Molti di noi hanno sentito una volta, seduti su uno sgabello per esempio, che ci scottiamo, ci gira la testa e pensiamo che ci esploderà la testa. Poi, quasi istintivamente, abbiamo preso la mano alla fibbia della cintura e abbiamo liberato un paio di fori. Come nell’arte del birlibirloque, le vertigini, le vampate di calore e la tensione scompaiono quando si allenta e si rilascia la zona addominale.

Questo caso è, come vedremo ora, solo uno dei tanti esempi dei pericoli di indossare abiti troppo strettiQuesta è una tendenza che è forte tra alcuni giovani ma che ha un impatto anche sugli adulti, non per impulso estetico, ma perché l’aumento del diametro del corpo e l’accumulo di grasso tendono a lasciarci vestiti troppo piccoli che altri anni eravamo piuttosto sciolti.

Comunque sia, indossare abiti troppo stretti non fa bene alla circolazione. Già nel 2012 la Società Spagnola di Cardiologia (SEC) ha rilasciato una dichiarazione che metteva in guardia dai rischi di indossare vestiti troppo stretti. Il dottor Mar Moreno, membro della SEC e cardiologo dell’Ospedale La Paz di Roma, considerato all’epoca abbigliamento stretto “che impedisce il movimento in modo naturale e, dopo qualche ora di indossarlo, lascia segni sulla pelle”.

Sia i pantaloni che guaine o gonne strette, ma anche biancheria intima, giacche, camicie sotto misura, reggiseni o cravatte. Tuttavia, l’uso di indumenti stretti può non solo generare problemi circolatori, ma influisce anche su molti altri aspetti della salute che sono descritti di seguito.

Dieci motivi per evitare l’abbigliamento stretto

1. Difficoltà di circolazione sanguigna

Abbiamo già commentato il documento di avvertimento della SEC. Approfondendo l’argomento, gli esperti sottolineano che l’abbigliamento stretto rende difficile il ritorno del sangue nelle vene e quindi ristagnaIl cuore è costretto a lavorare un po’ di più, come precisa questo documento della Columbia University. Questo ristagno può portare all’intorpidimento e alla sindrome neurologica della gamba del sonno.

2. Induce la comparsa di vene varicose

La comparsa di vene varicose è direttamente correlata alla difficoltà di ritorno e al ristagno del sangue alle estremità, dove le vene si indeboliscono e si deformano sotto pressione. È una delle cause principali, insieme al sedentarismo, alla cattiva alimentazione e alla mancanza di esercizio fisico.

3. Declino del sistema immunitario

L’abbigliamento stretto ostacola anche la circolazione del sistema linfatico, quindi le cellule di difesa del corpo, i linfociti, non possono viaggiare velocemente alle aree in cui si verificano le infezioni. Il risultato è che il nostro sistema immunitario non risponde in modo efficace e il rischio di infezione aumenta, soprattutto alle estremità.

4. Può causare la privazione di ossigeno

I vestiti che sono stretti sulla cassa toracica – per esempio, le camicie troppo piccole o i reggiseni troppo stretti – possono limitare l’espansione della cassa toracica, in modo che non venga catturato abbastanza ossigeno ad ogni respiro. Di conseguenza, tendiamo a respirare più spesso con respiri più brevi e tendiamo ad acidificare il sangue.

5. Promuove la comparsa di ulcere

La compressione della zona addominale da parte di indumenti stretti e cinture, soprattutto dopo pranzo o cena, rende difficile digerire e spostare il cibo nell’intestino, con conseguente aumento del bruciore di stomaco, che può trasformarsi in reflusso gastro-esofageoQuesto può portare ad ulcere esofagee se il problema non viene trattato correttamente.

6. Può indurre problemi di pelle

Soprattutto in aree sensibili come i genitali, indumenti stretti possono causare piccole lesioni da sfregamento, anche a causa della ritenzione di umidità, che portano ad eczema e prurito sia vaginale che scrotale.

7. Può essere fonte di infezioni genitali e urologiche

Questa stessa compressione e attrito, così come l’umidità, possono incoraggiare l’infezione da funghi come la candidosi nelle donne, colmando il divario tra l’ano e la vagina, così come l’ingresso di enterobatteri nel tratto urinario, con conseguente infezione delle urine.

8. Può aumentare la pressione intraoculare

In questo caso ci atteniamo all’uso delle cravatte, che restringe la zona del collo e quindi la testa. Secondo il British Journal of Ophtalmology, indossare una cravatta aumenta la pressione intraoculare, anche se questo effetto diminuisce quindici minuti dopo averla tolta.

9. Può causare problemi muscolari nella schiena

Sia a livello lombare quando ci sediamo, poiché forzeremo la postura, sia a livello cervicale quando indossiamo una cravatta, i vestiti stretti influenzano il sovraffaticamento dei muscoliQuesto può portare alla compressione delle vertebre, con conseguenti sporgenze e, in ultima analisi, ernia del disco.

10. Può diminuire la fertilità negli uomini

Lo scroto è una pelle particolarmente retrattile per proteggere i testicoli da un aumento di temperatura che rende difficile la produzione di spermatozoi, poiché questi richiedono alcuni gradi in meno rispetto a quelli del corpo, motivo per cui la sacca scrotale è separata. Vestiti stretti che premono sui testicoliNel caso di una donna incinta, comprime i vasi sanguigni e quindi riduce il flusso sanguigno, aumentando la temperatura del testicolo, il che compromette la capacità di fecondazione.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter