Il mio cane può mangiare lo stesso cibo che mangio io?

Il mio cane può mangiare lo stesso cibo che mangio io?

Probabilmente, in più di un’occasione, avete voluto condividere un po’ del vostro cibo con il cane (o gatto). Chi può resistere a quello sguardo chiedendo un po’ di spaghetti dal nostro piatto? Ma fai attenzione a quello che dai al nostro animale domestico. A volte dire “no” e’ meglio. Ed e’ solo che alcuni alimenti che sono sicuri per le persone sono dannosi per loropuò essere tossico e causare loro problemi.

I veterinari ricordano che dare alimenti al di fuori della dieta raccomandata Può causare problemi digestivi o obesità a breve termine. Alla fine del 2018, l’Illustrious Official College of Veterinarians di Valencia (ICOVVV) ha avvertito che durante il Natale “aumenta notevolmente il numero di consultazioni nei cani per problemi digestivi”, causati dall’assunzione di alimenti con eccesso di grasso (una sostanza che gli animali non digeriscono bene) o tossici per gli animali domestici. Secondo gli esperti, la maggior parte delle consultazioni sono legate all’offerta dello stesso cibo consumato dagli esseri umani.

Qual è il modo migliore per sfamare un cane?

I cani sono in gran parte carnivori che mangiano cibi vegetali. Ogni animale ha esigenze nutrizionali diverse, a seconda dello stadio di vita (cucciolo, adolescente, adulto, incinta, anziano), della salute, della taglia, della razza o del livello di esercizio fisico. Il modo migliore per garantire che il cane riceva un’alimentazione adeguata è quello di utilizzare un alimento commerciale completo e di alta qualità. Il veterinario può consigliare e consigliare l’opzione migliore per una dieta che soddisfi tutte le esigenze.

Di tanto in tanto è possibile combinare i mangimi con altri alimenti. Il riso al pollo non ti farà male, ma con moderazione, o verdure bollite come ceci, carote o spinaci. Non è consigliabile fare uno spuntino con i nostri cibi. perche’ sono le comparse che ti fanno ingrassare. Anche i dolcetti per cani vanno bene, a patto che siano razionati.

Occorre prestare attenzione ad alcuni prodotti a base di carne cruda commercializzati come alimenti per animali da compagnia perché contengono conservanti che possono essere dannosi. Secondo l’ASCPA, alcuni incidenti relativi alla sicurezza degli alimenti per animali da compagnia e alla sicurezza degli alimenti per animali da compagnia. carenza di tiamina indotta dal conservante al solfitoche può essere dannoso.

E’ importante, d’altra parte, non nutrire eccessivamente l’animale per non avere animali domestici obesi. Gli esperti consigliano i cani adulti a mangiare almeno due volte al giornoo farne uno, ma sempre allo stesso tempo. Per quanto riguarda l’acqua, deve essere sempre disponibile.

Gli 11 alimenti che il cane non dovrebbe mangiare

Una buona dieta non significa dare tutto e molto. Anche se i cani sono golosi e mangerebbe quasi tutto, coccolarli e soddisfare i loro capricci non fa bene per loro.. Una buona alimentazione significa dare loro i nutrienti di cui hanno bisogno nelle giuste quantità ed evitare quegli alimenti che possono danneggiarli. Questi sono, secondo un elenco stilato dalla Commissione, i seguenti elementi Società Reale per la prevenzione della crudeltà verso gli animali (ASPCA), alcuni dei cibi che è meglio evitare:

  1. Cioccolato e caffè. Il cioccolato è in cima alla lista degli alimenti proibiti per cani. I semi di cacao e i frutti della pianta utilizzata per fare il caffè contengono metilxantine, sostanze che possono causare vomito e diarrea, sete eccessiva, tremori e battito cardiaco anomalo. Il cioccolato contiene anche teobromina, che non è dannosa per l’uomo ma tossica per i cani. Si trova in tutti i tipi di cioccolato, ma più in nero. Faresti meglio a conservare le caramelle per te stesso.
  2. Latte e prodotti lattiero-caseari. Il semplice gesto di dare al cane o al gatto una pillola arrotolata in un pezzo di formaggio può essere pericoloso. I cani non sono preparati per la trasformazione di prodotti lattiero-caseari provenienti dal bestiame. Non hanno l’enzima che permette loro di abbattere lo zucchero del latte. Molti cani sono anche intolleranti al lattosio. I prodotti lattiero-caseari possono causare diarrea e malattie gastrointestinali. L’elevato contenuto di grassi può anche portare alla pancreatite.
  3. Carne e ossa. La carne cruda può contenere batteri come la Salmonella e l’E.coli, che possono causare intossicazione alimentare. D’altra parte, dare da mangiare le ossa a un cane può sembrare una scelta naturale. Ma non è così. Gli animali domestici possono soffocare le ossa e persino subire gravi lesioni se si scheggiano e si depositano nel tratto digestivo. Quindi, se siete tentati di dare al vostro cane un osso per farlo divertire per un po’, è meglio optare per un giocattolo a questo scopo.
  4. Gli agrumi. Oppure parti di agrumi come bucce, semi, steli e persino foglie. Queste parti contengono acido citrico, oli essenziali che possono irritare il sistema nervoso centrale. È vero che questi effetti si manifestano nel caso di un’assunzione significativa. Tuttavia, a piccole dosi, come l’ingestione di un mandarino, anche se non causa problemi significativi, può causare disturbi di stomaco.
  5. Uva e uva passa. Entrambi sono noti per contenere una sostanza, anche se sconosciuta, che può causare insufficienza renale.
  6. Cipolle e aglio. Oltre a causare alito cattivo, questi alimenti, ai quali i gatti sono particolarmente sensibili, possono distruggere i globuli rossi e causare anemia. In piccole dosi può causare gravi problemi e in grandi quantità può portare ad avvelenamento. I sintomi possono includere debolezza, vomito e mancanza di appetito.
  7. Frutta secca. Le mandorle e le noci contengono alti livelli di oli e grassi, che possono causare vomito e diarrea. Le noci di macadamia possono causare vomito, tremori e ipertermia nei cani. I segni appaiono di solito entro dodici ore dall’ingestione e possono durare da dodici a 48 ore.
  8. Alcool. Le bevande alcoliche e gli alimenti che possono contenere alcol, come le caramelle al cioccolato, possono causare vomito, diarrea, ridotta coordinazione, mancanza di respiro e tremori.
  9. Sale. Può causare una condizione chiamata avvelenamento da ioni di sodio, che, in quantità elevate, può portare ad una minzione eccessiva o addirittura ad un avvelenamento. Evitare cibi salati, come patatine, popcorn o snack salati.
  10. Semi di mela. Possono essere tossici per il cane. La parte esterna dei semi contiene una sostanza chimica naturale che rilascia cianuro quando il cane lo digerisce. Con il tempo, questo può indebolire l’apparato digerente e avvelenare l’organismo.
  11. Avocado. Gran parte della controversia con questo alimento e i cani ruota intorno alla persina, una sostanza che gli avocado hanno nelle loro foglie, semi, corteccia e frutta e che può essere tossica in dosi elevate. Ma ci vorrebbero molti avocado perché la persina causi danni. Il rischio principale deriva dai semi e dagli steli, che sono difficili da digerire. Pertanto, a meno che non abbiate un albero di avocado in casa, non dovreste preoccuparvi troppo di questo cibo.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

latte e animali domestici: è davvero male per cani e gatti di prenderlo o è un mito?

latte e animali domestici: è davvero male per cani e gatti di prenderlo o è un mito?

Se al tuo gatto piace leccare il latte dai tuoi cereali, non è l’unico. Ma …

Perché i gatti preferiscono bere l'acqua del rubinetto?

Perché i gatti preferiscono bere l’acqua del rubinetto?

I gatti continuano a sorprenderci. Né sollevare dubbi sui suoi “comportamenti strani” spesso considerati “strani”. …

È bello trattare cani e gatti come persone?

È bello trattare cani e gatti come persone?

Amiamo i nostri cani e gatti, tanto (se possibile) e ci amano. È normale che …