Figlio iper-donato: quando i Re Magi sono maleducati con i figli e i nipoti

Figlio iper-donato: quando i Re Magi sono maleducati con i figli e i nipoti

Il sito Festa dei Re MagiLunedì prossimo, e molti bambini saranno in ansia la sera prima, scendendo dal letto all’alba per vedere se i maghi dell’Est hanno già portato i regali desiderati sui loro cammelli, e ordinato per lettera, e li hanno lasciati nei loro calzini o sotto l’albero di Natale.

Senza dubbio, la tradizione di Reyes ha molti aspetti positivi, come ad esempio per incoraggiare l’illusione, l’immaginazione e la fantasiaCi fa anche capire che per ottenere le cose bisogna chiederle e che la loro concessione è condizionata dallo sforzo e dalla buona condotta, cioè che le cose si guadagnano e non si chiedono. Ci insegna anche ad essere pazienti e a contenere gli impulsi egoistici.

Tuttavia, tutti questi guadagni educativi per il bambino possono essere rovinati da qualcosa di così plausibile oggi come i più piccoli ricevono una valanga di giocattoli che scatena una serie di tratti caratteriali totalmente contrari a quelli previsti. Soprattutto quando per Natale alcuni di loro avevano ricevuto anche dei regali. Quando queste caratteristiche diventano evidenti, si parla di sindrome del bambino iperregolato.

Cosa definisce il bambino iper-detenuto?

Anche se questa sindrome non è un disturbo clinico, ha alcuni tratti comuni nei bambini affetti che entrano nel campo dell’educazione e della formazione della personalità, e che nel corso degli anni potrebbero renderli più sensibili a disturbi di vario tipo. La psicologa infantile Sílvia Tarrés definisce le seguenti caratteristiche nel bambino iperregolato:

  • Bassa tolleranza alla frustrazioneQuesto perché il bambino vede che può ottenere qualsiasi cosa solo chiedendola e quindi non conosce i limiti.
  • Immaginazione impoverita perché i doni soddisfano il desiderio del bambino e gli permettono di giocare, ma allo stesso tempo limitano la capacità di giocare con la sua mente immaginando e annoiandosi positivamente.
  • Capriccioso. I bambini saturano troppo rapidamente il loro desiderio quando lo vedono realizzato e hanno bisogno di ricevere nuovi stimoli di illusione, il che li porta a chiedere costantemente di mantenere il sentimento del desiderio.
  • Disprezzo ciò che hannoQuesto perché l’eccesso di offerta riduce il valore di ogni singolo giocattolo e, quindi, il bambino gioca meno intensamente e a volte non gioca affatto.
  • Egoismo Come risultato della valanga di doni: il bambino è visto come il centro della famiglia e quindi cresce credendo che la vita sia solo fare richieste e pensare a se stessi indipendentemente dagli altri.
  • Materialismo e consumismo esacerbato nei bambini che crescono credendo che la vita sia una ruota di uso continuo e consumo usa e getta e che i loro genitori valgano e meritino di essere amati per quello che possono dare loro con i loro soldi, a scapito dei valori.

Come influisce sull’educazione di un bambino

Victòria Gómez i Serés, vicepresidente del Col-legi de Pedagogs de Catalunya, sottolinea nella pubblicazione pedagogica Ertheo che questi valori non hanno la reale importanza che dovrebbero avere nel bambino iperregolato. Si riferisce a valori come l’attesa, la perseveranza, la resistenza di fronte alla frustrazione o allo sforzo. L’educatore ritiene che i genitori dovrebbero insegnare “perché le cose non vanno come vuoi tu, per vedere se dipende da te stesso o dalle circostanze altrui, e per imparare dai tuoi errori per evitare la frustrazione.

Gómez Serés sottolinea inoltre che la promozione dei valori non deve essere confusa con la spiegazione del valore del denaro ai bambini piccoli, che probabilmente non capiscono. Ma è essenziale aiutarli a capire “quanto sono fortunati e che altri bambini come loro non possono avere la stessa fortuna”. In questo senso, propone azioni pedagogiche pratiche, come ad esempio concordare con il bambino di donare i giocattoli che non usa più o esortarlo a condividere i suoi giocattoli con altri bambini.

La regola dei quattro regali

“Una buona opportunità per insegnare ai bambini a pensare in solidarietà ed evitare il pensiero materialista è scrivere con loro la lettera ai MagiIn questo modo, sono aiutati a frenare il loro impulso a scegliere più regali di quanti dovrebbero ricevere”, dice Grecia de Jesús, psicologa della Blua de Sanitas. Inoltre, Gesù indica una norma pratica -proposta sia dai pedagogisti che dagli psicologi infantili- per evitare il bambino iper-dotato. E’ quello di “i quattro regali”.

L’idea è quella di fare ai bambini quattro diversi tipi di regali:

  1. qualcosa che userannocome l’abbigliamento o le calzature
  2. qualcosa che hanno bisogno dicome una borsa di scuola o qualcosa legato alle loro attività extracurricolari
  3. qualcosa da leggere, un libro su un argomento che ti interessa particolarmente, anche se può essere anche una storia, disegni, fumetti o musica, ecc. In breve, un regalo intellettualmente stimolante.
  4. qualcosa volentieriIl dono che hanno chiesto con più slancio”, conclude la Grecia di Gesù, che insiste sull’importanza di limitare questo dono per il valore istruttivo del contenimento.

Anche se è vero che il numero di regali sarà inferiore a quello che il bambino può aspettarsi, dobbiamo presentarli in modo attraente e condividere con loro l’illusione insegnando loro il loro ruolo. “Non dobbiamo dimenticare che il miglior regalo che possiamo fare a un bambino è il nostro tempo, quindi cercate di fare alcuni dei regali che fate loro qualcosa che gli permetta di condividere il tempo con voi”, conclude la psicologa della Sanitas.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Gomma EVA: quali precauzioni adottare se ci sono bambini a casa

Gomma EVA: quali precauzioni adottare se ci sono bambini a casa

La gomma EVA è – da anni – un prodotto molto popolare nel mondo dell’artigianato …

Carenze nutrizionali durante la gravidanza: come evitarle?

Carenze nutrizionali durante la gravidanza: come evitarle?

Durante la gravidanza, aumentano le esigenze di energia, proteine, vitamine e minerali. Pertanto, la dieta …

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Il lato oscuro delle anatre di gomma

Una vasca piena di acqua, paperelle di gomma e altri animali che galleggiano nell’acqua e …