Si dice che le donne hanno il senso dell’olfatto a causa di ragioni biologiche, e, tuttavia, non molto tempo fa, l’industria del vino è stato preso dagli uomini. Fortunatamente, sempre più enólogas, sommelier. Ioven c’è un Master of Wineun titolo che rappresenta il più alto riconoscimento nel mondo del vino. Mostra solo quattro spagnoli, uno dei quali è Almudena Alberca, il direttore tecnico di Bodegas Viña mayor.

Un proprio spazio nel Barcellona Settimana del Vino

Per dare loro il meritato riconoscimento, questo il 2020, prima dell’arrivo dei COVID-19, nella prima edizione di la fiera di Barcellona Settimana del Vinoe dedicata un’area esclusiva chiamato i FAVOLOSI anni 50 dalle Donne per celebrare e dare a provare il vetro e 50 vini diretti, hanno sviluppato e promosso da donne.

La si può gustare: bianco, generoso, frizzante, dolce, rossi e rosé, vini qui vi presenteremo gli artigiani di dieci che ci è piaciutocon pochi tratti di personalità che portano alle cantine in cui lavorano.

Due spumanti, sono molto versatili

Dopo aver studiato biologia, un master in Agricoltura Ecologica e il più alto grado di Sommelier, Mireia Pujol-Busquets ha preso il posto di suo padre, Josep Maria Pujol-Busquets, proprietario di Alta Alella – Celler de les Aus, un’enoteca specializzata in vini e spumanti, naturali e biologici, consolidato di recente sotto il marchio Mirgin. Questo AA Bruant Naturale 2017 cava è un organico e naturale di DO Alella base xarel·lo (pansa blanca), con le bollicine, molto fresco, fruttato e floreale. Va con tutto o con niente. 15,95 euro.

Marta de Baltà è il vino vellutato Micro Cuvée eco-friendly e dedica Josep Cusiné, uno dei due fratelli che continuano con Cantina Pares Balta (1790), di sua moglie, l’enologo Marta Case. Ma come lavora spalla a spalla da quasi 20 anni fa con il vignaiolo Maria Elena Jimenezabbiamo deciso di prenotare qui a causa della sua elegante frizzante Blanca Cucinacosta € 17,50.

Bianco con personalità

Sacabeira di Iria Otero: dal suo progetto “Vini di Memoria,” produce gemme di produzione di piccole dimensioni da un vecchio vigneto e varietà della galizia. La sua premessa è quella di “produrre vini con anima e senza fretta, che sono un riflesso dell’ambiente e della storia della Ribeiro”. Sacabeira, in particolare, è un obiettivo della Val fare Salnés di Pontevedra, in galizia, il più completo: minerale, fruttato e floreale, saline e retrogusto lungo, perfetto per i frutti di mare. 15 euro.

Forlong Bianco 2013: Di Rugiada Aspera Doello ha sviluppato uno dei migliori bianchi eco Cadice, Cantina di Forlong, i cui vigneti sono situati sulle terre del Porto di Santa Maria. Si tratta di un vino assemblato con varietà palomino (85%) e Pedro Ximenez (15%), che è stata una Medaglia d’Argento in Ecoracimo 2014 e ha ottenuto 89 punti di Parker, un piacere con pescaito frito. 8,60 €.

Casta Diva Cosecha Miel 2014: Violeta Gutiérrez de la Vega è il responsabile di questo iconico dolce che è salito al cielo da dessert vini di Bodegas Gutiérrez de la Vega Alicante (spagna). La varietà è moscatel romano-stagionati e selezionati a mano, più di 13 mesi in botte. È speziato al naso e dolce, pur essendo leggero e delicato, in modo da incollare grande con dolci, torrone e, naturalmente, con il foie gras. Bottiglia 375 ml ha un costo 15 euro.

Rosso molto potente

Il.lusió: Da Celler Xavier Clua, in DO Terra Alta, Rosa-Domenech ha ricamato questo Il·lusió, un vino rosso tondo unione di un garnacha fina e garnacha peloso, e dare un minimo di 9 mesi. Pura frutta rossa con note speziate, coppia con salumi di selvaggina o rosso. Se si lascia un po ‘ in conserva, conseguiranno la maturità. Un paio di 13 euro.

La nit de les garnatxes, a nido d’ape: Anna Rovira made in el Celler de Capcanes dal Montsant. È fantastica la personalità che ha sviluppato la linea Workshop “i vini di terroir”, in cui si evidenzia La ” nit de les garnatxes, a nido d’ape, 100% grenache nero. Un piacere lavorare con una finitura brillante e lungo in bocca, che profuma di frutti di bosco. Coppia con lieve sapori e gli aromi. 10,90 eur.

La Fortuna di Bayberry: Maite Sánchez Márquez si distingue come ben noto enologo da FARE Méntrida, Toledo. E ha gestito per forza per ricamare i loro vini, Bodegas Arrayan, come questo rosso garnachero che, abbastanza interessante, è il teletrasporto per il campo con i suoi fiori selvatici, la sua finocchio… Leggero per la coppia che è lungo in bocca. Con un pollo o un tacchino in salsa o ripieno sarà fenomenale. 12,50 eur.

La forza di Ioana Paunescu: questo vino rosso base monastrell e cabernet sauvignon, ha sviluppato Ioana Paunescu per l’EGO Cantine con DO Jumilla, in Murcia. Un vino con confezione, grazie alla meatiness dei gustosi monastrell con la linea tratteggiata in apimentado del cabernet. Ecco perché i bastoni perfettamente con un merluzzo fritto in pastella coperta di peperoni fritti. 8,80 €.

Paula Uribes Madero è la seconda generazione della famiglia Uribes. Questo è un enologo che fa in modo di capire il vino dall’unicità e la qualità dei vigneti e delle cantine di loro simili. Pagamento Calzadilla (Bacino) è l’origine e l’esponente della Grande Pagamenti di Spagna, la più piccola e la più unica Denominazione di Origine spagnola. Hanno un interessante lotto varietale degustazione per 70 euro: due bottiglie di Allegro, due di Paysan, e due di Questi, rispettivamente, un syrah, un grenache e grenache bianco. O qualsiasi altra cosa, che esce a circa 11 euro la bottiglia.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter