Dobbiamo mentire ai bambini su Babbo Natale e i Re Magi?

Dobbiamo mentire ai bambini su Babbo Natale e i Re Magi?

Questo giovedì milioni di bambini andranno a dormire con l’illusione e i nervi che un uomo grasso, vestito di rosso e con barba e capelli grigi entrerà in casa loro di notte per lasciare loro dei regali. La maggior parte dei genitori aiuta a mantenere questo mito, tuttavia, ci sono alcuni che scelgono di non farlo e dicono ai loro figli che Babbo Natale – o i Re Magi – non esiste. Allora, quale opzione è migliore, dobbiamo dire loro la verità o mantenere l’illusione fino a quando non scoprono la realtà da soli?

Il modo in cui ciascuna di queste opzioni influisce sullo sviluppo di un bambino è stato per anni oggetto di discussione da parte di diversi psicologi. Alcuni, come il ricercatore del King’s College of Pennsylvania David K. Johnson, dicono che l’idea dell’esistenza di Babbo Natale non dovrebbe essere sostenuta perché “è una bugia, degrada la fiducia di un bambino nei genitori, favorisce la credulità, non incoraggia l’immaginazione e equivale a corrompere i bambini per buona condotta”, come ha detto in un articolo di opinione sulla rivista Psychology Today.

Non esistono studi scientifici

Ovviamente la posizione di Johnson riceve molte critiche, soprattutto da parte dei genitori, ma anche da parte di colleghi professionisti. Tuttavia, l’assenza di studi scientifici sull’argomento significa che non esiste un criterio definito in materia. Come lo psicologo ha assicurato avnotizie.it Eparchio DelgadoIl direttore del Centro Rayuela, “in questo momento non ci sono indicazioni che credere in queste figure sia benefico o dannoso per lo sviluppo del bambino e sono tutte semplici opinioni.

Johnson riconosce nel suo articolo che non ci sono prove per sostenere o opporsi alla sua posizione, e si difende assicurando che non sta suggerendo che il mito di Babbo Natale debba essere eliminato, ma che “non si dovrebbe insegnare ai bambini a credere che sia letteralmente vero”. L’alternativa di Johnson è quella di continuare a usare il mito, ma facendo capire ai bambini che Babbo Natale è un personaggio di fantasia.

Il professore dell’Università di Oviedo, Marino Pérez, descrive questa opzione come “tipica di questi tempi, di genitori moderni un po’ tirannizzati dalla trasparenza e la portano in ambienti dove non è rilevante”. Per questo psicologo, cercare di spiegare ai bambini che Babbo Natale non esiste, ma che giocheranno come se esistesse “è un modo per complicare i bambini e non fidarsi della loro intelligenza e che a un certo punto scopriranno che ci sono cose che non vanno bene”.

Una decisione personale

Pérez, che dice anche che non ci sono prove scientifiche sull’argomento, ritiene che lasciare che i bambini scoprano la realtà da soli, senza che i genitori mettano ostacoli a tale scoperta, “potrebbe essere un’opzione migliore, poiché può aiutarli a sviluppare il pensiero critico”, anche se assicura che questa dovrebbe essere una decisione personale dei genitori.

In ogni caso, non sembra che qualunque sia l’opzione scelta avrà un forte impatto sullo sviluppo del bambino. Delgado afferma che c’è la tendenza a “sopravvalutare l’influenza delle decisioni dei genitori sui figli” e conclude che “sembra che i genitori abbiano bisogno di una consulenza esperta per prendere decisioni minime”. Inoltre, secondo questa psicologa, “è importante dare ai genitori la libertà di decidere come vogliono vivere questi appuntamenti con i loro figli”.

Per quanto riguarda l’uso della figura di Babbo Natale come elemento di ricatto o di corruzione, Pérez assicura che “i bambini devono essere educati a comprendere le conseguenze delle loro azioni, non con il ricatto, tanto meno con le minacce. Anche se ci sono studi che dimostrano che i bambini si comportano meglio quando credono che ci sia una figura magica che li guarda, come Babbo Natale, questo miglioramento del comportamento scompare non appena i bambini smettono di credere in quella figura. Così, per ottenere un beneficio duraturo nel tempo, i bambini devono imparare a riflettere sulle proprie azioni.

Controlla anche

11 costumi per bambini che stanno per trionfare questo Halloween

11 costumi per bambini che stanno per trionfare questo Halloween

Halloween sta arrivando, una festa che sta guadagnando sempre più seguaci in Spagna, ei vostri …

Gomma EVA: quali precauzioni adottare se ci sono bambini a casa

Gomma EVA: quali precauzioni adottare se ci sono bambini a casa

La gomma EVA è – da anni – un prodotto molto popolare nel mondo dell’artigianato …

Carenze nutrizionali durante la gravidanza: come evitarle?

Carenze nutrizionali durante la gravidanza: come evitarle?

Durante la gravidanza, aumentano le esigenze di energia, proteine, vitamine e minerali. Pertanto, la dieta …