Nei mesi più freddi dell’anno, molte persone si raffreddano. Questo è inevitabile. I vasi sanguigni sono responsabili del mantenimento di una temperatura della pelle confortevole, che distribuisce il sangue ricco di ossigeno in tutto il corpo. Quando le temperature scendono, li recettori sensoriali della pelle mettono in allerta il cervello per restringere i bicchieri. Questo permette a piccole quantità di sangue di raggiungere la pelle per conservare il calore nella parte centrale del corpo, che è dove si trovano gli organi principali.

Cosa succede nelle altre parti del corpo? Alle estremità, come le mani e i piedi, ci sono molti piccoli vasi sanguigni particolarmente sensibili alla cattiva circolazione del sangue. Quando fa freddo, questi vasi sanguigni si restringono, meno sangue circola e il sangue si raffredda, causando un abbassamento della temperatura. La vasocostrizione (restringimento), come viene chiamato questo processo, può essere innescata anche dal minimo cambiamento del termometro.

Perché i piedi sono freddi?

La maggior parte delle cause dei piedi freddi non sono gravi. Il motivo in molti casi è semplice: non c’è abbastanza sangue il calore che scorre attraverso le dita delle mani e dei piedi. Tuttavia, ci possono essere delle ragioni e dei motivi dietro a tutto questo, come ad esempio:

  • Scarsa circolazioneUna buona circolazione sanguigna è la chiave per regolare la temperatura corporea. Quando il sangue non circola bene in tutto il corpo, le estremità hanno il tempo peggiore e sono le più fredde. La cattiva circolazione può essere causata da condizioni come l’anemia o abitudini di vita come il fatto di non fare abbastanza esercizio fisico. Un modo semplice ed efficace per migliorare la circolazione è fare esercizio fisico e mantenersi ben idratati.
  • La malattia di Raynaud – Questa condizione fa sì che alcune parti del nostro corpo si sentano intorpidite e fredde in risposta alle temperature fredde e allo stress. Quello che succede in realtà è che l’arteria responsabile dell’apporto di sangue si restringe, limitando l’apporto ad aree come le dita delle mani e dei piedi. La pelle ha bisogno di sangue per sentirsi calda e viva. Se questo non funziona bene, i cambiamenti di colore si vedono nelle dita; questo è un segno diretto di ciò che accade sotto la pelle. Può anche influenzare i punti periferici del corpo come le orecchie o il naso.
  • Neuropatia perifericaNeuropatia periferica – quando proviamo la sensazione di avere i piedi freddi anche se non sono freddi al tatto, può essere dovuta alla neuropatia periferica, che si verifica come risultato di un danno ai nervi causato da una lesione o da un disturbo medico sottostante. La neuropatia periferica spesso inizia nei nervi più lunghi del corpo, che raggiungono le dita dei piedi. I sintomi, quindi, compaiono prima sui piedi e poi sulla parte inferiore delle gambe. Alcuni sintomi sono intorpidimento, formicolio o prurito.
  • DiabeteIl diabete è una delle cause più comuni di neuropatia periferica.
  • Defficienza vitaminicaL’uso di un prodotto per la cura dei piedi può anche portare a neuropatie periferiche e quindi a piedi freddi.
  • EMalattie del fegato o dei reniGli effetti del freddo, dei problemi metabolici, delle infezioni o dell’esposizione alle tossine possono anche riflettersi nel freddo costante dei piedi.
  • Eccessiva sudorazioneIperidrosi: L’iperidrosi può anche far sentire i piedi freddi, soprattutto quando l’evaporazione li raffredda rapidamente. Questo può essere spesso causato da momenti di nervosismo.
  • FumoAnche se tendiamo ad associare il fumo principalmente alle malattie cardiache e al rischio di cancro, può anche essere una delle principali cause di paura. Il semplice fatto di fumare una sigaretta può ridurre significativamente la temperatura dei piedi. E questo accade perché la nicotina è un vasocostrittore che provoca la costrizione dei vasi sanguigni, diminuendo così la quantità di sangue che può fluire attraverso di essi. Le aree in cui l’effetto è più evidente sono le mani e i piedi. L’inalazione di una singola sigaretta può ridurre il flusso sanguigno nei piedi del 50% e questo flusso può richiedere fino a un’ora per tornare alla normalità.
  • AnemiaCarenza di ferro: qualcosa di comune come la carenza di ferro può anche influenzare la regolazione della temperatura corporea.

Per l’Illustre Collegio Ufficiale dei Chiropodisti della Comunità Valenciana (ICOPCV), le basse temperature invernali sono un fattore di rischio per la salute dei piedi, soprattutto in gruppi di popolazione come i bambini e gli anziani. Uno dei principali disturbi che possono colpire i piedi in relazione al freddo sono il congelamento e i geloniL’aterosclerosi è una lesione cutanea prodotta da una vasocostrizione prolungata che provoca ipossiemia e infiammazione delle pareti dei vasi. Problemi come la dermatite e l’eczema sono spesso associati a basse temperature.

Suggerimenti per prevenire i piedi freddi

  • Muoversi regolarmenteUna cosa semplice come alzarsi e muoversi può essere uno dei modi migliori per riscaldare il corpo e aiutare il flusso di sangue da e verso i piedi. Il movimento ci permette di riattivare la circolazione e di riscaldarci. Massaggiare i piedi può anche aiutare a migliorare la circolazione e a mantenere una temperatura adeguata.
  • Indossare calze e scarpe adatteCalze calde: Calze calde in fibre naturali come il cotone possono aiutare a mantenere i piedi più caldi. Anche le calzature sono fondamentali e il miglior alleato per i mesi più freddi dell’anno. E’ preferibile avere una suola in gomma (materiale non conduttivo e quindi buon isolante).
  • Seguire una dieta sanaGli alimenti ricchi di magnesio, calcio e vitamine E, K e C ci aiutano a migliorare il tono vascolare e, di conseguenza, la circolazione. Alcune spezie come il pepe aiutano ad aumentare la frequenza cardiaca. I prodotti lattiero-caseari, invece, possono aumentare la sensazione di freddo e la caffeina comprime i vasi sanguigni.
  • Evitare l’alcolC’è una falsa convinzione che l’alcool aiuti a scaldarsi. Ma attenzione a questa idea, perché ciò che fa è contribuire a una disidratazione dell’epidermide che aumenta il rischio di geloni.
  • Eseguire bagni di acqua calda e freddaLo “Sci”: è particolarmente indicato per chi ha problemi di circolazione o dopo aver praticato sport invernali come lo sci. Non cercare di riscaldare i piedi in una fonte di calore diretta perché aumenta il rischio di geloni.

Ho bisogno di vedere un medico se le mie mani e i miei piedi sono freddi? Gli esperti ammettono che fintanto che questo causa disagio o il problema rimaneÈ consigliabile farlo. L’importante in questi casi è confermare che si tratta solo di un quadro banale ed escludere qualsiasi tipo di patologia dietro di esso.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter