Calamari al nero, coda di bue, gamberi rossi, gamberi con nasello, merluzzo, spezzatino e prosciutto, ovviamente. Questi sono quelli di una vita, che possiamo gustare nella maggior parte dei bar di tapas in tutte le località.

Ce ne sono per tutti i gusti e ci piacciono quasi tutti. Ecco perché hanno guadagnato una Giornata internazionale della crocchetta. E anche per questo, perché nessuno è amareggiato per una crocchetta e, all’interno della pastella, praticamente tutto può essere incapsulato, nelle cucine dei bar hanno cominciato da tempo a provare altri ripieni e altri sapori più sorprendenti.

E all’improvviso, amanti delle crocchette, ci troviamo, con segni di riso nero con aioli, pollo al cioccolato, porcini con foie, o longaniza con formaggio di capra, o salmone con capperi, chorizo, sanguinaccio , di vongole con aglio o trippa, per citarne alcune che ci hanno sorpreso in molte città della Spagna.

Quanto è difficile determinare quali sono i migliori, siamo stati guidati dagli esperti che fanno parte della giuria dei concorsi di crocchette che si sono tenuti in diverse località e da vari esperti di crocchette che ci affidiamo per cercare di coprire buona parte della geografia del Paese. Ma per favore, raccomandaci i tuoi preferiti nei commenti e così completiamo la mappa.

II Concorso di crocchette di Saragozza: La capitale aragonese è probabilmente la più crocchetta in Spagna, quindi ha già organizzato due concorsi con un livello di competizione abbastanza alto tra i cuochi dei suoi bar e ristoranti. Il Miglior Crocchette della Provincia di Saragozza, adatto anche ai celiaci, è stato Mario Cobretti di El Truco Bar, a El Tubo, per la sua gustosa e ardita crocchetta di lumache al pomodoro (anche se duella con quella di torreznos).

E la migliore crocchetta a base di cibo aragonese è andata giustamente a La Malteadora, una squisita crocchetta di agnello aragonese a bassa temperatura con aglio nero, rebollones e uvetta, presentata da David Laviña.

VII Concorso per la migliore crocchetta di prosciutto Joselito: Le crocchette più classiche, quelle al prosciutto, sono state contestate a livello nazionale nell’ambito del Roma Fusión 2020, e il campione è stato quello del ristorante Toledo di Iván Cerdeño, che di solito lo include nel suo menu con una stella Michelin, ma si scopre La razione di 14,5 euro è molto più abbordabile a El Pabellón de Florida Retiro, a Roma.

Gli altri finalisti di cui dovresti provare le crocchette di prosciutto sono quelli di Terra Olea, a Córdoba, Casa Belarmino, a Manzaneda-Gozón, nelle Asturie; Gonzalo’s Tapas, a Salamanca), Vivanda, a Barcellona) e El Foralín, a Oviedo.

Concorso Croqueteando por Burgos 2019: Curiosamente, il Primo Premio è stato così vicino da essere diviso tra il ristorante In Maricastaña Times, con la sua esotica crocchetta di merluzzo, e El 51 del Sol, di Aranda de Duero, con il ristorante boletus. Il secondo premio va al ristorante Viena con la sua “crocchetta con besamel, scaglie cotte, gorgonzola ed erba cipollina”.

I Edizione di Croquetea a Elche: Callejón Gastrobar, con la sua proposta “La de puchero”, è stato il vincitore nella categoria professionisti; mentre Cala Negra, con “Una Ilicitana en Japan” è stata la seconda e il Bar Mónaco con la sua “Croqueta de morcilla” è stata la terza.

IV Concorso Provinciale della Croqueta de Soria: Il premio per la migliore crocchetta provinciale è assegnato da “Pati in the cloud”, del bar Restaurant Más que Dos. Il secondo premio è stata la crocchetta di spinaci, gamberi e tartufo con aglio bianco e pilpil di gamberi, dell’Hotel Alfonso VIII e il terzo premio è stato distribuito ex aequo tra il Parador Antonio Machado con la sua doppia crocchetta di prosciutto iberico e ghianda, e il Ristorante Bar Santo Domingo II, con le sue crocchette “Besitos”.

A Crocchette croquemapa a Roma, Tra i TOP 5 troviamo quelli di baccalà di Viridiana, quelli di Santerra, per la cremosità della loro besciamella; quelli del prosciutto Viavélez, grandi, perfettamente ricoperti: puliti, finissimi e croccanti, pura crema. Loda anche la mano dello chef César Martín a Lakasa per i sapori che variano, così come la Gastrocroquetería de Chema con la sua crocchetta di formaggio liquido su marmellata di pomodori e olive nere.

A BarcellonaEva Rodríguez, di Mantel a Cuadros, seleziona per avnotizie.it i suoi cinque preferiti da questo post: La Puntual, per la sua meravigliosa crocchetta di prosciutto iberico con un intenso sapore di prosciutto e una grande cremosità. Casa Ángela, dove sono fatti di prosciutto iberico, guanciale, funghi al tartufo, calamari al nero …

Casa Alfonso, perché spettacolare la sua crocchetta al formaggio, con l’interno che si allarga all’apertura. Le altre crocchette del menu non sono da meno: il fungo con foie, il roquefort con mandorle o il sanguinaccio con crocchetta di mele.

Quelli del Restaurant Coure sono famosi in tutta Barcellona, ​​sono venduti singolarmente e sono grandi e potenti. Infine, in Croq & Roll, sia quelli tradizionali che altri più originali tipo gorgonzola con pera, e anche per dessert, come la crocchetta di mele e cannella.

Ci consiglia Doña Croqueta, ovvero Rubén Hernando, esperto di crocchette e fondatore della consulenza di comunicazione gastronomica, a Bilbao, le deliziose crocchette di pintxo con piuma iberica di Victor Montes, in Plaza Nueva; e a Santander, quelli della mitica Bodega del Riojano, in particolare, il suo bonito nordico e le crocchette di uova.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter