Se vivi con un gatto o un cane, le probabilità sono alte accumula un tesoro sotto forma di giocattoli sotto il tuo divano o letto. O entrambi. E per quanto il tuo gattino preferisca inseguire il tappo del latte prima del suo costoso topo motorizzato o che il tuo cane abbia occhi solo per quella palla di gomma malconcia, lo coccoli e finisci sempre per comprarne un altro.

Nel 2019 abbiamo speso una media di 90 euro in accessori e giocattoli per i nostri amici a quattro zampe, secondo lo studio annuale sugli animali domestici in Spagna condotto da Tíanimal. E fai bene: meritano tutto. Quello che potresti non aver pensato è che questi giocattoli accumulano melma e batteri in parti uguali. Sì: devono essere lavati.

“Devono esserlo i giocattoli per cani e gatti pulirli nello stesso modo in cui laveremmo i giocattoli dei bambini“Spiega la veterinaria Marta Hervera. Il motivo: il tuo peloso manipola questi giocattoli con la bocca e, che ci piaccia o no, è normale che finiscano per riempirsi di batteri.

Tutto questo senza contare che trascorrono buona parte della loro vita sul pavimento, o raccogliendo lanugine sotto il divano. E poi di nuovo alla bocca. Quindi, proprio come pulisci la tua casa o fai il bucato, hai bisogno palline pulite, puzzle alimentari, topi impagliati e altri accessori del tuo compagno peloso.

Come lavarli dipende dal tipo di giocattolo; se è di stoffa o gomma o, nel caso dei gatti, se contiene erba gatta. Inoltre, alcuni giocattoli sono più lavabili di altri; anche se in generale stanno diventando più facili da pulire, se sai come.

La maggior parte dei topi in pelliccia o di stoffa, giocattoli per gatti piumati, animali imbalsamati o dentini per cani possono essere lavati bene a mano in acqua saponosa. Basta un sapone neutro. O, più semplicemente, metterli in lavatrice. Il sapone da bucato e l’acqua calda dovrebbero essere sufficienti per rimuovere i germi e le macchie. Ma tieni a mente alcuni suggerimenti:

La maggior parte dei topi che contengono erba gatta, un’erba che incoraggia il tuo gattino a giocareSono fatti di stoffa. Ma questa erba perderà il suo fascino felino una volta lavata. Ricorda di acquistare un po ‘di questa pianta essiccata per riempire o rivestire il giocattolo.

Il primo: “Puliscili ogni due o tre giorni“dice Hervera. Questo aiuta a rimuovere sia la polvere che altri solidi che potrebbero essersi attaccati alla superficie del giocattolo o del puzzle alimentare. Che si tratti di resti di cibo, erba o grumi non identificati: tutto deve andare fuori. Quindi, lavateli con il sapone.

La maggior parte delle palline e altri giocattoli in gomma, silicone o plastica che il tuo amico cane o gatto gestisce sono facili da lavare con sapone normale, “È lo stesso che usiamo per i piatti”, aggiunge il veterinario. Rimuovere i residui con una spugna o un panno, non con una paglietta, in quanto potrebbe graffiarli; e in quelle piccole fessure è più facile che i batteri si accumulino.

“Molti di noi possono metterli in lavastoviglie senza alcun problema“Il veterinario aggiunge. Ma prima di avventurarti, controlla le istruzioni del produttore: alcuni giocattoli di plastica morbida possono deformarsi e persino rompersi, sotto l’alta temperatura della lavastoviglie.

Lavalo come lo lavi, ripeti l’operazione periodicamente, almeno ogni due settimane. E ricorda: giocattoli ottengono molto amore hanno bisogno di pulirsi più spesso. Ma non appena escono dalla lavatrice e si asciugano bene, il tuo gattino o cane riprenderà il suo amico.

Cani e gatti hanno i loro giocattoli preferiti. Quello che portano ovunque, quello con cui giocano ogni giorno; e dormono anche con lui. Conclusione: verrai distrutto prima. Se non vuoi ferire la sensibilità del tuo peloso, puoi rattopparlo fino alla sazietà. Comunque, ci sono segnali che dicono che l’arrivederci è inevitabile.

Se non vuoi perdere nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter