Costretti a fuggire a causa del loro orientamento sessuale: “Qui non siamo a proteggere le persone come te”