Susana, lettrice e partner di avnotizie.it ci dice in una e-mailUna mia amica vegana ha scoperto l’esistenza della frittata di patate senza uova questo Natale e, per dimostrarmi che era possibile, ne ha fatta una per me. Sono rimasto stupito, perché anche se è un po’ meno soffice della tortilla normale, e il sapore è leggermente diverso, assomigliava molto a una frittata ed era molto gustosa. Penso che sia facile abituarsi e per me è un altro passo di introduzione al veganismo, quindi vorrei condividere la ricetta con altri lettori. Le sarei grato se spargesse la voce.

Piuttosto che dare la ricetta di Susana, quello che faremo è spiegare su cosa si basa la frittata di patate vegane, che come suggerisce il nome, non ha alcuna traccia di prodotti animali. Per il momento la frittata canonica può essere identificata fondamentalmente come l’uovo come unico prodotto animale, quindi il segreto è sostituirlo con un altro elemento ricco di proteine, in modo che possa schiumare e fare un impasto che tenga le patate all’interno.

Il segreto è nell’impasto (del cece)

L’elemento scelto dalla cucina vegana è la farina di ceci, non molto conosciuta nella nostra cucina attuale, ma è un elemento indispensabile per fare le frittelle ai gamberi di Cadicecosì come il pesce fritto in alcune zone. Anche nel sud Italia usano questa farina con il nome di fainá.Tuttavia, dove questo ingrediente è ampiamente utilizzato è in India e Pakistan, paesi in cui viene utilizzato come base culinaria per cibi fritti e pastellati, dando origine alle tradizionali pakoras, che sono verdure fritte con spezie e farina di ceci.

La farina si ottiene dalla macinazione di ceci di diverse specie e può provenire da ceci crudi o arrostiti. Il sapore è migliore quando i ceci sono arrostiti, poiché quando sono crudi sono leggermente amari. D’altra parte, la proteina dei ceci è molto simile a quella delle uovaGli aminoacidi metionina e cistina sono carenti nel 15% del peso del grano, ma sono integrati dal loro contributo nella patata, che li ha.

La patata contiene anche triptofano, che viene aggiunto ai ceci per dare alla tortilla vegana la garanzia di proteine di alta qualità contenendo tutti gli amminoacidi essenziali per l’uomo, come vi diciamo in Seven Foods to Say Goodbye to Meat. D’altra parte, la farina di ceci è ricca di vitamine del gruppo B, tranne la B12. Le patate forniscono anche vitamina C.

Frittata di patate Vegan Ricetta

Prendere 70 grammi di farina di ceci – venduta in negozi specializzati – e diluirla in 180 millilitri di acqua in un contenitore largo e profondo, dove sono battuti fino ad ottenere un impasto senza grumiÈ una consistenza molto morbida, soffice, simile a quella dell’uovo, forse un po’ più spessa. L’impasto viene salato a piacere. Tagliare la patata in dischi e rosolarla in olio fino a raggiungere la consistenza desiderata.

Una volta che la patata è rosolata, toglierla dalla padella, aggiungere altro olio e attendere che sia calda, a quel punto versare il composto di farina e acqua, che sarà cotto molto simile a un uovo sbattuto. Durante la cottura aggiungiamo la patata, anch’essa precedentemente salata a piacere, e aspettiamo che la base sia consistente per rigirarla. Si può anche fare con la cipolla friggendo la cipolla con la patata o separatamente e aggiungendola contemporaneamente.

Se non volete perdervi nessuno dei nostri articoli, iscriviti alla nostra newsletter