È buono nutrire i nostri cani con frutta e verdura?

È buono nutrire i nostri cani con frutta e verdura?

Il mio cane mangia l’erba: perché?

Spesso si sente dire che i cani sono rigorosamente carnivori e che le verdure non fanno parte della loro dieta. Eppure a volte li vediamo masticare l’erba, significa che sono onnivori? Non necessariamente: quando il cane mastica certe foglie di piante, soprattutto erba, lo fa per farsi vomitare e quindi si purifica da una possibile gastrite.

A volte il vomito non si verifica, ma il nostro cane continua a mangiare l’erba, che poi espelle attraverso il tratto digestivo. Alcuni veterinari credono che potrei farlo con l’intenzione di metti un po’ di fibra insolubile nel cibo e quindi evitare possibili costipazioni. Anche per catturare la fibra solubile per la flora intestinale. Che sia vero o no, la verità è che le erbe che mangiano non fanno loro del male in generale. Questo significa che possono mangiare tutti i tipi di cibi vegetali, proprio come noi?

Non sono onnivori come noi

Non esattamente, dato che i cani non sono onnivori come noi, che hanno un ampio spettro di verdure commestibili nella nostra dieta, anche se la verità è che sono in ritardo. I cani tollerare la maggior parte di frutta e verdura e ce ne sono anche molti che possono portare loro significativi benefici nutrizionali o fisiologici. Ma dobbiamo stare attenti alle quantità ed evitare, o limitare, qualche verdura che per noi è normale.

Il motivo è che i cani sono più sensibili al fruttosio di quanto lo siamo noi; se le ultime ricerche evidenziano che per noi lo zucchero è un veleno metabolico, tenere conto della taglia e del peso del vostro cane per capire che per lui le dosi devono essere molto più ridotte, il che significa che dobbiamo limitare molto la quantità di frutta dolce nella sua dieta.

In effetti, è meglio che rendiamo eccezionale la loro presenza. D’altra parte, alcuni frutti accumulare alcune sostanze che la pianta crea come difesa di fronte ad attacchi fungini e batterici. Per noi sono innocui, o almeno non ci colpiscono così tanto, ma per i cani sono tossici se le dosi sono moderatamente elevate e possono essere letali in grandi quantità.

Attenzione al cianuro

Devi anche tenere d’occhio i noccioli di alcuni fruttiin quanto possono essere digeriti nell’intestino e convertiti in un composto chiamato amigdalinaÈ un precursore del cianuro, un veleno che in piccole quantità è innocuo ma che, crescendo, può causare disturbi e persino la morte.

Dobbiamo tenere a mente che mentre siamo più grandi dei nostri amici pelosi, non abbiamo l’abitudine di ingoiare ossa e lo fanno, quindi il cianuro diventa ancora più pericoloso quando si abbuffano da soli. Pertanto, è anche consigliabile monitorare l’assunzione di alcuni frutti, anche se se li disossassimo e dessimo loro solo la polpa, eviteremmo qualsiasi imprevisto e potrebbero mangiarli.

Verdure che il tuo cane può mangiare

I cani amano tollerare la carne di pere e mele. Possono mangiarli, anche se limitandone la quantità a causa degli zuccheri che contengono. Essendo all’80% di acqua, avrà un effetto idratante e sarà anche saziante grazie alla sua fibra solubile, quindi è un bene per i cani grassi o molto avidi che vogliamo eliminare il sovrappeso. Nelle mele è consigliabile evitare che le mele abbiano accesso ai semi, in quanto possono fornire cianuro nello stomaco.

Anche il ananas, papaia, mango, nespoleTutti i frutti tropicali e leggermente acidi sono ricchi di vitamine idrosolubili, in particolare la vitamina C, oltre a fornire fibre solubili che li soddisfa e fornisce la loro flora intestinale. Come sempre, limitare l’assunzione a causa dei vostri zuccheri, anche se la presenza di fibre abbasserà il livello del sangue.

Altri classici sono il melone e l’anguriaIn estate, possono essere un modo ideale per idratare i nostri cani e mantenerli sazi, poiché quasi tutto il loro contenuto è costituito da fibre e acqua. Nel caso del melone, è consigliabile essere più sobri perché può essere indigesto e contiene più zuccheri. E lo stesso vale per alcune bacche della foresta. Per quanto riguarda il bananaLa fonte di cibo ricco di vitamine, ma può essere in qualche modo indigesto.

Nel campo delle verdure, i cani possono accedervi praticamente tutti, con alcune eccezioni che vedremo più avanti. Carote, pomodori, lattuga, asparagi, cetrioli e molti altri forniscono loro vitamine e prebiotici abbondanti che miglioreranno la salute della loro flora intestinale, oltre a contenere pectine e fibre insolubili che aiuteranno nella regolazione dell’intestino; ricordate che la stitichezza in alcuni cani è un problema che ha anche conseguenze neurologiche temporanee.

I Frutti della Polemica

In linea di principio si accetta che alcuni tipi di frutta e verdura possano essere pericolosi o controproducenti per i nostri cani. Ora, come indica il medico veterinario Carlos Alberto GutierrezL’autore del popolare blog The Dog Nutritionist: “Non c’è cibo cattivo per un cane o un gatto, è una questione di quantità, lo stesso vale per frutta e verdura, fruttosio, zucchero della frutta, non è cattivo se consumato con moderazione”.

“Quando si parla di frutta, la gente pensa solo a quanto è cattivo lo zucchero, ma nessuno menziona i benefici delle vitamine e dei minerali presenti in loro, oltre ai prebiotici, che sono fondamentali per mantenere un microbiota sano nell’intestino, che è alla base di una salute forte”, continua Guitierrez, che assicura nemmeno gli alimenti classificati come nocivi devono essere se sono cucinati correttamente o offerti a basse dosi.

Diciamo quindi che, più che essere pericolosi, ci sono alcuni frutti con cui dobbiamo stare attenti. Ad esempio, il uva -soprattutto se sono uvettaLe sostanze – che sono concentrate – possono essere pericolose perché contengono fungicidi naturali tossici per i cani. Se ne prendi uno o due, non deve succedere nulla, ma se viene abusato, è un’altra questione. Soprattutto in base alla taglia del cane.

Lo stesso vale per il cipolle e aglioIl nutrizionista e blogger fa però notare che “i cani non amano l’aglio e le cipolle crude in generale”: contengono una sostanza chiamata tiosolfato che può essere tossica perché i cani non hanno l’enzima per digerirla. Anche in questo caso, la dose è il fattore limitante.

Inoltre, il avocado è in fase di studio per contenere un composto chiamato persina, un fungicida naturale; è noto per essere dannoso per cavalli e gatti e sono allo studio possibili effetti avversi sui cani. Infine, attenzione alle ossa di ciliegie, prugne e albicocche dalla presenza di precursori del cianuro. Soprattutto quelle alla ciliegia, perché è molto più probabile che vengano inghiottite.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter

Vi raccomandiamo anche voi:

“I cani assomigliano ai loro umani? Ecco cosa dimostrano due studi”.

Controlla anche

I gatti e il freddo: come prendersi cura del vostro micio in inverno?

I gatti e il freddo: come prendersi cura del vostro micio in inverno?

Quando il vostro gatto è affermato a fare le fusa pulire il sito più vicino …

Nuovo gattino in casa: come farlo accettare al primo gatto

Nuovo gattino in casa: come farlo accettare al primo gatto

C’è una battuta ricorrente tra i gatti: la casa appartiene al nostro gattino (o ai …

Perché è una pessima idea tagliare il pelo del cane (in inverno e in estate)

Perché è una pessima idea tagliare il pelo del cane (in inverno e in estate)

La vita sarebbe più facile con i capelli e la pazzia. E se non lo …