Leggere, scrivere, disegnare, guardare la tv, il telelavoro, trascorrere il tempo a giocare giochi da tavolo, facendo mestieri, parlando al telefono, ecc, sono alcune delle attività che abbiamo fatto durante i giorni del parto. E sono anche azioni che che prova i nostri occhi, che hanno dovuto adattarsi a queste nuove circostanze. Perché la luce migliore per questo tipo di attività è quella del sole. Cosa succede se non abbiamo una buona entrata di luce naturale? Non si risentono i nostri occhi? Come possiamo prendere cura di loro?

Primo problema: l’abuso di dispositivi digitali

Durante questi giorni di confinamento molte persone sono aumentati in modo significativo l’uso di dispositivi digitali come computer, telefoni cellulari e tablet, che può causare molte persone quello che viene chiamato Sindrome di Visual Computer (SVI). Si tratta di una condizione che appare dallo sforzo degli occhi a causa di un uso prolungato di display elettronici. I principali effetti tendono ad essere:

  • visione doppia o offuscata
  • fatica
  • occhio secco
  • vertigini
  • gli occhi rossi
  • mal di testa

Si stima che Il 90% delle persone che trascorrono tre ore o più dritto davanti a un computer in grado di sviluppare questa sindrome. Per aminorarlo il Collegio Nazionale degli Ottici-Optometristi di Spagna (CNOO) consiglia descansar cinque-dieci minuti ogni oralampeggiante regolarmente e chiudere gli occhi, o deviare lo sguardo da sinistra a destra.

Questo ci aiuterà a ridurre al minimo l’impatto dell’evaporazione dello strappo nella parte anteriore del display e per evitare l’affaticamento visivo. È inoltre possibile utilizzare lubrificante occhio a mantenere l’occhio umido. Se è possibile, noi per la lettura su carta perché i nostri occhi in grado di riconoscere più facilmente di quanto si è di inchiostro, qualcosa che non si verifica con i pixel degli schermi.

Ci sarà anche applicare la regola 20/20/20, che è a dire, riposare gli occhi per 20 secondi ogni 20 minuti di lavoroo qualsiasi altra attività di orizzonte visivo breve (guardare il cellulare o il tablet). Nel caso In cui è possibile, cercano di guardare a una distanza superiore a sei metri.

Per molti, il telelavoro è diventato in questi giorni in qualcosa di solito. Per evitare problemi con la vista davanti al computer, si potranno attuare le seguenti misure:

  • Regolare il monitor a colori (che sono trasparente e opalino).
  • Impostare i caratteri e la dimensione del carattere per essere leggibile e non ci obbligano a forzare la vista.
  • Lavorare con il testo nero su sfondo bianco.
  • Pulire lo schermo con un panno polvere anti-statico.
  • Posizionare lo schermo a una distanza di 50-60 centimetri dell’occhio e la parte superiore di questo ci dovrebbe essere un poco sotto gli occhi, a lampeggiare, per coprire l’intero occhio.
  • Si consiglia di posizionare il monitor perpendicolare alla finestra per evitare i riflessi.
  • Lampeggia come spesso possibile, tenere le superfici degli occhi ben lubrificati.

Secondo problema: l’abuso della tv

Oltre a schermi di computer, è importante evitare di leggere lo schermo del cellulare nel buio perché questo aumenta l’irritazione e la secchezza degli occhi. Le piccole dimensioni di questi dispositivi costringe molte volte per avvicinarli in eccesso di vista, che aumenta la domanda di alloggio visivo sistema di messa a fuoco sul testo correttamente. È consigliabile l’uso di compresse di grandi dimensioni, se si diventa un uso a lungo termine.

Inoltre, non è raccomandato guardare la tv al buio completoqualcosa che in questi giorni sicuramente saremo tutti abusare. La distanza dipende dalla dimensione, ma la regola generale è che non c’è a meno di due metri. È consigliabile un batter di frequente e guardare lontano, di volta in volta a ridurre l’affaticamento visivo.

Nella maggior parte dei casi, le conseguenze di mantenere la vista su un oggetto o uno schermo che si trova vicino ad un presunto un ulteriore sforzo che si traduce in mancanza di lampeggiante. Come riconosciuto dalla Società spagnola di Oftalmologia (SEO), di lavoro davanti allo schermo richiede concentrazione e attenzione e, inconsciamente, il numero di lampeggi al minuto a bassa notevolmente. Questa diminuzione è dovuta a secchezza degli occhi, irritazione e affaticamento visivo.

Terzo problema: illuminazione inadeguata

In alcuni casi, essere tutto il giorno a casa significa anche una maggiore carenza di luce naturale. Siamo, pertanto, più esposti che in passato per l’illuminazione artificiale delle nostre case. Illuminazione inadeguata potenza di fuoco colpisce anche la salute dei nostri occhi. Secondo uno studio pubblicato nel 2011, in American Journal of Public Health, è aumentato del 12% patologie oculari causate dall’esposizione alla luce, il freddo e fluorescenti.

Secondo la ricerca, le lampadine fluorescenti compatte sono il bianco e il freddo, e le luci alogene (con una luce più bianca) in grado di emettere una maggior quantità di radiazioni di raggi ultravioletti che le vecchie lampadine potrebbe causare maggiori danni agli occhi. Problemi osservati sono legati a questi tipi di luce.

E per quanto riguarda i sistemi a LED? Questa sorgente di luce bianca, sempre più utilizzato per il suo basso consumo e ad alta efficienza, garantisce un’alta intensità di illuminazione e più percentuale di luce blu, un tipo di luce che un certo numero di studi hanno trovato che è possibile danneggiare la retinaanche attraverso le mostre di casa. Tuttavia, la Società spagnola di Oftalmologia riconosce che non vi è alcuna chiara evidenza scientifica per dimostrare che la luce blu, se si tratta di computer telefoni da altre fonti, quali lampade a LED, è dannoso.

La luce naturale tende ad essere più “comodo” per l’occhio, perché questa è la misura migliore per le soglie di contrasto. La luce artificiale, a sua volta, è in grado di illuminare in modo non uniforme e altera i colori e i contrasti, qualcosa che fatica oltre la vista. Si consiglia in questi giorni:

  • Mettere il tavoli di lavoro e di studio accanto alla finestracamere dotate di luce naturale. La luce naturale deve venire dalla nostra parte meno buona, che è a dire, se ci sono di mano destra, è preferibile che la luce proviene da sinistra, e l’altro modo intorno. In questo modo non ci taparemos al momento di scrivere, leggere, disegnare, ecc
  • Se non abbiamo una buona entrata di luce naturale, è consigliabile optare per due lampadine: una luce ambiente e un altro vicino al luogo dove svolgere l’attività (sul desktop o a lato del divano).
  • Per aumentare l’esposizione al la luce naturale, quanto più è possibile.
  • Aprire tende e tendaggi per far più luce naturale dall’esterno.
  • Spegnere le luci in casa quando non è necessario.
  • Per la lettura, posto che la fonte di luce dietro di noi e si è concentrato sul libro.
  • Evitare il i riflessi direttamente osservando la lampadina indirettamente. Quest’ultimo caso si verifica quando vediamo la luce riflessa su una superficie come un tavolo, un cristallo o un pezzo di arredamento. Per evitare questo, si può utilizzare rivestimenti compagni, e di evitare forti contrasti di luce.

Se non si vuole perdere qualsiasi dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter