Esperti nel trattamento di lesioni muscolari, hanno avvertito che nelle ultime settimane di il rischio di un’epidemia di infortuni, se non si prendono cura della nostra postura quando si è seduti o sdraiati sul divano e non siamo a fare esercizi per mantenere il tono muscolare. In particolare, il Collegio dei Fisioterapisti della Catalogna, ha raccomandato la pratica di esercizio quotidiano in modo da evitare che questo aumento di lesioni alla schiena.

Fisioterapisti catalano avvertono che le lunghe ore di telelavoro, seduta e seduti in sedie inadeguato a questo fine, hanno conseguenze negative in forma di mal di schiena, soprattutto quando l’adozione di posture errate. Anche le lunghe serate e notti sui divani e poltrone e la mancanza di attività fisica può finire in contratture, dolori, tendinite, e, nel caso di persone con patologie pregresse, come protrusioni o ernie del disco, lo stesso può essere aggravata.

Da ConsumoClaro siamo in contatto con Paolo Serna, un fisioterapista e docente al corso di Laurea di Fisioterapia dell’Università Francisco de Vitoria di Roma, nonché fondatore della Clinica di la Serna, che conferma l’attenzione dei suoi compagni di catalani: “non so se si può prevedere un parassita, ma un grande aumento di lesioni è sicuro”

“Dobbiamo tenere a mente che abbiamo dovuto eliminare in gran parte i più importanti fattori di protezione della schiena, così come l’esercizio quotidiano, e terapia”, ha detto De la Serna. Rispetto al telelavoro questa fisioterapista spiega che “normalmente le case non sono così preparato come uffici a livello di ergonomia: Le tabelle non sono in ufficio e per lavoro sono spesso sul divano, al quale si aggiungono molti fattori ad avere problemi alla schiena”.

Stress e mobile, pessima combinazione

L’esperto avverte che “tutto ciò che può favorire l’insorgenza di contratture e dolore episodi in persone con precedenti problemi di schiena”. Ma De la Serna colpisce un altro fattore che può essere un trigger di problemi alla schiena e al collo: “senza dubbio, questo stress e incertezza, di fronte a problemi di salute per il coronavirus e il futuro economicoaumenta la tensione muscolare e, di conseguenza, il rischio di problemi”.

Si avvisa inoltre di l’uso eccessivo di cellulari, tablet e laptop dalla febbre informativo del tempoperché, che ci porta a forzare la postura dei muscoli della nuca, del collo e rientrano nella cosiddetta “sindrome del collo del testo” a causa della trazione esercitata dal peso della testa sulle trappole e sternocleidomastoideo. “Dobbiamo alzare un po ‘le braccia e i gomiti di sostegno, invece di sollevare la sua testa”, dice De la Serna per quando si può chiedere a questi supporti. Il fisioterapista ti consiglia di “andare dritto, le braccia a circa 90 gradi di flessione e gomiti sono supportati”.

Principali patologie

Quali patologie possono sviluppare quando si è seduti sul divano molte ore? “Dolori muscolari e contratture dovute a posture scorrette mantenute nel tempo e i giorni, accoppiato con una drastica diminuzione dell’attività fisica”, spiega e mette in guardia: “non solo è che smettiamo di andare in palestra, ma stiamo andando a piedi”. E aggiunge che “le persone con precedente patologia della schiena, come ernie, dovrebbe essere particolarmente attenta”.

Per evitare lesioni Della Serna coincide con il rilascio dei terapisti catalani in la corretta postura quando teletrabajemos o ci sono seduto sulla sedia deve essere “sempre con la schiena sostenuta e dritto possibilesenza posture rare con le gambe, e questi supportato; e se abbiamo intenzione di trascorrere ore e ore, faremo il possibile per essere confortevole, in quanto sarà più facile mantenere una postura corretta”. “Se ci si sta male, si inizierà a muoversi e si finisce in una brutta posizione”, apostille.

Quali esercizi sarebbe l’ideale per mantenere la schiena in condizione? De la Serna raccomandato esercizi di stretching per tutto il corpo: “si può fare ogni giorno una parte del corpo.” Se si dispone di un’opzione, assicura che è molto importante camminare, e aggiunge, per essere, corda per saltare, eseguire serie di scricchiolii così come piegamenti sulle braccia.

“Tutti che l’esercizio fisico è di aiuto anche a noi; provate a fare mezz’ora al giornoperché bisogna ricordare che noi non andiamo quasi, a differenza di quando ci esci che, almeno, siamo in piedi”, conclude, ma non prima di consigliare vestire i generatori di calore in caso di dolore che stai andando con i tratti.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter