Sappiamo tutti che dormire in media sette o otto ore è il sonno ideale per gli adulti. Oltre a ciò non è sempre possibile, ogni persona ha dei bioritmi che cercano di regolare le ore di sonno e la necessità di riposo varia a seconda di fattori come l’età, lo stile di vita, l’orario di lavoro o lo stress. Ma troppo spesso ci lasciamo trasportare dagli imperativi quotidiani.

Lo stesso, il sonno è un indicatore vitale della salute e il benessere generale. Passiamo fino a un terzo della nostra vita a dormire. Anche se è noto che un buon sonno è importante, pochissimi vogliono o possono fare di quelle otto ore tra un foglio e l’altro una priorità. Per cominciare, alcune abitudini che interferiscono con la nostra routine del sonno sono stimolanti, come il caffè e le bevande energetiche, le sveglie e le luci esterne, comprese quelle provenienti da dispositivi elettronici.

Gamme di sonno ottimali

Da parte sua, la National Sleep Foundation (NSF) ha recentemente presentato gli intervalli minimi e massimi per la salute con le sue raccomandazioni, tra cui prestare attenzione alla salute, all’energia e ai diversi stati d’animo.dopo una povera notte di sonno contro una buona notte di sonno.Vale la pena ricordare che una buona notte di sonno, come l’esercizio fisico e la dieta, ha un impatto essenziale sulla salute.

Come dice Max Hirshkowitz, presidente del Scientific Advisory Board della National Sleep Foundation, “L’NSF si impegna a rivedere regolarmente e a fornire raccomandazioni scientificamente rigorose. Il pubblico può essere certo che queste raccomandazioni rappresentano la migliore guida alla durata del sonno e alla salute.

In questo modo, l’organizzazione afferma che:

  • per i neonati, la durata del sonno è di 14-17 ore al giorno
  • per i bambini (4-11 mesi) l’intervallo di sonno è di 12-15 ore
  • per i bambini piccoli (1-2 anni) è di 11-14 ore
  • per i bambini in età prescolare (3-5), 10-13 ore
  • per bambini in età scolare (6-13), 9-11 ore
  • per gli adolescenti (14-17): l’autonomia è di 8-10 ore
  • per i giovani adulti (18-25 anni) è consigliato tra le 7-9 ore.
  • per adulti (26-64): la portata ideale è di 7-9 ore.
  • per gli adulti più anziani (65+) la durata del sonno è di 7-8 ore.

Per ottenere un sonno sano, l’NSF afferma semplici raccomandazioni molto facili da seguire visto che mantenere un orario del sonno, anche nei fine settimana

  • praticare qualche tipo di routine rilassante prima di andare a dormire.
  • esercizio fisico ogni giorno
  • mantenere la temperatura, il suono e la luce ideali nella stanza
  • evitare alcool e caffeina nel pomeriggio e la sera
  • spegnere i dispositivi elettronici prima di andare a letto
  • alla ricerca di un materasso e di un cuscino che siano confortevoli per noi

Problemi di salute derivanti dalla mancanza di sonno

Pensiamo che la mancanza di sonno sia legata solo alla fatica e allo stress. Tuttavia, al di là di questi ovvi problemi di salute, è scientificamente provato che dormire meno di 7 ore influisce negativamente nel corretto funzionamento del nostro corpo, perché durante il sonno il cervello svolge attività di manutenzione che servono a rimuovere i rifiuti che si accumulano nel nostro corpo durante il giorno.

Così, se non lasciamo che il cervello funzioni bene durante il sonno, ci sono “interferenze” che mettono a rischio il nostro benessere, con i seguenti rischi:

  • Sovrappeso. Senza andare oltre, uno studio ha certificato che coloro che dormivano poco (meno di 6 ore al giorno) erano 7,5 volte più sovrappeso. Allo stesso tempo, la restrizione del sonno può avere un’incidenza ormonale che porta a disturbi dell’appetito, causando anche il desiderio di consumare cibi ad alto contenuto calorico e zuccherino.
  • Incidenti. Secondo i dati della Società Spagnola del Sonno, la sonnolenza è direttamente o indirettamente legata al 20% degli incidenti stradali in Spagna.
  • Meno memoria. Secondo uno studio, il sonno è legato al processo di consolidamento della memoria. Ecco perché dormire poco e male influisce negativamente sul cervello e persino sui suoi tessuti.
  • Problemi sessuali. E’ una delle conseguenze di qualche ora di sonno. Infatti, sono stati studiati giovani uomini che hanno dormito cinque ore per una settimana e si è concluso che il testosterone è diminuito fino al 15%.
  • Estetica. Occhiaie, rughe, pelle peggiore, viso emaciato, sono alcune delle prove fisiche del poco sonno. Sleep magazine ha pubblicato uno studio che dimostra che le persone che dormono meno ore sono meno attraenti.
  • Aspettativa di vita. Dormire poco significa anche vivere pericolosamente. Infatti, il mantenimento di un sonno prolungato di meno di otto ore aumenta il rischio di mortalità del 12%.
  • Irritabilità. Una ricerca pubblicata sulla rivista Current Biology ha dimostrato che la mancanza di sonno provoca irritabilità. Per fare questo, gli scienziati dell’Università della California di Berkeley e della Harvard Medical School hanno usato le risonanze magnetiche per verificare che dopo 35 ore di sonno le regioni emotive del cervello sono il 60% più attive.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter