È sostenibile bere acqua in bottiglia in Spagna?

È sostenibile bere acqua in bottiglia in Spagna?

Acqua in bottiglia o di rubinettoQuanto costa al pianeta la nostra decisione? Hai sete? Poi accendere il rubinetto. Rimanere idratati ha benefici per la nostra salute. Le autorità sanitarie raccomandano di bere circa 10 bicchieri d’acqua al giorno. Anche se alcuni scienziati suggeriscono che “bere alla sete” è generalmente sufficiente.

Ma se invece di girare la maniglia prendi una bottiglia d’acqua, si contribuisce alla crescita della già enorme montagna di rifiuti plastici del pianetaE questo non solo è dannoso per il pianeta, ma anche per il nostro benessere. L’acqua in bottiglia aggrava il riscaldamento globale. E poi, dicono gli esperti, è un’assurdità.

Se si vuole avviare un’impresa, poche idee sono redditizie come mettere l’acqua in una bottiglia e metterci sopra un tappo. Un litro d’acqua dal rubinetto, quel liquido che siamo riusciti a pompare e convogliare con grande ingegno nelle nostre case, costo medio in Spagna 0,166 centesimi.

Mentre il prezzo per litro di acqua imbottigliata è intorno all’euro: 1.000 volte di più. Non è un caso che il business dell’acqua in bottiglia nel nostro paese sia più vivace che mai: ogni anno spendiamo 1.000 milioni di euro. Lo chiamano oro blu per un motivo.

Molte persone ritengono che il prezzo più alto sia giustificato dai presunti benefici per la salute; questo è ciò che il responsabile dell’acqua in bottiglia, Aneabe, esercita. Non condivide questa opinione Julio Barea, geologo e responsabile della campagna idrica di GreenpeaceBere acqua in bottiglia in Spagna è un’assurdità, una moda basata su potenti campagne pubblicitarie”, dice con enfasi.

Potrebbe essere giustificato, dice, in paesi con problemi di salute. Questo non è il caso della Spagna, dove il 99,5% dell’acqua che esce dal rubinetto è potabile, secondo l’ultimo rapporto del Ministero della Salute. Ecco perché, per la stragrande maggioranza dei cittadini, l’acqua che esce dal rubinetto e l’acqua che compriamo nella bottiglia è, in sostanza, molto simile, se non uguale.

bottiglia da 1 litro = 162 grammi di petrolio

La domanda globale di bottiglie per bevande (acqua, bibite, bibite, bibite alla frutta e altri prodotti solubili) sta devastando il pianeta. Ogni secondo, 20 miliardi di bottiglie di plastica acquistate nel mondo, molti dei quali finiranno in una discarica, nel mare o sparsi in uno spazio naturale. Quasi la metà di loro, 10 miliardi, sono acqua.

Anche in Spagna beviamo sempre più acqua in bottiglia6,312 milioni di litri nel 2018, circa 10 milioni di bottiglie al giorno, secondo Greenpeace. Rappresenta 134 litri pro capite: il 3,1% in più rispetto all’anno precedente, secondo i dati dell’Associazione Nazionale delle Imprese di Bevande confezionate (Asociación Nacional de Empresas de Aguas de Bebida Envasadas).

Se ci preoccupiamo del pianeta, il ricevente ne riceve il peggio ed è il centro delle critiche: fare una bottiglia d’acqua da 1 litro consuma 7 litri d’acqua (cioè sette volte l’acqua che conterrà) e 162 grammi di derivati del petrolio per produrre la plastica PET dal suo contenitore. L’impronta di carbonio dell’acqua in bottiglia non finisce qui: deve essere imballata, trasportata in tutta la Spagna e più energia spesa per il riciclaggio.

In breve: i gas serra che rilasciamo nell’atmosfera e aggraviamo il riscaldamento globale. Se la bottiglia finisce in discarica o in mare, può richiedere circa 450 anni per scomparire. Il PET (polietilene tereftalato), la cui plastica è costituita per lo più da plastica, è in linea di principio un materiale riciclabile al 100%. E, secondo Ecoembes, il 78% di tutti gli imballaggi domestici (1,3 milioni di tonnellate) viene riciclato.

Il problema, dice Barea, è che le bottiglie d’acqua vuote sono leggere e molti sfuggono a questo circuito: “In realtà, solo quattro milioni sono recuperati ed entrano negli impianti di riciclaggio”, dice. Il resto, circa sei milioni, finirebbero in un cassonetto. o, peggio ancora, negli oceani e nella natura selvaggia. Questo è complicato dalle grandi bottiglie di policarbonato, già difficili da riciclare.

Alla spina o in bottiglia: il pianeta si preoccupa

Tuttavia, uno dei principali impatti del cambiamento climatico in Spagna è la riduzione delle risorse idriche. Ci si chiede se l’acqua in bottiglia sia o meno un fattore aggravante. A quanto pare il 97,52% dell’acqua imbottigliata in Spagna è di origine sotterranea6.155 milioni di litri prelevati dalle viscere della terra per l’imbottigliamento. Molto, anche se, secondo Aneabe, costituisce solo lo 0,03% delle risorse idriche sotterranee disponibili nel nostro paese.

In questo senso, Barea ci rassicura: “in volume, è una quantità relativamente piccola; diciamo che l’acqua imbottigliata non asciuga le falde acquifere”. In più, Il governo controlla le estrazioni e fissa dei limiti in modo che le aziende di imbottigliamento non sottraggano al suolo un volume di acqua superiore a quello consentito.

Come vivere senza acqua in bottiglia

Ma tra il rubinetto e la bottiglia non c’è dubbio: “l’opzione più sostenibile è quella di bere l’acqua del rubinetto”, è d’accordo. Cristina Alonso, responsabile delle risorse naturali e dei rifiuti di Friends of the Earth. “Il miglior rifiuto è quello che non viene generato, in questo caso i contenitori dell’acqua”, spiega. Alonso sostiene che il governo dovrebbe attuare campagne per promuovere l’acqua del rubinetto, così come “vietare i contenitori di plastica e / o applicare il sistema di ritorno dei contenitori”.

In altre parole: pagate in anticipo una cauzione per la bottiglia d’acqua che vi impedisce di lasciarla ovunque. Al momento, il modo più semplice per smettere di contribuire alla crescente montagna di plastica è quello di trovare una bottiglia riutilizzabile che ti piace abbastanza da poter andare ovunque con lei. Ci sono tutti i tipi di opzioni: acciaio inossidabile, bambù o contenitori in vetro. Trovare l’opzione che meglio si adatta a voi, e aprire il rubinetto. Diamo una pausa al pianeta.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter.

Controlla anche

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

Barba, rasoio elettrico o lama: qual è la rasatura più sostenibile ed ecologica?

L’orgoglio barbuto contro l’uomo appena rasato. Pedro, partner di avnotizie.it, ci chiede quale opzione sia …

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Come fare una frittata vegana (senza usare un solo uovo)

Susana, lettrice e partner di avnotizie.it ci dice in una e-mailUna mia amica vegana ha …

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Cottura in lotti e cibo vero: come usare Instagram per mangiare più sano

Essere buongustaio it una tendenza che si riflette nei social network come Pinterest o Instagramgallerie …