Ecco come il vostro peso influenza la qualità della vostra respirazione

Ecco come il vostro peso influenza la qualità della vostra respirazione

Evitare il sovrappeso è fondamentale, così come il sottopeso, vale a dire sopra e sotto il peso consigliato in base all’altezza e alla corporatura di ogni persona. Nota: La scala è solo un valore guida (vedi Dieci motivi per non avere una bilancia a casa) e non sempre fedele: una persona di 90 chili (kg) che pesa 190 centimetri (cm) può essere in sovrappeso, il che è male, oppure muscolosa, il che in linea di principio indica una vita sana con esercizio fisico e carnagione atletica.

Quindi, per capirsi l’un l’altro, il sovrappeso si riferisce all’accumulo di grasso addominalesoprattutto negli uomini, ma anche nelle donne, oltre che nella mascella. E il basso peso si riferisce alla mancanza di muscoli in generale, ma soprattutto al petto e alla sua sostituzione con il grasso. In entrambi i casi, la respirazione rischia di essere compromessa e di creare problemi gravi, anche cronici, a lungo termine.

Questo è il modo in cui il grasso addominale influisce

Un documento della Società Spagnola di Pneumologia e Chirurgia Toracica afferma che “mentre il rapporto tra obesità e ipertensione, malattie cardiache ischemiche o diabete è un obiettivo prioritario nei programmi sanitari, la morbilità respiratoria legata alla malattia è spesso trascurataanche nei rapporti tecnici prodotti dall’Organizzazione Mondiale della Sanità”.

Dice: “L’obesità determina alterazioni significative nella fisiologia del sistema respiratorio che può portare a un ampio spettro di manifestazioni cliniche: dalla dispnea secondaria alla limitazione ventilatoria restrittiva, all’insufficienza respiratoria caratteristica della sindrome da obesità-ipoventilazione”.

La ragione di questi disturbi è principalmente il grasso addominale, ma anche l’accumulo di grasso nelle guance che si verifica in persone in sovrappeso e obese, da moderata a grave. Da un lato, durante il giorno, per esempio quando siamo seduti, il grasso addominale preme verso l’alto sul nostro torace invadendo lo spazio destinato all’espansione dei polmoni e impedendo loro di riempirsi completamente.

Questo fatto provoca tra l’insufficienza di ossigeno nel sangueQuesto produce una reazione automatica alla domanda che ci porta a respirare più frequentemente alla ricerca di ossigeno, ma non riusciamo mai a riempirci completamente perché i polmoni non possono espandersi. Il risultato è un ansimare inconsapevole o tachipnea, che riempie il nostro corpo di ossigeno ma senza darci il tempo di espellere la CO2, che compromette l’acidificazione del sangue.

Le conseguenze si verificano a livello neurologico ma anche a livello cardiovascolare come vertigini, visione offuscata, formicolio alle estremità, sensazione di freddo o palpitazioni. In più questo continuo ansimare forza il sistema cardiovascolare e costringe il cuore a lavorare più velocemente per distribuire l’aria in entrata, che spesso è insufficiente. Questo porta ad un più alto livello generale ossidativo e infiammatorio e quindi ad un maggiore rischio di problemi cardiovascolari e cerebrovascolari.

Inoltre, il sovrappeso è legato al malattia polmonare ostruttiva (BPCO) in persone che non hanno mai fumatoCiò è dovuto all’eccessivo sforzo che il sistema respiratorio ha fatto per tutta la vita per portare l’ossigeno necessario al sangue. Lo rivela uno studio condotto nel 2011 dall’Università di Toronto sulle cartelle cliniche dei pazienti affetti da BPCO.

Gomitoli e apnea del sonno

D’altra parte, l’accumulo di grasso che compone le guance delle persone in sovrappeso disturba anche la nostra normale respirazione e il riposo notturno, fondamentale per la nostra salute. Il sintomo principale è l’apnea del sonno, come vi abbiamo detto in Vi svegliate sentendovi come se non aveste riposato? Questo può essere il motivo.

Le apnee del sonno sono improvvise interruzioni del sonno dovute all’esaurimento dell’ossigeno nel corpo, proprio perché il grasso delle guance preme sui tessuti intorno alla gola fino a cancellare le vie respiratorie. Tale olbiterazione si verifica durante i periodi di russare, spesso anche in relazione all’obesità. Queste interruzioni sono sporadiche, ma riducono la qualità del sonno al punto che sono legati a malattie come il diabete di tipo 2, problemi cardiovascolari o cancro.

Anche il peso basso ha il suo peso (negativo)

Ma non è solo il sovrappeso a condizionare la scarsa qualità respiratoria; il sottopeso, anche se molto meno frequente, secondo la Fondazione Lovexair, può anche avere conseguenze indesiderate. In questo caso perché il tono e la massa dei muscoli toracici è insufficiente per espandere completamente i polmoniil che si traduce ancora una volta in un’insufficiente ossigenazione.

Questo problema è particolarmente significativo nei pazienti affetti da BPCO le cui condizioni muscolari aumentano la difficoltà di svolgere le funzioni respiratorie, aggravando il problema. Anche nei malati cronici, nei malati di cancro in stadio avanzato e nelle persone con disturbi alimentari. Diete speciali programmate dai nutrizionisti sono raccomandate per tutti.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Controlla anche

Questi sono i grandi vantaggi di suonare uno strumento musicale fin dall'infanzia

Questi sono i grandi vantaggi di suonare uno strumento musicale fin dall’infanzia

I vantaggi dell’ascolto della musica sono numerosi. Il cervello rilascia dopamina – un neurotrasmettitore associato …

Dieci motivi per non indossare abiti troppo stretti

Dieci motivi per non indossare abiti troppo stretti

Molti di noi hanno sentito una volta, seduti su uno sgabello per esempio, che ci …

La luna piena influenza la qualità del nostro sonno?

La luna piena influenza la qualità del nostro sonno?

Carlos, lettore e partner di avnotizie.it, commenta nel corpo di una e-mailNon sono molto portato …