Forse la “febbre” è in fase di una delle parole più pronunciate durante la pandemia e si potrebbe finire per diventare una parte del nostro vocabolario. Abbiamo sentito gli esperti citano ancora e ancora, come uno dei sintomi principali, in ogni caso l’unico che ci può far sospettare che sei infetto da SARS-CoV-2 e soffrire il COVID-19.

Che cosa è esattamente la febbre di basso grado?

Ma cosa si intende esattamente con questo termine? Secondo la Reale Accademia della Lingua spagnola, a basso grado di febbre “ipertermia prolungata, moderato, di solito non superiore a 38 °Cquasi sempre la sera, di origine infettiva o nervoso.” Che dire, è uno stato di alta temperatura, senza ottenere una febbre, ci dice che qualcosa accade nel nostro corpo.

Secondo Lorenzo Armenteros, medico portavoce della Società spagnola di medicina Generale e di Famiglia (Semg)“noi consideriamo basso grado di febbre quando la temperatura corporea è tra i 37 ° C e a 37,8 ° C, sempre in ascella di un adulto”. Pertanto, il basso grado di febbre potrebbe essere definita come la temperatura che non superi il limite di 37,8 ° C, se non vi è alcun accordo di sorta su quello che è la normale temperatura del corpo.

Uno studio pubblicato nel Journal of the American Medical Association ha rilevato che lla temperatura media normale per gli adulti, è del 36,7 ° C e 37 ° c e ho sostituito il limite di una febbre a 37,7 ° C. In studio la Normale Temperatura del Corpo: Una Revisione Sistematica, che analizza i risultati di diverse indagini sul corpo della temperatura dal 1935 al 2017, gli esperti concludono che la media della temperatura del corpo è di solito 36.5 ° C, inferiore alla media complessiva.

Così, la normale temperatura può variare da 36,5 ° C a 37,5 ° C in un adulto sano. Alcuni studi indicano che fino 36.8 ° C è un numero più preciso e accurato, e nelle persone anziane, può essere anche inferiore. In ogni caso, consideriamo che una temperatura leggermente superiore a quello che siamo abituati ad averepuò essere considerato un basso grado di febbre, fintanto che stiamo parlando di una temperatura basale, non è condizionata dall’aver fatto sport, o finiscono per prendere il sole”, specifica Armenteros.

Il portavoce della Semg chiarito che non è così importante se la temperatura assunzione è svolto nel pomeriggio o la mattinama “quello che conta è il valore della decisione, in quanto è un dato di fatto che siamo in grado di oggettivare e valutare in modo imparziale”.

Perché è così importante oggi per il basso grado di febbre?

Basso grado di febbre è un sintomo che qualcosa non va nel nostro corpo, ma, come spiegato in Armenteros, “non possono avere molteplici causecome un disordine metabolico o ormonali fugace -mestruazioni-, di aver preso troppo soleecc”. “In ogni caso”, avverte, “oggi per oggi, è necessario prendere la temperatura, se crediamo di poter soffrire un paio di decimi di febbre.”

Il motivo è che in molti casi uno dei sintomi di base il COVID-19 è la febrículaanche se non l’unica, che non sono necessariamente le più frequenti. “Si tratta di un brano e, come tale, può aiutarci ad orientarci verso il servizio sanitario per confermare una possibile infezione,” ha riassume.

Ma più di tutto, come si specifica, inoltre, Beatriz Torres, che è anche membro della Semg, in un’intervista con EuropaPress, febbre di basso grado può essere un primo segnale di allarme per prendere le massime precauzioni a casa sulle persone con cui condividiamo la nostra vita, perché “attualmente, gran parte delle infezioni si verificano all’interno della casa.”

Torres avverte che “in molti casi i sintomi che il paziente presenta lievi e aspecifici, ma, tuttavia, può accadere che il verificarsi di contagio di un altro membro della famiglia, e che la loro malattia corso con maggiore severità“. Entrambi gli esperti sottolineano che con la desconfinamiento, il pericolo di contagio è provocato di nuovo e, di conseguenza, il rischio di introduzione del virus nelle famiglie. Di conseguenza, la diagnosi precoce di un basso grado di febbre può essere la chiave per fermare l’estensione del contagio.

“Si tratta di un autodescarte che rende il paziente e che possono aiutare lui stesso -come prima di rilevare l’infezione minore è la loro gravitàperché può essere anticipata, a quelli intorno a lui-per isolarci da loro – e ai servizi sanitari, per evitare che la malattia si sviluppa e, quindi, evitare di occupare i letti di ospedale e anche in terapia intensiva”, dice Armenteros.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter