Cuffie e orecchie: un rapporto non sempre sano

Cuffie e orecchie: un rapporto non sempre sano

Circa 1,1 miliardo di giovani – di età compresa tra i 12 e i 35 anni – in tutto il mondo sono a rischio di perdita dell’udito a causa dell’esposizione a molti rumori “in ambienti ricreativi”. Questa è la stima dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), secondo un rapporto pubblicato nel marzo di quest’anno. Secondo la Società Spagnola di Otorinolarinolaringoiatria e chirurgia della testa e del collo (SEORL), quasi la metà dei giovani del nostro paese sono esposti “continuamente a livelli di rumore”. nocivo per la salute dell’orecchio e per l’udito“.

Una delle principali fonti di rumore che causano questo rischio sono le cuffie dei lettori musicali, insieme al volume della musica nei bar, nelle discoteche, nei concerti e nel traffico delle grandi città. Esiste un regolamento dell’Unione europea per i lettori di musica personali, che – spiega SEORL – “dovrebbe avere un’ampia gamma di strumenti musicali. limite standard dell’uscita sonoracon l’accensione di 85 decibel (dB) e la possibilità di aumentarlo solo fino ad un massimo di 100 dB, e incorporare misure di avvertimento ogni venti ore di utilizzo se si sceglie questo aumento”.

Volumi consigliati per la musica con i caschi

Tuttavia, il limite di sicurezza raccomandato dall’OMS è di 65 dB. Per avere un’idea di quanto rappresentano, gli esperti dell’organismo spagnolo hanno fatto una lista di rumori e l’intensità di ciascuno di essi misurata in decibel. Mentre il canto di alcuni uccelli è intorno alle 10 e il mormorio delle onde dolci su una spiaggia è intorno alle 30, gli elettrodomestici come la lavastoviglie e l’aspirapolvere sono nell’ordine di quanto suggerito per la musica: tra i 60 e i 65 anni.

Un argomento riscaldato in un ufficio può raggiungere gli 80 e il clacson di un’auto 90, lo stesso del rumore di una moto. L’esposizione prolungata a un rumore superiore a tale entità implica già il pericolo che venga registrato. danni all’udito. Una sega elettrica produce 95 dB, una discoteca 110, un concerto rock e un trapano 120, un martello pneumatico 130 e un aereo in decollo 140.

Scienziati tedeschi hanno pubblicato nel 2017 i risultati di uno studio sull’uso delle cuffie tra gli adolescenti. Dei 2.143 studenti della nona classe (circa 15 anni) che facevano parte del campione analizzato, l’85% del totale ha ascoltato musica con i caschi. Del totale di coloro che avevano questa abitudine, uno su tre lo ha fatto ad un volume superiore a 80 dB e uno su quattro, oltre 85 dB. Queste cifre giustificano gli avvertimenti che l’OMS include nelle sue comunicazioni in materia.

Conseguenze di un volume troppo alto

I danni causati all’orecchio dal rumore possono essere irreversibili. Ecco perché la prevenzione è essenziale: l’udito perduto non può essere recuperato. “L’esposizione al suono superiore a 85 dB è un rischio di perdita uditiva se ripetuta nel tempo”, spiega SEORL. Ecco perché chi lavora almeno otto ore al giorno in un ambiente che espone a 80 dB (o più) deve indossare una protezione obbligatoria per non subire lesioni di questo tipo.

Naturalmente, più alto è il volume, più velocemente il danno è generato. Per evitare danni, nessuno dovrebbe essere esposto per più di un quarto d’ora al giorno ad un rumore di 100 dB, e se il rumore è di 110 dB, nessuno dovrebbe rimanere più di un minuto. “Il rumore raggiunge la soglia del dolore quando supera i 125 dB – i dettagli SEORL – e può essere insopportabile a 140 dB.

C’è un problema: i lettori musicali non riportano il livello di decibelios Come fai a sapere se stai ascoltando al volume appropriato o se è troppo alto? Di fronte a ciò, gli esperti propongono una risorsa semplice e facile da applicare, la “regola 60-60”, che consiste nell’uso delle cuffie. non più di 60 minuti al giorno e non più del 60% del volume consentito dai dispositivi stessi. Questo è un metodo efficace per prevenire le lesioni all’orecchio.

Anticipare la perdita uditiva dovuta all’età

Questa cura è anche un modo per non anticipare la perdita uditiva legata all’età. Questa perdita, chiamata anche presbiopiaSecondo la commissione audiologica del SEORL, colpisce due persone su dieci di età compresa tra i 60 e i 65 anni, tre persone su dieci di età compresa tra i 65 e i 70 anni e sette su dieci persone di età superiore ai 70 anni.

Ma l’organismo sottolinea il rischio in cui, in questo senso, si trovano i giovani di oggi. “Si stima che i nostri giovani possano essere 20 anni prima dell’insorgenza dei problemi di uditoQuesto è dovuto principalmente all’esposizione al rumore con le cuffie, ed è qualcosa che ci preoccupa molto”, ha detto María José Lavilla, presidente della SEORL Audiology Commission. In questo caso, i problemi di udito legati all’età, che finora sono iniziati generalmente intorno ai 60 anni, possono iniziare a manifestarsi intorno ai 40 anni.

Per il resto, gli esperti sottolineano anche che le cuffie – cioè quelle che coprono le orecchie all’esterno – sono più raccomandabili di quelle intracanali, quelle che vanno all’interno del padiglione auricolare. Questi ultimi esercitano una maggiore pressione all’interno dell’orecchio. promuovere l’insorgenza di otite.

Non dobbiamo neppure trascurare un altro modo in cui le cuffie possono influire sulla salute, anche se in un modo molto diverso: quando si viaggia su strade pubbliche, sia a piedi (a piedi (a piedi o a correre) che in bicicletta o con altri veicoli. Molto alto volume della musica o un tipo di casco che si isola troppo dall’ambiente può che causano collisioni, cadute o altri incidenti di gravi conseguenze per le persone coinvolte.

Se non vuoi perderti nessuno dei nostri articoli, iscriviti alle nostre newsletter

Controlla anche

E' vero che se otteniamo i capelli grigi, i nostri capelli cadranno meno?

E’ vero che se otteniamo i capelli grigi, i nostri capelli cadranno meno?

Xosé, lettore e membro di avnotizie.it, ci pone la seguente domanda in una e-mailHo 35 …

Paura del volo: può essere superata?

Paura del volo: può essere superata?

Alcune fobie sono un grosso problema per molte persone. Oggi, quando l’aereo è diventato un …

Dieci cose che la tua bocca rivela sulla tua salute generale

Dieci cose che la tua bocca rivela sulla tua salute generale

Molti esperti in odontoiatria e stomatologia usano la figura che “la bocca è la finestra …