quantità diverse in ortaggi come aglio, la cipolla, il porro, il pomodoro, o asparagi, tra gli altri.

I probiotici sono microrganismi vivi che deve venire vivo al colon, per esercitare il suo effetto benefico. Secondo la definizione della FAO/OMS, i probiotici sono microrganismi vivi che, quando consumati in adeguate quantità, come parte del cibo, può conferire all’host un beneficio per la salute”. Questi batteri, considerato “buono”, in lotta contro il “male” nell’interesse dell’agenzia. Gli effetti variano a seconda della specie, per la tensione e l’importo che si prendono. Sono, ottenuto dal latte fermentato con bifidobatteri come il kefir o yogurt, crauti, o miso, tra gli altri.

Bifidobatteri e lattobacilli sono due tipi di batteri probiotici sono più frequenti. Essi sono utilizzati anche in farmaci e supplementi nutrizionali per una varietà di scopi, per esempio, nella prevenzione della diarrea associati con il trattamento con antibiotici o per migliorare i sintomi associati alla sindrome dell’intestino irritabile e colite ulcerosa. Alcuni probiotici vengono utilizzati anche per promuovere la salute delle mucose con flora naturale, tra cui spicca la flora vaginale.

Che cosa si può fare bifidobatteri e lattobacilli per la nostra salute?

Dall’ingestione di probiotici, quello che fanno è in competizione con potenzialmente dannosi batteri, desalojándolas del nostro intestino. Inoltre, lo sviluppo di questi microrganismi possono avere altri effetti positivi, a condizione che siano prese nella giusta quantità, per prevenire e combattere la diarrea legata all’assunzione di antibiotici o infezioni virali. Altri effetti benefici dei probiotici, sono:

  • Influenza il sistema immunitario e aiutano a combattere l’infiammazione.
  • Migliorare i sintomi gastrointestinali come dolore addominale, gonfiore e transito lento e diarrea.
  • Proteggere la barriera intestinale.

Come aumentare il numero di batteri nel nostro corpo?

Oltre a potenza, un altro modo per aumentare il numero di batteri “buoni” sono gli integratori alimentari che hanno probiotici/prebiotici, che può essere acquistato in farmacia. Attualmente, nell’Unione Europea vengono commercializzati integratori alimentari che contengono uno o più ceppi di microrganismi vivi, così come per gli alimenti per lattanti e di proseguimento, come ingrediente aggiunto, non sono sicura per la popolazione generale sana in dosaggi raccomandati.

Nella maggior parte dei casi, la supplementazione di probiotici si è concentrata sul miglioramento della flora batterica intestinale. Nel mercato si possono trovare prodotti come la gamma di Nutergia ERGYPHILUS, un’associazione di lactobacillos e bifidobatteri selezionato per vari scopi.

Alcune delle sue preparazioni, i probiotici sono utilizzati per prevenire la diarrea causata da antibiotici perché la più grande evidenza clinica di probiotici è quello di migliorare la salute intestinale e stimolare la funzione immunitaria. Ci sono anche studi che mostrano gli effetti dei probiotici nelle infezioni vaginali e come un aiuto per evitare che il lievito infezione genitale ricorrente disagio o del tratto urinario. Nei bambini, hanno anche fatto preparativi per favorire l’equilibrio intestinale del bambino fin dalla nascita, nella prevenzione di allergie o nei casi di coliche del bambino, sputare, costipazione o gas.

Questi effetti possono essere attribuiti a specifici probiotici studiato per una situazione specifica, pertanto, non tutti i probiotici possono essere gestiti per la stessa situazione. Le autorità sanitarie ricordare che, prima di prendere un integratore di probiotici, si consiglia di seguire le istruzioni del medico per sapere quali sono i corretti dosaggi. Va notato che, a basse dosi, o superiore, potrebbe non essere efficace.