In tutta la Spagna abbiamo 68 denominazioni di origine riconosciute con la categoria della Denominazione di Origine (DO), i cui organi di controllo garantiscono che le aziende vinicole producano i loro vini con uve autoctone nel proprio terroir, tra gli altri criteri. Più impegnative sono quelle delle Denominazioni di Origine Qualificate (DOC), che sono solo Rioja e Priorat.

Altre categorie sono:

  • Vini Pago (VO), da tenute con un microclima speciale, quattordici tra le più rinomate cantine

  • L’IGP, Indicazione Geografica Protetta, che abbiamo circa sei in Spagna

  • I Vini della Terra, la cui regolamentazione è la meno esigente e si trovano in 42 zone viticole

Bene, In articoli precedenti abbiamo consigliato i vini di questi 68 DO e due DOC, ma ci siamo resi conto che alcuni di loro sono ancora sconosciuti, quindi vogliamo scoprire qui la loro posizione geografica, quali sono i loro vitigni autoctoni e quali vini consigliamo di provare.

Abbiamo scoperto dieci sorprendenti AO per voi

  1. GU AlellaLa prima cosa è che.., il territorio della DO Alella era composta da sette comuni del Vallès Oriental e undici del Maresme, nella provincia di Barcellona, ma è aumentata gradualmente fino a trenta lungo la costa fino ad Areyns de Mar. Le varietà raccomandati dal Consiglio Regolatore sono la garnacha blanca, la pansa blanca, il moscatello e la garnacha tinta; anche se ve ne sono altri otto autorizzati, come il picapoll blanc, la malvasia o la chenina. Un esempioCau d’en Genís: il vino bianco secco biologico Cau d’en Genís è uno dei più Cantina Alta Alella. 13,60 euro.
  2. GU Almansa: l’area geografica che si estende all’interno della provincia di Albacete è un altopiano che confina ad est, attraverso il cosiddetto corridoio dell’Almansa, con l’ex Regno di Valencia. Per secoli, questo passo ha segnato il passaggio dalle terre di Levante a quelle di Castilla-La Mancha, e la sua peculiarità è che si trova a 700 metri sul livello del mare. Le vostre varietà Le varietà rosse sono: Monastrell, Grenache Tintorera, Tempranillo, Grenache, Merlot, Syrah, Cabernet Sauvignon e Petit Verdot; e le bianche sono Chardonnay, Sauvignon Blanc, Verdejo e Petit-Grain Muscatel. Un esempioAlaya Tierra, da Cantina AtalayaIl rosso dalla personalità travolgente, per circa 20 euro.
  3. GU ArlanzaLa Denominazione di Origine Arlanza è stata creata tra il 2005 e il 2007, anche se la tradizione vitivinicola della regione risale al X secolo, poiché sono state conservate le testimonianze storiche dell’esistenza dei vigneti nelle mani dei monasteri. La sua distribuzione geografica comprende i vini prodotti nella media e bassa valle del fiume Arlanza, nelle province di Burgos e Palencia. La varietà principale è la granata rossa del paese. Un esempio: Cantina Lerma regala la C di petto con la Gran Lerma Autor 2012, vino simbolo della Finca El Borro realizzato con Tempranillo, per 22,95 euro.
  4. DO ArribesIl Consiglio Regolatore controlla la produzione di uve autoctone. In particolare le loro varietà sono il Juan García, rufete, tempranillo, mencía o garnacha, e il bianco malvasía, verdejo e albillo. La sua distribuzione geograficaI vini sono prodotti nella zona in cui il fiume Duero unisce i comuni del nord-est della provincia di Salamanca e del sud-ovest della provincia di Zamora. Un esempioIl vino rosso Paraje de los Bancales, da Cantina Pastranache si può visitare a Fermoselle, è un vinazo. 11 euro.
  5. GU Bullas: la sua diffusione geografica si trova nei comuni di Bullas, Calasparra, Caravaca de la Cruz, Cehegín, Lorca, Moratalla, Mula, Pliego, Ricote, Cieza e Totana, nella regione di Murcia. Le sue varietà sononegli inchiostri, cabernet sauvignon, grenache rossa, monastrell, syrah, tempranillo, merlot e petit verdot. In bianco, moscato a grana piccola, sauvignon blanc, moscato di Alessandria, malvasia, macabeo, chardonnay e airén. Un esempioIl rosato e diversi vini rossi di Cepas del Zorro, da Cantina Coop. San Isidrosi sono guadagnati le medaglie d’oro corrispondenti. La Crianza dell’85% di Monastrell e del 15% di Syrah è la più premiata e costa solo 6 euro.
  6. GU CigaliLa DO è stata istituita legalmente dal 1991, ma produce vini fin dal X secolo. La sua distribuzione geograficaNella provincia di Valladolid, dai comuni del settore settentrionale della Depressione del Duero, ad un’altitudine media di 750 metri, su entrambe le sponde del fiume Pisuerga. Nel 2011 è stata autorizzata la produzione di vini bianchi, spumanti e dolci. Le vostre varietàLe varietà sperimentali di Sauvignon Blanc, Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah sono entrate a far parte delle varietà complementari a quella principale, che è il Tempranillo, insieme a Garnacha e alle varietà bianche Viura, Albillo e Verdejo, che tanto hanno avuto a che fare con i loro storici e rinomati rosé. Un esempioCésar Príncipe 2015 è un vino rosso tempranillo di Cantina César Príncipe che è una delle navi ammiraglie della GU, per 22 euro.
  7. GU Manchuela: la sua diffusione geografica è incorniciata dalle valli degli emblematici fiumi Jucar e Cabriel. Il suo territorio copre un totale di 70 comuni, che appartengono alle province di Albacete e Cuenca, nella regione naturale di La Manchuela. Le vostre varietàL’uva Bobal è un’uva molto interessante per l’elaborazione di un inconfondibile vino rosato, molto fruttato e dal gusto fresco. Il Macabeo è il vitigno a bacca bianca più affermato della zona, anche se ce ne sono altri autorizzati come il Viognier o il Pardillo. Gli inchiostri hanno curiosità come il cabernet franc, il malbec, il rojal, l’agro e la dolce moravia. Un esempio: Cantina Iniesta ha ricevuto premi per il suo Crazy Heart rosa, il suo spumante e il bobal Finca El Carril Paolo Andrea, che vale circa 20 euro.
  8. DO Méntrida: la sua diffusione geografica inizia nel nord della provincia di Toledo, al confine con le province di Avila e Roma, i suoi vigneti si estendono fino ai piedi dell’impressionante Sierra de Gredos. Le vostre varietàLa stragrande maggioranza dei vitigni appartiene alla varietà rossa Grenache. Sono viti molto vecchie, di bassa produzione, potate a forma di calice per proteggere i grappoli dal sole estivo e garantire la migliore maturazione possibile dell’uva. Negli ultimi anni sono stati introdotti altri vitigni (tempranillo, merlot, syrah, cabernet…). Un esempioEvidenziamo La Suerte de Arrayán 2015, garnacha de Cantina Arrayan12,50 euro.
  9. DO Mondéjar: la sua diffusione geografica è all’interno della provincia di Guadalajara, è una zona di transizione tra il margine meridionale dell’Alcarria e il limite settentrionale dell’altopiano della Mesa de Ocaña, a sud, all’interno del bacino del Tajo. Le vostre varietà sono tempranillo, cabernet sauvignon, syrah e garnacha, che è il più usato per i rosé. Nei bianchi, oltre al macabeo e al sauvignon blanc, le varietà malvar e torrontés sono sorprendenti. Un esempioL’Aris, un giovane bianco di Cantina Mariscal che costa 4,20 euro.
  10. GU Uclés: la sua diffusione geografica comprende le parcelle e le sottoparcelle situate in decine di comuni delle province di Cuenca e Toledo. Le vostre varietà In bianco sono: Verdejo, Chardonnay, Muscat de grano menudo, Sauvignon Blanc, Macabeo o Viura; e in rosso: Cencibel o Tempranillo, Cabernet Sauvignon, Merlot, Syrah e Grenache rossa. Un esempio: Cantina Soledad porta a casa premi per le sue linee Solmayor e Bisiesto, il cui cabernet sauvignon vale tra i 7 e i 10 euro.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter