Ellen, un lettore e un partner della rivista.si, abbiamo posto la seguente domanda: in una e-mail“Vorrei che explicarais il sistema migliore per pulire il mio pentole in modo che non mi carica il rivestimento antiaderente: ho letto il sale, il bicarbonato, l’aceto, l’ammorbidente, e anche un amico cuoco mi ha detto che la pulizia del fondo delle pentole caramelizando una cipolla”.

Cercando di rispondere con una fondazione di Elena, abbiamo anche cercato di entrare in contatto con diversi esperti di scuole di cucina per chiarire il sistema migliore, ma è stato finalmente Marc Vidal, il proprietario del negozio specializzato in prodotti per la cucina Taula ho Cuinache ha decifrato gli arcani di una questione che, a priori, sembrava essere piuttosto semplice.

Quello che non dovremmo fare?

Vidal inizia da ciò che non dobbiamo fare quando dobbiamo pulire una padella: “se è possibile utilizzare pentole con rivestimento antiaderente non dobbiamo mai pulire in calda sotto il rubinettoperché il contrasto termico che prevede il contatto con l’acqua fredda si danno in questo strato; questa è la prima regola: attendere che si raffreddi”.

“L’altra cosa è utilizzare pentole in acciaio inox, che non hanno una specifica strati per evitare la formazione di aderenze, come è il caso con le pentole, per esempio,” dice il trader, e l’esperto: “in questo caso ci possono essere lavate a caldo, se vogliamo, ma anche fredda; inoltre, questo tipo di pentole hanno il vantaggio aggiuntivo che è possibile rimuovere lo sporco incorporato con un loofah fibre di alluminio, qualcosa di completamente sconsigliabile in padelle con uno strato aderente”.

Tuttavia, quando abbiamo raccontato Vidal metodi preventivo Ellen, ci chiarisce che per pentole in acciaio, come i vasi, scoraggia il metodo di sale “perché è corrosivo”. Non è consigliato fare così per le altre padelle: “ci sono metodi più efficaci e meno aggressivi per pulire le pentole, ma in generale, se la stessa è in buone condizioni, con acqua calda e sapone dovrebbe essere sufficiente; se non sufficiente, è che la padella ha perso le sue qualità”.

Comunque insiste sul fatto che raschiare con la forza è del tutto esclusa in pentole che non sono di acciaio o in ghisa. Rispetto a questi avvisi si che il tuo più grande nemico è l’umidità, che può portare a reazioni degradanti, e consiglia di tenerli sempre unti di olio come un elemento protettivo.

Quali sono le cose elencate

Marc Vidal spiega che il modo più appropriato per pulire una padella con rivestimento antiaderente è l’acqua e il sapone. Quando lo sporco è di noi resiste a questo metodo, propone all’aceto caldo perché provoca un tensioattivo cationico e aiuta a rimuovere almeno accompagnato da alcune gocce di sapone. La stessa funzione potrebbe fare l’ammorbidente, ma non è consigliabile per uso completamente in dispositivi a contatto con il cibo, date le sue componenti.

Anche il bicarbonato di sodio con l’acqua è consigliato da Vidal come metodo di decalcificazione, anche se non convalidare la miscela di bicarbonato di sodio e aceto, come è raccomandato da alcuni siti web. A questo proposito, si raccomanda anche un panno bagnato con aceto, o con bicarbonato di sodio per pulire il fondo delle pentole e padelle in acciaio inox, così come l’inverso, con lo scopo di rimuovere le macchie scure che si verificano a causa della temperatura.

Infine, con riferimento al strofinare con luffa, spugna di tipo “salvauñas”-, sconsiglia l’utilizzo “perché non cessa di essere abrasivo con lo strato adesivo, perché sono molto negativi come residuo e ambientale, perché dal punto di vista igienico sono molto sporche.

Infatti, in Questi sono i nove oggetti … il più brutto della vostra casa (e alcuni vanno in bocca) si, abbiamo detto che, secondo lo studio, i Posti più sporchi della casa, condotto da u.s. National Sanitation Foundation (NSF), sono soggetti a più carica batterica si accumula nelle nostre cucine.

Al suo posto proposta di utilizzare pagliette, spinato siliconeperché garantisce che essi sono ugualmente efficaci, ma molto più puliti. Ricorda inoltre che quando si acquista una padella, abbiamo scelto di fondo non striato, “perché raccolgono meno sporco”. Per finire, Vidal sostiene di non aver sentito mai di punta del le cipolle caramellate, ma ha detto che “ogni professionista ha i propri” trucchi”.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter